Silvia Frigato

Fortissimamente Firenze Festival, appuntamento con il pianista Luca Buratto (30 settembre) e il soprano Silvia Frigato (1° ottobre)

Concerti e Lirica, Firenze

Con un grande successo di pubblico che ha accompagnato i primi concerti, la rassegna Fortissimissimo Firenze Festival, organizzata dagli Amici della musica di Firenze, prosegue al Conservatorio Cherubini domenica 30 settembre 2018 alle 21 con il pianista Luca Buratto, che eseguirà la Sonata n. 23 in fa minore op. 57 “Appassionata” di Beethoven, Blanca Variations di Adès e la Sonata n. 3 in fa minore op. 14 di Schumann.

Luca Buratto
Luca Buratto

Grande attesa lunedì 1° ottobre sempre alle 21 per il concerto del soprano Silvia Frigato (foto sopra il titolo) che condurrà il pubblico attraverso le musiche di Schumann, di cui interpreterà un capolavoro della liederìstica quale Frauen Lieben und Leben op. 42, per proseguire con brani di Purcell/Adès e Belloni.

Vincitrice del Concorso Internazionale di Canto Barocco “Francesco Provenzale” (2007), Silvia Frigato collabora regolarmente con musicisti e direttori d’orchestra quali Rinaldo Alessandrini, Fabio Biondi, Gianluca Capuano, Claudio Cavina, Ottavio Dantone, Antonio Florio, John Eliot Gardiner, Daniele Gatti, Philippe Herreweghe, Sigiswald Kuijken, Vaklav Luks, Stefano Montanari, Federico Maria Sardelli. Recentemente ha preso parte, tra gli altri, al Vespro della Beata Vergine con il Monteverdi Choir e Gardiner; L’Incoronazione di Poppea alla Teatro alla Scala e L’Isola Disabitata di Jommelli a Napoli con Alessandrini; Orfeo ed Euridice di Gluck e Pelléas et Mélisande a Firenze. È regolare ospite al Teatro La Fenice di Venezia, dove ha interpretato Mirandolina di Martinů, La sonnambula di Bellini, e Cefalo e Procri di Krenek. È stata protagonista del progetto “Monteverdi 450” del Monteverdi Choir diretto da John Eliot Gardiner, in tour nei più importanti teatri del mondo. Prossimamente sarà impegnata nella Semiramide di Rossini a Venezia; ne La Resurrezione di Händel a Brunnenthal; in Atalanta di Händel a Halle e in tour; ne La betulia liberata di Mozart a Linz, entrambi con L’Orfeo Barockorchester e Michi Gaigg; in Rodrigo di Händel con Laurence Cummings all’International Händel Festival di Göttingen.

Fortissimissimo è un festival di giovani e per i giovani, per questo si avvale della presenza di due classi delle scuole superiori, coinvolte attraverso la formula dell’alternanza scuola-lavoro. Gli studenti sono presenti alle prove – per produrre reportage dell’evento, attraverso foto del backstage, interviste agli artisti e brevi filmati caricati sui social network collegati alla rassegna – ma non solo. Dialogano sui programmi della rassegna e, più in generale, sul repertorio classico e contemporaneo attraverso ascolti e lezioni autogestite. Ascoltano tutti i concerti serali e costituiscono una sorta di “giuria” chiamata a esprimere il proprio gradimento riguardo a ognuno dei concerti ascoltati (programma musicale proposto e interpretazione). I giudizi e i commenti dei giovani giurati saranno un’utile indicazione per gli organizzatori circa le preferenze musicali e le modalità di ascolto delle nuove generazioni. La giuria di quest’anno è formata da due classi del Liceo Classico Galileo e del Liceo Musicale Dante di Firenze.
Fortissimissimo è un’iniziativa degli Amici della musica organizzata nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2018.
Informazioni al numero 055/607440 e sul sito www.amicimusicafirenze.it. Ingresso 5 euro.

 

Lascia un commento