Palazzo-Davanzati

Il Museo di Palazzo Davanzati riapre le porte con un concerto dell’Accademia del Maggio Fiorentino (musica e arie da opere). Appuntamento il 23 marzo alle ore 16

Firenze, Musica

Il Museo di Palazzo Davanzati, dopo una breve chiusura necessaria a riallestire i propri ambienti di accesso, ha riaperto al pubblico lo scorso 19 marzo e festeggerà con il propri visitatori l’apertura e l’arrivo della bella stagione con un concerto che si terrà al suo interno sabato 23 marzo 2019 alle ore 16.00. I portoni del palazzo trecentesco che affacciano su via di Porta Rossa tornano ad essere aperti tutti e tre grazie a controporte in vetro realizzate appositamente per consentire la più ampia comunicazione visiva con l’esterno. L’ambiente riallestito potrà inoltre accogliere laboratori didattici, eventi, mostre, conferenze e concerti, per nuove occasioni di confronto e comunicazione.

Per festeggiare questa nuova stagione di progetti, il Museo ospiterà un concerto dell’Accademia del Maggio Fiorentino intitolato Palazzo Davanzati apre le porte alla primavera.

L’evento è offerto ai visitatori grazie alla disponibilità del Sovrintendente del Maggio Musicale Fiorentino Cristiano Chiarot e del suo coordinatore artistico Pierangelo Conti, e con il contributo dell’Associazione degli Amici dei Musei di Palazzo Davanzati e Casa Martelli onlus. In questa occasione il direttore dei Musei del Bargello Paola D’Agostino e il responsabile del Museo Daniele Rapino presenteranno al pubblico il nuovo allestimento del loggiato terreno. Eccezionalmente l’ingresso al museo sarà possibile attraverso l’antico chiasso laterale all’edificio che sarà aperto per la prima volta al pubblico.

Sulla scena museale si alterneranno i cantanti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino (Cecilia Gaetani, Nikoleta Kapetanidou, Shuxin Li, Julia Costa e Ana Beatriz Machado) accompagnati al pianoforte da Francisco Rico. In programma una selezione di arie tratte da opere di Händel, Cherubini, Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi e Puccini.

La partecipazione al concerto è libera e inclusa nel prezzo del biglietto d’ingresso del museo stesso (€ 6,00 con le riduzioni o gratuità previste per legge).

Lascia un commento