stacks-image-197ff55

Giochi di ruolo, tre appuntamenti in biblioteca a Firenze nel mese di marzo: il 3 alle Oblate, il 10 alla “Mario Luzi” e il 17 all’Isolotto

Firenze

Tre appuntamenti in tre diverse biblioteche per il gioco di ruolo. E’ la nuova iniziativa delle biblioteche comunali di Firenze per il mese di marzo. Il gioco di ruolo immerge i partecipanti dentro una storia di cui non sono semplici spettatori, ma protagonisti, di cui forgiano non solo il loro aspetto di eroi, ma anche i passi della loro avventura. Questo gioco permette ai partecipanti di stimolare il pensiero creativo, favorisce la comprensione e l’interpretazione di diversi punti di vista e prospettive differenti, allena al rispetto delle regole e ad entrare in relazione con gli altri in maniera non conflittuale.
Gli appuntamenti saranno il 3 marzo 2018 alla Biblioteca delle Oblate; il 10 marzo alla Biblioteca Mario Luzi; il 17 marzo a BiblioteCaNova Isolotto. Nei tre giorni, dalle ore 14.30 alle 18.30, ragazze e ragazzi dagli 11 ai 13 anni potranno partecipare ad una sessione gratuita di gioco di ruolo organizzata dall’associazione Kids & Dragons in collaborazione con le associazioni Progioco Firenze, GiocoZona, Save the Meeple e Gruppo ludico Chi non gioca :.di non tocca. Durante la sessione di gioco è prevista una merenda per i partecipanti offerta da Mukki.

Per iscriversi alle sessioni di gioco è necessario collegarsi al sito www.kidsdragons.com/r/firenze 

I partecipanti verranno suddivisi in gruppi di quattro persone per ogni tavolo, la storia sarà guidata e regolata da un narratore, chiamato Game master, ed è prevista la presenza di un educatore professionista. Non ci saranno scene violente e le regole saranno semplificate per far godere a pieno il gioco ai giovanissimi partecipanti che interpreteranno guerrieri, maghe, druidi o chierici impegnati nella ricerca di tesori, a cacciare draghi o a salvare innocenti abitanti dei villaggi. Nessuno vince e nessuno perde, può esserci competizione più spesso ci sarà collaborazione e interazione tra pari. Dopo l’evento i manuali e i materiali usati per giocare saranno donati alle biblioteche.

 

Lascia un commento