GIORNO DELLA MEMORIA. Sulla spiaggia del Lillatro a Rosignano la commemorazione di Oberdan Chiesa, fucilato dai fascisti il 29 gennaio 1944

Focus, Livorno

Martedì 29 gennaio 2019 alle 10,30 alla spiaggia del Lillatro – Rosignano Solvay – si svolge la commemorazione di Oberdan Chiesa, il partigiano livornese fucilato dai fascisti nel 1944. La cerimonia chiude le iniziative promosse dal Comune di Rosignano Marittimo per la giornata della memoria – proiezioni di film e spettacoli a tema – come richiamo alla difesa dei valori fondanti della democrazia e della costituzione.

commemorazione-Oberdan-Chiesa-2018-e1517129369719

L’esecuzione di Chiesa suscitò infatti un’immediata indignazione perché si caratterizzava come una punizione esemplare contro la resistenza, colpendo un illustre antifascista, organizzatore delle squadre d’azione a supporto delle attività partigiane (era commissario politico della 3a Brigata “Garibaldi”  quando fu arrestato nel 1943). Chiesa all’alba del 29 gennaio fu prelevato dal carcere “Don Bosco” di Pisa e condotto sulla spiaggia del Lillatro, dove alle 6,30 venne fucilato, a soli 33 anni. I cittadini di Rosignano dopo la liberazione di Livorno gli intitolarono una strada vicina alla spiaggia, e nel 1945 posero un cippo nel luogo dell’esecuzione.

Qui martedì mattina il sindaco Alessandro Franchi rende omaggio al partigiano deponendo una corona di alloro presso il monumento di Mimmo di Cesare (nella foto sopra a sinistra una precedente cerimonia), alla presenza del picchetto dei Carabinieri. Nell’occasione intervengono Carlo Ghezzi della segreteria nazionale ANPI e il presidente della Comunità Ebraica di Livorno Vittorio Mosseri. Partecipano il coro partigiano e gli allievi della scuola media “Fattori”. In caso di pioggia la cerimonia si tiene presso l’auditorium di piazza del Mercato a Rosignano Solvay. 

Lascia un commento