Giornata nazionale del trekking urbano. A Prato (il 31 ottobre) si va alla scoperta dei luoghi di Curzio Malaparte. Tutti gli eventi promossi da EatPRATO walking e TIPO (Turismo Industriale Prato)

“Io son di Prato, m’accontento d’esser di Prato, e se non fossi nato pratese vorrei non esser venuto al mondo… E questo dico non perché son pratese, e voglia lisciar la bazza ai miei pratesi, ma perché penso che il solo difetto dei toscani sia quello di non esser tutti pratesi”.

Così scriveva Malaparte nei Maledetti toscani, lo scrittore pratese che tanto amò la sua città da voler riposare a Spazzavento, sulle colline che la guardano.

E proprio i luoghi di Prato cari a Malaparte si potranno scoprire il 31 ottobre, nella giornata nazionale del trekking urbano, in occasione dell’evento promosso per il mese di ottobre con “EatPRATO walking” da TIPO (Turismo Industriale Prato), un progetto immersivo ed esperienziale, lanciato lo scorso settembre, che si propone come modello di riferimento per il turismo industriale. Nell’ultimo weekend del mese, fino a marzo 2022, i visitatori saranno guidati in un viaggio alla scoperta del più grande centro tessile europeo e del suo territorio.  Tra archeologie industriali e stabilimenti in attività, eventi culturali, spettacoli, trekking urbano e momenti per le famiglie, si potranno toccare con mano i tessuti e la loro storia. In programma ogni sabato spettacoli in luoghi suggestivi della produzione tessile; la domenica ci si muoverà sul territorio provinciale, per conoscere il patrimonio di architettura industriale e di ex fabbriche rigenerate con progetti di innovazione urbana.

In calendario per ottobre, oltre al percorso dedicato a Malaparte con 4 appuntamenti nella giornata del 31 ottobre, segno dell’interesse crescente per le passeggiate di TIPO, anche l’imperdibile live di Gary Lucas con The essential, uno dei più influenti e autorevoli chitarristi viventi, nella serata del 30 ottobre. Le famiglie si potranno divertire nella domenica di Halloween con lo “scherzetto o scherzetto”, una caccia al tesoro al Centro Pecci.

 TIPO è promosso da Comune di Prato, Fondazione Museo del Tessuto, Fondazione CDSE Centro di Documentazione Storico Etnografica; Comuni di Cantagallo, Carmignano, Poggio a Caiano, Montemurlo, Vaiano, Vernio; in collaborazione con ACTE (Associazione Comunità Tessili Europee), Visit Tuscany e Prato Turismo. La direzione artistica degli spettacoli in programma è a cura di Fonderia Cultart.

 

IL PROGRAMMA DI SABATO 30 E DOMENICA 31 OTTOBRE 2021

 30 OTTOBRE

 GARY LUCAS

The essential live

Definito “Il chitarrista migliore e più originale d’America” David Fricke di Rolling Stone Magazine Usa, “Guitarist with a global guitar” dal New York Times e “Chitarrista fuoriclasse leggendario” dal The Guardian, Gary Lucas è considerato uno dei più influenti ed autorevoli chitarristi viventi. Associato alla Magic Band di Captain Beefheart ed autore di “Grace” e “Mojo Pin” di Jeff Buckley, ha colmato l’universo sonoro di Leonard Bernstein e collaboratore con tra gli altri Leonard Bernstein, Captain Beefheart, Jeff Buckley, Chris Cornell, Lou Reed, John Cale, Nick Cave e David Johansen e Patty Smith.

Leader e fondatore della band di culto Gods and Monsters, chitarrista eclettico, post-moderno per attitudine, compositore capace di esprimere un linguaggio complesso, ma universale, talvolta legato alla world music, all’avanguardia, al free jazz, all’avant-rock ed al blues delle origini. I suoi vortici armonici, condensati in frenetiche escursioni atonali e aritmiche espansioni, che attingono dal country blues, sfiorano l’abisso poetico di George Gershwin, per rievocare lo stile trascendente di Robbie Basho e quello più contemplativo di John Fahey. Uno stile chitarristico unico e unanimemente apprezzato, che lo ha contraddistinto dalle iniziali esperienze con Captain Beefheart, col quale ha collaborato per due album nella storica Magic Band, fino alla collaborazione con Jeff Buckley (col successo globale “Grace”, da oltre due milioni di copie vendute in tutto il mondo). I lavori di Gary Lucas attingono dalla più classica tradizione blues, con tuttavia una statura internazionale ed includono stili differenti quali lo psychedelic rock, world music ed il jazz, oltre che alcuni inflessioni e spunti di musica classica. 

Beste Hub – Via Bologna 243, Prato

ore 20 Visita dell’azienda (posti limitati, obbligo di prenotazione)

ore 20.45 Concerto 

biglietti su www.ticketone.it

31 OTTOBRE

SULLE ORME DI MALAPARTE

Tre ore di trekking urbano, adatto per tutti, con un tour storico-artistico, performance teatrale, degustazione di prodotti del territorio a cura di eatPRATO. L’itinerario dedicato a Malaparte porterà i visitatori sui luoghi a lui cari. Si partirà da Piazza Duomo e Via Magnolfi, dove nacque, per arrivare al Fabbricone, oggi teatro, dove lavorava il padre. Si potranno visitare il Lanificio Fratelli Balli, nello storico Fabbricone di Prato, per poi proseguire fino alla Gualchiera di Coiano. Il percorso riporterà in centro, passando un altro luogo riconvertito, simbolo dell’archeologia industriale pratese: la ex fabbrica Calamai. Il trekking terminerà con una degustazione di prodotti tipici locali. L’evento è realizzato in collaborazione con Museo del Tessuto, Associazione Insieme per il recupero della Gualchiera di Coiano, Teatro Metastasio, Lanificio Fratelli Balli s.p.a.

Incontro in Piazza Duomo alle ore 9.30 e 10 – 14 e 14.30, per 4 gruppi (max 20 persone a gruppo).

All’evento si potrà partecipare solo con prenotazione on line (costo € 10; gratuito per bambini fino a 10 anni. Info su www.eatprato.it; acquisto biglietti eatprato.eventbrite.it) ed è necessario il GREENPASS in corso di validità per il giorno dell’evento. La visita agli spazi interni del Teatro il Fabbricone sarà effettuata nei 2 turni della mattina, non nel pomeriggio. Il programma potrebbe subire cambiamenti e/o cancellazioni. Gli eventi annullati causa Covid19, se non posticipati ad altra data, prevedono il rimborso completo del prezzo del biglietto.

Guide turistiche: Veronica Bartoletti – ArteMia Prato e Rossella Foggi – FareArte Prato

Attore: Massimo Bonechi, Spazio Teatrale Allincontro

Incursioni teatrali a cura dello Spazio Teatrale Allincontro

 

SCHERZETTO O SCHERZETTO

 Una “caccia al tesoro” alla ricerca di strani segni, simboli e personaggi stravaganti, al Centro Pecci, con la sua architettura concepita come una “fabbrica di cultura”, all’interno della mostra dedicata a Chiara Fumai, artista poliedrica, musicista e performer. In mostra ragazzi e famiglie troveranno magia, illusionismo, travestimenti, scherzi e giochi da paura per un po’ di… sana follia! 

 

CENTRO PER L’ARTE CONTEMPORANEA LUIGI PECCI, ore 16-18;

Età: 9-11 anni – massimo 7 nuclei familiari

Costo: 10 euro (bambino + accompagnatore)

Biglietti su museodeltessuto.it/TIPO/ dal 10/09/2021

Per info: 0574.1837859 o prenotazioni.museiprato@coopculture.it

——————

I PROSSIMI APPUNTAMENTI

Fino a marzo 2022, l’ultimo weekend del mese:

visite nelle fabbriche, spettacoli, trekking urbano e attività per le famiglie

 

Per informazioni sul progetto TIPO e sui prossimi appuntamenti www.tipo.prato.it

 

Segui il progetto sui social con l’hashtag #TipoPrato

Facebook @pratoturismoufficiale

Instagram @pratoturismo

 

Lascia un commento