Graham Nash live al Teatro Manzoni di Pistoia. Ed ecco il nuovo album “Over the Years” che raccoglie cinquant’anni di canzoni

Mentre cresce l’attesa per il concerto di mercoledì 4 luglio 2018 a Pistoia (Road To Pistoia Blues), Graham Nash ha pubblicato  il suo nuovo album “Over The Years” (Rhino), una raccolta di 30 brani che unisce le sue più famose canzoni degli ultimi 50 anni ed include più di una dozzina di demo e missaggi inediti.

A chiusura del ciclo di appuntamenti denominato “Road To Pistoia Blues” mercoledì 4 luglio alle 21.30 si terrà il concerto della leggenda del rock Graham Nash presso il Teatro Manzoni di Pistoia presentato alla città da Associazione BluesIn, Comune di Pistoia e Associazione Teatrale Pistoiese.

Graham Nash è un cantautore inglese con numerosi successi raggiunti nell’ultimo mezzo secolo, prima con gli Hollies e poi con David Crosby, Stephen Stills e Neil Young (il quartetto CSN&Y, uno dei più apprezzati gruppi del panorama rock mondiale). “This Path Tonight”(2016) è il titolo della sua ultima fatica discografica, sesto album in studio pubblicato da solista. Tra i suoi cavalli di battaglia brani come “Marrakesh Express”, “Immigration Man”, “Lady of the Island” e molti altri. Graham Nash è stata una voce sempre a sostegno della giustizia sociale e ambientale, basta ricordare gli indimenticabili concerti di No Nukes contro l’energia nucleare di tutto il mondo, oltre a quelli a favore dei soccorsi umanitari in Giappone nel 2011, fino a quelli di Occupy Wall Street nel Lower Manhattan. Nel settembre 2013, Nash ha pubblicato la sua tanto attesa autobiografia “Wild Tales”, che offre uno sguardo avvincente e senza esclusione di colpi, sulla sua straordinaria carriera e la sua musica che ha definito più di una generazione.

I biglietti per il concerto di Graham Nash (opening act. The Allophones) al Teatro Manzoni (Corso Antonio Gramsci, 127, Pistoia) sono in vendita sui circuiti tradizionali ticketone.it e boxol.it e presso la biglietteria del Teatro Manzoni. Tutte le info su: www.pistoiablues.com, www.teatridipistoia.it e sui profili ufficiali di Facebook ed Instagram del festival.

Lascia un commento