Grüne Linie: il libro fotografico di Giancarlo Barzagli si presenta il 19 gennaio alla Libreria Brac di Firenze. Una riflessione sulla memoria della Resistenza

Giovedì 19 gennaio 2023 alle ore 18.30 presso la libreria Brac,  via de’ Vagellai 18 r Firenze,  Giancarlo Barzagli presenterà il suo libro fotografico Grüne Linie.Insieme all’autore interverranno Wu Ming 2 e Pietro Gaglianò. Grüne Linie è un libro fotografico sulle tracce della Resistenza.

Il libro, che oltre al materiale fotografico contiene anche un racconto inedito di Wu Ming 2, vuole essere una riflessione su come si può fare memoria della Resistenza dopo la scomparsa dei testimoni diretti. 

Grüne Linie (uno dei nomi usati dall’esercito tedesco per indicare la Linea Gotica) racconta la Resistenza nell’Appennino Tosco-Romagnolo tra Firenze e Imola, i monti dove l’autore ha passato l’infanzia. Frutto di 5 anni di ricerca, dopo un anno di lavorazione, il volume è stato stampato in tiratura di mille copie presso le Grafiche dell’Artiere.

Il progetto fotografico parte dalla consapevolezza della scomparsa degli ultimi testimoni della Resistenza (i Partigiani che l’autore ha conosciuto nei primi anni di ricerca sul tema) e dalla necessità di trovare un punto di vista in cui possano immedesimarsi anche le nuove generazioni. Da qui l’idea di partire dalla propria biografia e di percorrere i luoghi dell’infanzia con occhi diversi, prestando attenzione alle tracce più o meno evidenti che quel conflitto ha lasciato sul territorio.

Il volume, curato da Claudia Paladini (photo-editor di GOST, casa editrice specializzata in libri fotografici) e disegnato da Roberta Donatini, ci immerge da subito nel verde dell’alta valle del fiume Rovigo, per lo più abbandonata, dalla quale affiorano i ruderi delle case che al tempo ospitarono i 1200 uomini della 36a Brigata Partigiana Garibaldi Bianconcini. Lentamente i segni si fanno più evidenti, le fotografie ci fanno entrare nelle grotte scavate dall’Esercito Tedesco come rifugi anti-aerei e dal terreno emergono gli ordigni inesplosi che ancora è facile trovare sui luoghi delle battaglie. Infine appaiono i volti in bianco e nero dei giovani combattenti, ritratti nelle immagini d’archivio, che a distanza di più di 70 anni testimoniano la vitalità del movimento che portò alla liberazione del paese dal Nazi-Fascismo.

Per Wu Ming 2, autore del racconto Basta chiederlo ai faggi che fa parte del libro, si è trattato di un ritorno sui temi e sui luoghi già trattati nell’opera collettiva “Asce di Guerra”. Nel libro infatti si parla anche della 36a Brigata e per le ricerche su quel tema lo scrittore aveva già visitato la cosiddetta “Repubblica del Carzolano” (come i Partigiani chiamavano la valle dove si erano insediati). Il racconto nasce da una camminata fatta nell’estate 2018 sulle orme del Partigiano “Mirko” Zappi, scomparso l’anno precedente, nel tragitto che nell’inverno del 1943 da Imola lo portò ad unirsi al primo nucleo della Brigata.

Non ascolteremo più le avventure della Trentaseiesima dalla voce dei protagonisti… D’ora in avanti l’unico essere vivente che potrà raccontarci quelle storie sarà il paesaggio. I luoghi che ne sono intessuti.

Estratto dal racconto di Wu Ming 2

Il libro è accompagnato da una mappa escursionistica con 6 itinerari che ripercorrono i luoghi fotografati e coprono tutta l’alta valle del fiume Rovigo. La messa a punto degli itinerari e la loro descrizione è stata curata da Andrea Barzagli, Dottore in Scienze Forestali appassionato di escursionismo e fine conoscitore di quei luoghi. 

https://www.giancarlobarzagli.com/grune-linie

Libreria Brac

Via de’ Vagellai 18 r

50122 Firenze

www.libreriabrac.net

info@libreriabrac.net

t.0550944877

Lascia un commento