Il Miglio Blu di Capraia, un corridoio per nuotare in sicurezza in mare aperto. Il progetto del Comune e del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano che lo ha finanziato. Le riflessioni del sindaco Marida Bessi e del presidente Giampiero Sammuri

Focus, Livorno

E’ indubbiamente un’estate ricca di novità per l’Isola di Capraia. Dopo gli interventi per valorizzare il patrimonio storico-culturale (i diversi palmenti riportati alla luce dopo un lavoro di scavo durato alcuni mesi) e la recente apertura della mostra archeologica dedicata al Guerriero di Capraia, dopo avare presentato un ricco programma di attività escursionistiche, il sea watching alla ricerca della foca monaca e lo snorkeling nelle baie più affascinanti, il Parco Nazionale lancia una nuova attrazione, concordata e realizzata con l’amministrazione comunale.

Si tratta del Miglio Blu di Capraia, un corridoio riservato alla balneazione in sicurezza, destinato all’attività di nuoto libero in mare aperto, swimtrekking e snorkeling. Le ventidue boe (alcune delle quali dotate di segnalazione luminosa notturna) sono state collocate ad una distanza di 50 mt l’una dall’altra lungo una linea immaginaria che si sviluppa davanti all’abitato di Capraia, tra la zona estrema a sud del porto, poco prima della Grotta sotto la Torre (accessibile a tutti da terra), e la Torretta al Bagno, anch’essa accessibile da terra, con un tragitto lungo circa 1100mt e largo circa 20-25 mt. Il percorso in andata e ritorno consente di nuotare praticamente per un miglio nautico.

In tale corridoio vige il divieto di navigazione, di ancoraggio e di ormeggio. La realizzazione operativa del percorso è stata affidata al locale diving center.

“Un percorso che permette di nuotare in tutta sicurezza in acque smeraldine, un’occasione unica per godersi le bellezze di uno straordinario acquario naturale”. Con queste parole il sindaco Marida Bessi commenta questa nuovo progetto finanziato dal Parco Nazionale a Capraia e realizzato su specifica richiesta del Comune. “E’ un’altra opportunità che offriamo ai visitatori di Capraia in questa estate che dopo il lockdown sta regalando giornate meravigliose, mare cristallino e tramonti da cartolina. Chi visita l’isola ha solo l’imbarazzo della scelta: sentieri che si sviluppano nella profumata macchia mediterranea, escursioni in mare per fare sea watching o snorkeling, immersioni negli splendidi fondali blu cobalto, visite alla scoperta del patrimonio archeologico e storico-culturale, assaggi e degustazioni dei favolosi prodotti delle aziende locali, nelle aziende stesse o nei tanti graziosi ristoranti in paese o nel porticciolo.”

“Sono particolarmente felice di questa ennesima iniziativa che suggella una reale e leale collaborazione  con il Comune di Capraia Isola” sottolinea il presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano Giampiero Sammuri. “Stiamo lavorando molto bene insieme e i diversi progetti concordati e realizzati negli ultimi mesi sono la più evidente dimostrazione di come il Parco possa essere un valore aggiunto laddove è possibile concordare insieme le politiche di tutela e di valorizzazione delle risorse naturali locali. La collaborazione con il Sindaco Marida Bessi, ormai consolidata da tempo, ci permette di lavorare in prospettiva, sulla base di programmi sempre più ambiziosi, con l’obiettivo comune di salvaguardare l’ambiente di questa isola straordinaria per storia e natura, ma contestualmente di fornire un sostegno all’economia locale.”

 

Lascia un commento