Fondazione Ragghianti: Annamaria Giusti svela i segreti del Volto Santo. Nuovo eventi per i 950 anni della Cattedrale di Lucca

Mercoledì 22 settembre 2021 alle ore 17.30 la Fondazione Ragghianti ospita, nella Sala conferenze “Vincenzo da Massa Carrara” in via San Micheletto 3, la conferenza Antichità del Volto Santo: riflessioni e quesiti”, tenuta da Annamaria Giusti, storica dell’arte e consulente scientifica dell’Opera del Duomo.

Annamaria Giusti

L’incontro, organizzato dall’Opera della Cattedrale di Lucca e dal Comitato per le celebrazioni dei 950 anni dalla dedicazione della Cattedrale di San Martino (il programma completo delle iniziative è disponibile sul sito www.museocattedralelucca.it), approfondirà i risultati delle indagini con il metodo del carbonio-14 che, compiute nel 2020 sul legno costitutivo del Volto Santo, ne collocano la datazione tra la fine dell’ottavo secolo e i primi decenni del seguente. «Si tratta di una cronologia che può apparire sorprendente», afferma Annamaria Giusti, «e che apre una serie di interrogativi e di possibili indirizzi di ricerca sul contesto teologico, iconografico, storico e artistico cui si lega la comparsa a Lucca dell’immagine del Volto Santo, considerata nel più vasto ambito dell’Europa del tempo».

Il direttore della Fondazione Ragghianti Paolo Bolpagni esprime la soddisfazione di ospitare un altro importante appuntamento delle manifestazioni promosse dal Comitato per i 950 della Cattedrale di Lucca, in un’ottica di collaborazione istituzionale cittadina finalizzata alla creazione di un sistema culturale integrato.

La partecipazione alla conferenza è gratuita e libera, fino all’esaurimento dei posti disponibili. L’evento si svolgerà nel rispetto delle normative sulla sicurezza anti-contagio. Per accedere sarà perciò necessario presentare la certificazione verde (green pass) e un documento d’identità.

 

Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti

Via San Micheletto 3, Lucca

info@fondazioneragghianti.it – tel. 0583 467205

 

Lascia un commento