TIMOTHY BROCK -®MarcoBorrelli_10022016_1452 OK pic

Gershwin, Bernstein e due grandi partiture che hanno ispirato il cinema. Concerto dell’ORT e dell’Orchestra Giovanile Italiana dirette da Timothy Brock. Al Musart Festival

Firenze, Musica

Due partiture che hanno ispirato il grande cinema, “Rhapsody in Blue” di George Gershwin e “West Side Story” di Leonard Bernstein. Come non ricordare l’inizio del film “Manhattan” di Woody Allen che apre proprio con l’incipit della rapsodia, e la versione su grande schermo di “West Side Story”, uno dei musical di maggior successo, rimasto scolpito nell’immaginario di svariate generazioni.

Una serata nel segno del ‘900 americano quella che Musart Festival Firenze presenta mercoledì 18 luglio 2018 (ore 21,15). A salire sul palco di piazza Santissima Annunziata sarà un grande organico che vede insieme l’Orchestra della Toscana e l’Orchestra Giovanile Italiana. Sul podio Timothy Brock, direttore e compositore americano, tra i massimi esperti di musica per film (nella foto sopra il titolo e in basso a sinistra mentre dirige, ph. Marco Borrelli). Il ruolo di solista è affidato Federico Colli (classe ’88), pianista bresciano con carriera internazionale in ascesa.

TIMOTHY BROCK e ORT -®MarcoBorrelli_10022016_1758 OK pic

A svettare sulle musiche di Bernstein saranno quattro giovani voci apprezzate soprattutto nel panorama dei musical: Eleonora Facchini, Luca Giacomelli Ferrarini Giuseppe Verzicco, Simona Di Stefano, oltre alla formazione corale The Pilgrims Gospel Choir diretta da Gianni Mini.

Sarà anche l’occasione per ricordare Gioachino Rossini, nel 150esimo della scomparsa, con le ouverture delle opere “Il barbiere di Siviglia” e “L’italiana in Algeri”.

I biglietti – posti numerati da 20 a 40 euro – sono disponibili in prevendita nei punti Box Office Toscana http://www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804 e online su www.ticketone.it. Per chi lo desidera sono disponibili i biglietti Gold Package – 106 euro – che abbinano ai primi posti di platea una cena a buffet e un ingresso al Museo degli Innocenti.

Il giorno del concerto biglietti in vendita dalle ore 15,30 alla biglietteria del festival, in piazza Brunelleschi all’interno del chiostro dell’Università, dove è un funzione anche il cambio voucher per chi ha acquistato online.

Durante le serate di Musart Festival, dalle ore 20 fino a inizio spettacolo, sono previste visite gratuite a giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti alla piazza della Santissima Annunziata. Dalle 20 alla Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze proiezione del docu-film Franco Battiato – “La voce del padrone” dalla serie “33 Giri – Italian Masters” di Sky Arte. Sempre alla Biblioteca Umanistica, l’Università di Firenze propone le mostre “Oltre confine: viaggi reali e immaginari di esploratori, scienziati, religiosi e geografi tra ‘600 e ‘700” e “Sguardi dell’alto Egitto”.

A ingresso libero anche la mostra fotografica “Because the night” dedicata ai grandi concerti fiorentini degli anni 90, presso il salone Borghini dell’Istituto degli Innocenti.

PROSSIMI SPETTACOLI – Venerdì 20 Roberto Bolle presenta “Roberto Bolle and Friends – special event”. Sabato 21 Remo Anzovino musica dal vivo il film “Il Cameraman”. Domenica 22 “Lezione di rock” con Ernesto Assante e Gino Castaldo. Lunedì 23 Chick Corea Akoustic Band, con John Patitucci e Dave Weckl. Martedì 24 Jethro Tull in concerto nell’ambito del tour che ne celebra il 50ennale. Mercoledì 25 Francesco De Gregori, tra grandi classici e canzoni “mai passate alla radio”. Giovedì 26 Ermal Meta, nell’ambito del Non Abbiamo Armi Tour. Venerdì 27 l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e una serata dal titolo “Tutti all’Opera” dedicata a celebri arie della lirica. Il festival si chiude sabato 28 luglio con il concerto all’alba (ore 4,45) di Roberto Cacciapaglia, nel cortile degli Uomini, dell’Istituto degli Innocenti.

Prevendite
Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it (tel. 055.210804)
TicketOne www.ticketone.it (tel. 892.101)

Lascia un commento