Forte Belvedere a Firenze riapre al pubblico con la mostra “Ytalia”. Una card speciale per i fiorentini, biglietto d’ingresso a 3 euro per i non residenti

Firenze, Focus

Una speciale ‘Forte di Belvedere card’ a due euro per tutti i residenti della città metropolitana che consentirà l’ingresso al Forte di Belvedere (nella foto dal sito dei Musei Civici) per tutto il periodo della mostra Ytalia, dal 2 giugno al primo ottobre. La card sarà una tessera nominale che verrà rilasciata a tutti i fiorentini insieme all’acquisto del primo biglietto e darà diritto all’ingresso gratuito al Forte per tutta la durata della mostra. In pratica, quasi al prezzo di un cappuccino, si potrà visitare il Forte quando e quanto si vorrà. Lo prevede una delibera passata dalla giunta che ora dovrà andare il consiglio comunale per l’approvazione definitiva. La delibera prevede anche un biglietto di ingresso al Forte per i non residenti a 3 euro. Gratuito l’accesso ai possessori della Firenze card. Eventuali bigliettazioni integrate in caso di singole manifestazioni e/o eventi di valorizzazione con i biglietti dei musei civici fiorentini e cittadini saranno oggetto di specifiche deliberazioni della giunta comunale.

Ormai da alcuni anni il Forte di Belvedere, bene demaniale in fase di passaggio al Comune di Firenze, organizza mostre temporanee legate alla contemporaneità nel periodo estivo. Lo scorso anno fu scelto di rendere l’accesso al Forte gratuito per tutti. Quest’anno, dal 2 giugno negli spazi sia all’esterno che all’interno della Palazzina reale si svolgerà “Ytalia – Energia – Pensiero – Bellezza”, esposizione delle opere dei migliori artisti italiani contemporanei, di fama internazionale, che coinvolge, oltre alla Fortezza medicea, altre importanti realtà museali di Firenze ovvero Galleria degli Uffizi, Museo di Palazzo Vecchio, Giardino di Boboli, Museo dell’Opera di Santa Croce, Museo Marino Marini, Museo Novecento, Museo di Palazzo Pitti (Galleria Palatina e Galleria d’Arte Moderna). A differenza degli anni scorsi, quindi, la mostra di quest’anno coinvolgerà anche altre realtà museali cittadine nelle quali è previsto un pagamento del biglietto di ingresso. L’amministrazione, si legge nella delibera, considera dunque opportuno “rendere la fruizione del Forte coerente con la fruizione degli altri musei aderenti al progetto”, e nel contempo ha previsto la speciale card a due euro che vuole incentivare i fiorentini a riappropriarsi di un luogo da loro molto amato. (edl)

Lascia un commento