Resonance Contemporaine

Gamo International Festival: chiusura con il progetto “Le Metamorfosi” in prima assoluta. Eseguono Gamo Ensemble e la formazione vocale Résonance Contemporaine

Concerti e Lirica, Firenze

Sarà il progetto “Le Metamorfosi”, nuova co-produzione tra Gamo Ensemble e la formazione vocale francese Résonance Contemporaine, a chiudere, con una prima assoluta, giovedì 13 dicembre 2018, il 39mo Gamo International Festival. Alle ore 17, presso il Salone Monumentale della Biblioteca Marucelliana di Firenze le voci femminili della formazione francese si incontreranno con gli strumenti della compagine di casa a Firenze, il concerto sarà diretto da Alain Goudard e Francesco Gesualdi.

Il progetto è inserito nell’ambito dei programmi 2018-2019 del Progetto Biblioteca Marucelliana – Accademia Bardi di Vernio.

Il Gamo Ensemble e Résonance Contemporaine condividono il desiderio di sostenere e promuovere la creazione musicale europea e di diffonderla oltre le realtà locali di appartenenza, realizzando produzioni artistiche congiunte, la co-produzione di “Metamorfosi” è la prima esperienza concreta di questa volontà comune.

Protagonisti dell’evento saranno tre voci dell’ensemble vocale Le Six Voix Solistes: Isabelle Deproit, Catherine Bernardini, Chantal Villien, e il Gamo Ensemble, composto da Sara Minelli al flauto, Giovanni Riccucci al clarinetto, Nicola Tommasini alla fisarmonica, Marco Facchini al violino, Gorgio Marino al violoncello, Marco Farruggia al vibrafono. Dirigono Alain Goudard e Francesco Gesualdi (foto sotto a sinistra).

francesco gesualdi

“I brani in programma sono tutte nuove commissioni che saranno eseguite in prima assoluta. Tra queste: “Ombres errantes” per tre voci femminili, di Alessandro Magini, “Il faut che que j” vous dise” di Jean René Combes – Damiens, “Et nous allons” di Alessandro Solbiati, ancora “Ce grain qui nous attend” di Lucien Guérinel, “Contre Requiem” di Denis Bosse.

Les six voix solistes: cercare, scoprire, avventurarsi nei molteplici percorsi della creazione vocale contemporanea, è ciò che raccoglie ed unisce le cantanti di Les Six Voix Solistes. Privilegiare la creazione giovane, quella dei compositori ancora poco conosciuti, poco eseguiti, così come quella dei compositori affermati e rispettati, è questa accettazione permanente del rischio che nutre il desiderio e l’impegno delle Six Voix Solistes dal momento della loro costituzione in ensemble specializzato nell’interpretazione della musica vocale contemporanea nel 1995.
Fondate e dirette da Alain Goudard, hanno mantenuto un impegno di alto livello, così che ad oggi sono state impegnate nella creazione di non meno di 82 opere di 50 compositori. Ad ogni stagione l’ensemble si impegna in nuovi progetti che portano sempre più frequentemente al lavoro interdisciplinare con elettronica, video, arti visive, letteratura e poesia sonora.
L’ensemble è stato invitato da molti festival e rassegne francesi e internazionali tra cui: Biennale Musiques en Scène/GRAME (Lione), Amphithéâtre de l’Opéra National de Lyon, Rencontres Contemporaines, Voix du Prieuré – Bourget-du-Lac, Festival Musique Action – Vandoeuvre-lès-Nancy, Centre Wallonie-Bruxelles – Paris, Centre Théo Argence – Saint-Priest, Théâtre de Bourg-en-Bresse, Espace Malraux-Scène Nationale – Chambéry, Festival Voix et Musiques en Chapelles du Pilat, Festival des Musiques Démesurées – Clermont-Ferrand, Concerts impromptus del Centre Culturel de Rencontres d’Ambronay e molti altri.

Per info e prenotazioni: direzioneartistica@gamo.it  // www.gamo.it

Gamo International Festival è realizzato con il sostegno di Regione Toscana; Comune di Firenze; SIAE classici di oggi; Ente Cassa di Risparmio; MUS.E Firenze; in collaborazione con Amici della Musica di Firenze e Résonance Contemporaine. Si ringrazia la biblioteca Marucelliana e l’Accademia Bardi.

Lascia un commento