Giocagin unisce (grazie all’Uisp) attorno ai valori dello sport e pensa ai bambini della Siria. Doppia tappa a Rosignano (il 23 febbraio) e Livorno (il 24)

Focus, Livorno

Anche nel 2019 torna Giocagin, la grande manifestazione a carattere nazionale organizzata dall’UISP, pensata per unire i valori dello sport per tutti e della solidarietà. Quest’anno Giocagin, giunta alla sua 32^ edizione, è dedicata ai bambini che soffrono a causa della guerra in Siria. A Livorno, su iniziativa del comitato Terre Etrusco-Labroniche di Uisp, l’iniziativa si svolgerà nel pomeriggio di domenica 24 febbraio 2019 (dalle ore 15 alle ore 19) nella palestra dell’impianto della Bastia (via Mastacchi 188), dove si esibiranno centinaia atleti di svariate discipline (sono previste 28 esibizioni). Nella giornata di sabato 23 febbraio, invece, Giocagin fa tappa alla palestra Picchi di Rosignano (sopra il titolo: particolare della locandina 2019).

L’ingresso avrà un prezzo simbolico di 5 euro e il ricavato sarà devoluto in beneficienza a favore dei bambini che vivono nei campi profughi siriani, tramite la fondazione Terre des Hommes. L’intento è quello di portare il gioco là dove sembra una cosa lontana, per offrire a questi bambini momenti di normalità anche nelle situazioni più drammatiche. L’iniziativa è stata presentate al Palazzo Comunale da Andrea Morini, assessore comunale allo sport, Daniele Bartolozzi, presidente UISP Terre Etrusco-Labroniche, Ilaria Stefanini, delegata UISP Grandi Eventi e Laura Romboli, dirigente UISP.

IL PROGRAMMA

Domenica 24 febbraio, alla Bastia a Livorno, dopo la tappa rosignanese, sono attesi almeno 700 atleti di tutte le età, dai 6 ai 90 anni, non solo livornesi vista l’adesione di gruppi da Prato e da Pisa.

Tutti gli atleti saranno chiamati a dare un saggio della propria disciplina: ginnastica, pattinaggio, anelli, zumba, bike trial, pallavolo, ginnastica artistica, gruppo burlesque, danza, tango, balli di gruppo, gruppi AFA (attività fisica adattata), ginnastica coreografica, scherma.

La novità di quest’anno, che aprirà la manifestazione dopo la sfilata dei partecipanti, è la presenza di un gruppo di pattinaggio di Pisa che, con l’ausilio di medici e infermieri del 118, darà una importante dimostrazione sull’uso del defibrillatore. Oltre all’immancabile divertimento per grandi e piccini, Giocagin si concentra anche sulla salute e la sicurezza, in un pomeriggio inclusivo da non perdere.

SOLIDARIETÀ: Giocagin per i bambini in Siria

Ormai da alcuni anni la Uisp si è fatta carico dell’emergenza dei rifugiati siriani causata dalla guerra civile. Milioni, e tra loro tanti bambini, cercano rifugio nei paesi confinanti. Più di un milione sono in Libano e vivono in condizioni di grande precarietà e disagio. La risposta umanitaria di Giocagin 2018, con la collaborazione di Terre des Hommes, ha permesso di raggiungere i tanti bambini rifugiati anche nelle aree più remote del Libano e di garantire anche a loro il diritto al gioco e all’infanzia. Dal mese di gennaio 2019, per esempio è operativo il nuovo Ludobus acquistato grazie a Giocagin.

Terre des Hommes Italia fornisce da sempre servizi di protezione dell’infanzia in favore dei bambini rifugiati dalla Siria e dei bambini più vulnerabili. In questo progetto, Uisp ha formato gli operatori, favorendo l’utilizzo dello sport come attività di apprendimento, di integrazione e relazione.

L’obiettivo di Giocagin 2019 è quello di favorire una risposta adeguata ai disagi di carattere psicosociale che emergono nei minori.

La creazione di child frendly space risulta particolarmente importante. Giocagin 2019 contribuirà  alla costruzione di un friendly space all’interno di uno spazio pubblico, la cui gestione sarà presa in carico dalle istituzioni locali. Sarà uno spazio di 250 mq accessibile non solo da un punto di vista fisico, ma anche e soprattutto esperienziale, per favorire lo sviluppo delle diverse abilità dei bambini e delle bambine, con e senza disabilità.

 

Lascia un commento