Fondazione Festival Puccini, Maria Laura Simonetti è la nuova presidente. I progetti e l’appuntamento 2024/2026 per i cent’anni della morte del Maestro e della prima di Turandot. Il ringraziamento del sindaco di Viareggio ad Alberto Veronesi

Concerti e Lirica, Lucca, Versilia

Cambio al vertice della Fondazione Festival Pucciniano. Il sindaco di Viareggio Giorgio Del Ghingaro ha chiamato la dottoressa Maria Laura Simonetti che succede al Maestro Alberto Veronesi alla guida della Fondazione che a Torre del Lago che organizza il Festival Puccini  e numerose altre attività in Italia e all’estero per la promozione e valorizzazione del grande patrimonio pucciniano e dei luoghi dove Giacomo Puccini visse per oltre 30 anni. La notizia era nota già da qualche settimana, ma ora c’è stata l’ufficializzazione.

La sua prima giornata alla Fondazione, dopo il saluto al personale, non poteva che cominciare con la visita al Museo Puccini dove la nuova presidente Simonetti si è recata per rendere omaggio alla tomba del Maestro e della nipote Simonetta con cui aveva un personale rapporto di amicizia. Maria Laura Simonetti sarà la presidente del Consiglio di amministrazione e di indirizzo. A presentarla ai mass media il sindaco Giorgio Del Ghingaro:“Ringrazio e abbraccio il maestro Veronesi, che da tempo chiedeva spazio per i suoi impegni professionali, per il gran lavoro fatto in questi anni. La nuova presidente, Maria Laura Simonetti, che oggi  (ieri, ndr) sarà formalizzata, avrà il compito di creare un raccordo con gli organismi che, sul nostro territorio, operano nel nome di Puccini, anche alla luce della rinnovata collaborazione con la Fondazione Simonetta Puccini e con la Fondazione Giacomo Puccini di Lucca. Si preannuncia infatti una nuova stagione istituzionale non solo per questa Fondazione ma per tutte le attività culturali del Comune di Viareggio con l’istituzione che sarà a breve costituita e che permetterà di gestire non solo le Fondazioni, ma anche i musei e il calendario degli eventi. Una regia unica, ben chiara con un consiglio formato dal sindaco o suo delegato e i due presidenti delle Fondazioni. In questa ottica si connota la nostra richiesta alla dottoressa Simonetti di ricoprire la carica di presidente e siamo veramente contenti che abbia accettato”. (Nella foto sopra il titolo la nuova presidente fra le poltroncine della platea del Gran Teatro all’aperto di Torre del lago. Sotto a sinistra: il sindaco Del Ghingaro e Simonetti durante la presentazione).

image007-7

Maria Laura Simonetti,  40 anni al servizio dello Stato, già Prefetto di Lucca dal 2017 al 2019, dove è arrivata dopo essere stata impegnata nelle Prefetture di Firenze, Lucca  e Pisa prima e poi dopo la nomina a prefetto in quelle di Belluno e di Prato, prima dell’incaricoa Lucca. Una carriera che l’ha vista impegnata in prima persona nella gestione di emergenze e protezione civile e nell’organizzazione di grandi eventi tra cui l’ultimo il G7 dei Ministri degli Esteri a Lucca.  Ringrazio il sindaco di Viareggio per questa proposta che mi ha subito appassionato. La mia curiosità e la voglia di impegnarmi per una comunità come quella di Lucca che ha avuto un ruolo importante nella mia carriera, mi hanno convinto ad accettare questa sfida. Sono appassionata di opera e di quella di Puccini in particolare. Durante il periodo di impegno in Prefettura a Lucca – ha detto Simonetti – non ho mai mancato di partecipare ad una stagione del Festival Puccini. Una sfida che accetto con entusiasmo, sapendo di farlo per una istituzione  piccola ma di grande prestigio come la Fondazione Festival Pucciniano.  Il mio primo obiettivo sarà quello di favorire, scambi, collaborazioni e sinergie con tutto il mondo pucciniano ed in particolare tra le Istituzioni pucciniane della provincia di Lucca. Di questo abbiamo già parlato con il presidente della Fondazione Simonetta Puccini Giovanni Godi per collaborare sin d’ora e arrivare preparati alle Celebrazioni pucciniane 2024-2026 (100 anni dalla scomparsa del maestro e centenario della prima rappresentazione di Turandot). Date che sembrano lontane, ma che richiedono un impegno fin da subito. Ringrazio tutta la struttura della Fondazione Festival Pucciniano ed il Maestro Alberto  Veronesi per quanto sino ad ora fatto per questa Fondazione e per il Festival Puccini”.

 

Lascia un commento