Foto inaugurazione scultura Xhixha

Pietrasanta: Heldon Xhixha e il suo “Oceano” di acciaio nel Parco della Scultura. Aspettado “Ego” di Choi Yoon Sook

Arte, Versilia

Dopo “La Folla” di Jorgen Haugen Sorensen in Piazza Crispi ed il “Sailor” di Reynolds in Piazza Amadei, il Parco Internazionale della Scultura di Pietrasanta si arricchisce di un altro pezzo pregiato: l’Oceano di Helidon Xhixha. L’opera, realizzata in acciaio luccicante è stata installata in Piazza XIV Maggio, a Tonfano, nel giardino che corre lungo il lungomare. L’artista italo-albanese, protagonista della grande mostra della scorsa estate dal titolo “Shining Rock” (50mila presenze) mantiene la promessa con la città donando una delle sue sculture più belle e di effetto. La scultura è stata inaugurata dal vicesindaco, Daniele Mazzoni insieme al delegato alla cultura, Paola Brizzolari, agli assessori Simone Tartarini e Lora Santini, al vice presidente del consiglio comunale Mimma Briganti, al Capo di Gabinetto Adamo Bernardi, al presidente della Fondazione Centro Arti Visive Liliana Ciaccio, al presidente del Consorzio Balneari, Francesco Verona e a Valentina Fogher degli Istituti Culturali. Nelle prossime settimane sarà installata l’”Ego” di Choi Yoon Sook nella nuova rotatoria di via Torraccia. Sono 71 le opere che compongono attualmente il percorso dentro la città posizionate per qualificare e rendere preziose ed uniche piazze, luoghi storici e turistici, rotonde e punti strategici dell’area urbana.

Nel complesso l’amministrazione comunale di Pietrasanta ha installato 9 opere in due anni e mezzo tra cui Mr Kiribati sulla rotonda di via Provinciale Vallecchia, N’Uovo di Prasto nel prato della Versiliana, Le Tre Grazie al Parco di Capezzano Monte, il bambino in vetroresina di Giovanni da Monreale allo Skate Plaza. “Il parco – spiega il vicesindaco Daniele Mazzoni – è uno strumento per continuare a promuovere e valorizzare i nostri artigiani, i laboratori e le botteghe che collaborano con i grandi artisti nazionali ed internazionali. Solo nell’ultimo anno abbiamo aggiunto al parco, comprese queste donazioni, ben quattro sculture. Con il museo diffuso, che ha trovato grazie alla nostra amministrazione anche una legittimazione a livello formale, Pietrasanta si conferma punto di riferimento internazionale per la scultura e la lavorazione del marmo e del bronzo. La candidatura a Pietrasanta Capitale della Cultura Italiana si basa molto su questo legame profondo con la scultura: elemento che siamo certi è un valore aggiunto per la nostra ambizione”.
Per valorizzare e far conoscere il Parco della Scultura l’amministrazione comunale ha attivato anche una originale passeggiata denominato “Zona a Traffico Artistico” per turisti e scolaresche oltre ad esportare e sponsorizzare a livello internazionale il museo open air a fianco del Museo dei Bozzetti, l’altra grande attrazione culturale della città. “Il Parco – conclude Mazzoni – è elemento turistico di grande impatto e promozione. Gli spazi cittadini diventano luoghi di cultura e turismo. Arredano la città. La rendono unica al mondo”.

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

Lascia un commento