I Mercoledì musicali dell’organo e dintorni, al via il nuovo festival fiorentino. Partenza il 20 e 21 giugno con l’Orchestra Toscana Classica a Santo Stefano al Ponte. Poi il cartellone prosegue a Palazzo Medici Riccardi

Firenze, Musica

Si chiama “I Mercoledì musicali dell’organo e dintorni” ed è il nuovo festival fiorentino nato dalla decennale esperienza dei “Mercoledì Musicali della Fondazione CR Firenze”. Una formula aggiornata che, ai consueti concerti per organo in programma all’Auditorium FCRF, abbina appuntamenti con orchestre ed ensemble da camera, con particolare attenzione per i giovani talenti.

  • E fucina di talenti è di certo l’Orchestra Toscana Classica, che sabato 20 e domenica 21 giugno 2020 inaugura il festival all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte (ore 21 – biglietti 20/15 euro – prevendite nei punti Box Office Toscana e online su www.ticketone.it. Servizio prevendite anche presso l’Auditorium nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21).

Sul podio si alternano Andrea Alinovi, già direttore dell’Orchestra Giovanile della Filarmonica Sestrese, e il francese Joachim Coffinier: due dei migliori allievi del corso internazionale di direzione d’orchestra tenuto dal Maestro Giuseppe Lanzetta lo scorso gennaio. Solisti Mattia Fusi al pianoforte e Daniele Scala al clarinetto.

Il programma si apre con il Concerto Grosso per archi “Palladio” del contemporaneo Karl Jenkins, per poi condurci indietro di quasi tre secoli, a una delle pagine più amate di Johann Sebastian Bach, il “Concerto n.1 per pianoforte e orchestra d’archi BWV 1052”. Tra barocco e classicismo si colloca il “Concerto per clarinetto e orchestra” di Johann Stamitz, padre riconosciuto della Scuola di Mannheim, e il percorso continua con il “Divertimento in re maggiore K 136” di un Wolfgang Amadeus Mozart appena sedicenne.

Diplomato in pianoforte con il massimo dei voti e la lode, Mattia Fusi ha all’attivo numerosi riconoscimenti, tra cui il primo premio al concorso “Città di Firenze – Crescendo” e il primo premio al concorso nazionale pianistico “G. Rospigliosi”. Si sta perfezionando con Siavush Gadjev.

Clarinetto solista dell’Orchestra da Camera Fiorentina, Daniele Scala ha all’attivo un’intensa carriera concertistica. Tra le esperienze recenti impossibile non ricordare quella in duo col pianista Walter Orsingher. E’ docente di clarinetto presso il Conservatorio di Rovigo.

“In un momento difficile per tutti, iniziamo questa nuova avventura con l’entusiasmo di sempre – spiega il presidente di Toscana Classica, David Sacchi – ringraziamo gli Enti e le aziende che supportano le nostre attività. I nuovi art bonus introdotti da Governo e Regione sono strumenti fondamentali. Investire in cultura è ancora più conveniente”.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria di Toscana Classica, tel 055.783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com.

PROSSIMI APPUNTAMENTIIl festival trasferisce nel meraviglioso Cortile di Palazzo Medici Riccardi, dove venerdì 26 e sabato 27 giugno 2020 l’Orchestra Toscana Classica si arricchisce di due straordinari interpreti, Augusto Vismara, nel duplice ruolo di viola solista e direttore, e Daria Nechaeva, violinista solista: musiche di Schubert, Mozart e Chausson.

Mercoledì 15 e giovedì 16 luglio 2020, sempre a Palazzo Medici Riccardi, l’Orchestra Toscana Classica rende omaggio a George Gershwin e al suo repertorio intriso di jazz, pop e musica extra-colta che, sposando cinema e teatro, ha segnato l’immaginario novecentesco: “Embraceable You”, “But Not For Me”, “Summertime”, “Someone to Watch Over Me”, “I Loves You Porgy”, “I Got Rhythm”… Arrangiamenti e pianoforte solista Fernando Ramsés Peña Díaz, voce solista Elena Di Leo.

“La bella e la bestia”, “La sirenetta”, “Aladdin”, “Biancaneve e i sette nani”, “Mulan”, “Frozen”, “La bella addormentata nel bosco”, “Anastasia”… Le più amate colonne sonore dei cartoni animati rivivono in versione sinfonica in occasione del concerto “Walt Disney Fantasy”, venerdì 24 luglio (ore 21,15) al teatro Romano di Fiesole nell’ambito dell’Estate Fiesolana 2020: sul podio dell’Orchestra Toscana Classica sale Giuseppe Lanzetta.

Certi, ma ancora da in data da definire, i concerti per organo che nelle prossime settimane vedono protagonisti Jordi Vergés, Stefano Pellini e Gabriele Catalucci, tutti all’Auditorium FCRF.

Il festival “I Mercoledì musicali dell’organo e dintorni” è realizzato con il determinante contributo di Fondazione CR Firenze, e di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana e Comune di Firenze, con il patrocinio di Città Metropolitana di Firenze.


Con il contributo di
Fondazione CR Firenze
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Regione Toscana
Comune di Firenze

Con il patrocinio di
Città Metropolitana di Firenze

Inizio concerti ore 21

Informazioni e prenotazioni
Segreteria Toscana Classica, tel. 055-783374 – 340.3944830 – www.toscanaclassica.com

Biglietti, riduzioni e sconti
Biglietto intero 20 euro
Biglietto ridotto a 15 euro per studenti (muniti di tesserino) e over 65 (muniti di un documento).
Ai titolari della “Firenze Card” del Comune di Firenze è riservato uno sconto del 15% (o tre biglietti al prezzo di due)

Prevendite
Nei punti vendita Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel 055.210804)
Online su www.ticketone.it (tel. 892.101)
Presso le sedi, nei giorni dei concerti, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 21


Toscana Classica
Federazione di Associazioni di Produzione Musicale della Toscana
Via Monferrato 2 – Firenze – Tel/fax 055.783374
www.toscanaclassica.cominfo@orcafi.it

Lascia un commento