Gran gala lirico pucciniano il 26 luglio in piazza San Martino a Lucca. Sul palco il grande soprano Sonya Yoncheva e il tenore in ascesa Marco Ciaponi

Concerti e Lirica, Lucca

Ospite acclamata dei più importanti teatri del mondo, fra i quali il Metropolitan Opera, la Royal Opera House, il Teatro alla Scala, la Bayerische Staatsoper, la Staatsoper di Berlino, la Staatsoper di Vienna e l’Opéra di Parigi, Sonya Yoncheva sarà protagonista a Lucca del gran gala lirico pucciniano programmato domenica 26 luglio 2020 (alle ore 21.30) nella suggestiva cornice di piazza San Martino. La signora Yoncheva, attualmente a Parigi in prova per il concerto per Radio France sotto la torre Eiffel che sarà trasmesso questa sera in diretta TV, affida il suo piacere di esibirsi a Lucca cantando Puccini ad alcune sentite frasi: “Sono molto felice di debuttare questo programma a Lucca: una serata interamente pucciniana, che già di per sé è una grande gioia per una cantante, diventa un’esperienza estremamente emozionante nella città di Puccini. Una città in cui è un onore cantare, data la sua storia musicale straordinaria, legata non solo al nome di Puccini, ma anche a quello di Geminiani, Boccherini, Catalani. Per aver reso possibile questo concerto, ringrazio l’Amministrazione comunale di Lucca, il Teatro del Giglio e la Curia vescovile.

Queste le parole di Alessandro Tambellini, sindaco del Comune di Lucca e presidente della Fondazione Giacomo Puccini: “Questo recital lirico all’aperto è un dono importante per Lucca. Anche grazie al prezioso lavoro del Teatro del Giglio, nonostante i limiti imposti dall’emergenza sanitaria, la città è tornata a ospitare, in questa estate così particolare, tanti piccoli e grandi eventi che restituiscono e rendono di nuova viva la nostra tradizione culturale e musicale.  Lucca deve puntare sulla qualità e sulla condivisione di progetti fra istituzioni di livello nazionale. Il recital lirico nato dalla collaborazione fra Teatro del Giglio, Fondazione Giacomo Puccini e Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova rappresenta bene lo sforzo che dobbiamo compiere per dare seguito a quel legame così forte che unisce Lucca alla storia della musica e al nome di Giacomo Puccini”.

Il tenore elbano Marco Ciaponi (immagine da Fb)

Il recital del grande soprano bulgaro, star della lirica internazionale, segna l’atto d’inizio del percorso di avvicinamento al 2024, anno nel quale cadrà il Centenario della morte del Maestro Puccini, ed è realizzato da Comune di Lucca e Teatro del Giglio in collaborazione con la Fondazione Giacomo Puccini e il Teatro Carlo Felice di Genova, e grazie al contributo della Banca del Monte di Lucca – Gruppo Carige.

La città di Lucca ha una grandissima fortuna che è anche un’enorme responsabilità – afferma Giovanni Del Carlo, amministratore unico del Teatro del Giglio – quella di aver dato i natali al Maestro Giacomo Puccini, tra gli operisti più conosciuti, amati ed eseguiti al mondo. Il gran gala lirico del 26 luglio vuol essere punto di arrivo e di partenza: di arrivo, perché l’attenzione alla musica pucciniana e la sua programmazione non sono mai venute meno negli ultimi anni; di partenza, perché il 2024, anno del Centenario della morte del Maestro, sarà celebrato con eventi estivi cadenzati annualmente, che prendono proprio il via con il recital della signora Yoncheva.

  • Il programma del gala lirico del 26 luglio offre al pubblico un emozionante excursus attraverso le pagine vocali e orchestrali più amate del repertorio del Maestro, da La bohème a Madama Butterfly, passando per Tosca, Suor Angelica e Manon Lescaut. Per l’occasione, a fianco di Sonya Yoncheva, il giovane ma già affermato tenore elbano Marco Ciaponi. Il Maestro Francesco Ivan Ciampa, raffinata bacchetta invitata a dirigere nei più importanti teatri al mondo, sarà sul podio dell’Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova. 

Questo il commento di Claudio Orazi, sovrintendente del Teatro Carlo Felice di Genova: “La Fondazione Teatro Carlo Felice di Genova è particolarmente lieta di collaborare con il Teatro del Giglio di Lucca in occasione del gala pucciniano del soprano Sonya Yoncheva, insieme con il tenore Marco Ciaponi, diretti dal Maestro Francesco Ivan Ciampa. L’orchestra del Teatro Carlo Felice realizzerà le prove del concerto nella sede teatrale genovese con tutti gli artisti, per poi giungere a Piazza San Martino di Lucca, dove è prevista un’importante diretta televisiva. Formulo l’auspicio che a questa collaborazione possano seguirne altre anche nell’ambito delle coproduzioni operistiche, vista la grande tradizione che il Teatro del Giglio di Lucca vanta in questo senso, nonché il profilo di un’identità musicale che ha visto prima di Puccini insigni protagonisti: tra questi, naturalmente, anche il genovese Paganini. 

********************

domenica 26 luglio 2020, ore 21.30 | Lucca, piazza San Martino

SONYA YONCHEVA | soprano

Marco Ciaponi | tenore

Francesco Ivan Ciampa | direttore d’orchestra

Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova

Interludio da Madama Butterfly

“Donde lieta uscì” da La bohème

“In quelle trine morbide” da Manon Lescaut

“Che gelida manina” da La bohème

“Sì, mi chiamano Mimì” da La bohème

“O soave fanciulla” da La bohème

Intermezzo da Manon Lescaut

“Se come voi piccina io fossi” da Le Villi

“Vissi d’arte” da Tosca

Intermezzo da Suor Angelica

“Un bel dì vedremo” da Madama Butterfly

“Sola, perduta, abbandonata” da Manon Lescaut

**************

I biglietti per assistere al recital hanno il costo di € 25,00 (ridotto € 22,00). Le vendite online sul circuito TicketOne inizieranno giovedì 16 luglio; acquisti alla biglietteria del Teatro del Giglio da mercoledì 15 luglio. Prenotazioni telefoniche al numero 366.6593993, attivo dal lunedì al venerdì con orario 10-13 e 15-17. Informazioni sul gala lirico e sugli orari di apertura della biglietteria sono consultabili su www.teatrodelgiglio.it.

§§§

La programmazione del Teatro del Giglio è resa possibile grazie al contributo del Comune di Lucca, e realizzata con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca e Unicoop Firenze. 

Lascia un commento