Firenze Film Corti Festival, il 30 ottobre ultimo giorno dell’edizione 2020. In streaming proiezioni, contributi e proclamazione dei vincitori

Cinema & TV, Firenze
La psicologia come risvolto professionale e  interiore (“Il quadro alle tue spalle” di Frida Bruno, Italia), lo sperimentalismo e la rivisitazione dei classici in chiave dark e moderna (“To her” di Jacopo Ardolino, Italia), le implicazioni pandemiche (“Apocalypse” di Andrea Cecconati, Italia) e l’amore inossidabile tra genitori e figli (“Il primo giorno di Matilde” di Rosario Capozzolo, Italia). 
Sono questi i temi dei quattro cortometraggi che saranno visibili in streaming gratuito sul sito del Firenze Film Corti Festival a partire dalle ore 15 di venerdì 30 ottobre 2020.  
Nel corso della giornata – l’ultima del festival 2020 – previsti anche tantissimi contributi extra degli ospiti che avrebbero dovuto essere al Festival, tra cui Elisabetta Pandimiglio, Gianluca Arcopinto, Giovanni Guidelli, Wilma Labate. 
Elisabetta Pandimiglio, regista, autrice, scrittrice, e Gianluca Arcopinto, produttore, e organizzatore e distributore di più di 100 film, hanno curato la direzione artistica di “Scuola Calcio”, film del Collettivo Mina, programmato inizialmente al Firenze Film Corti Festival. 
Lasciano al FFCF il loro contributo per introdurre il film, con l’augurio di poterlo vedere al più presto e un contenuto extra, il videoclip “Fin da quando ero bambino” sulla colonna sonora di Scuola Calcio, girato da Elisabetta Pandimiglio. 
A questo contributo si aggiunge il videomessaggio al Firenze Film Corti Festival di Giovanni Guidelli, regista e presidente dell’Associazione Culturale AVATAR, che non potrà presentare a Firenze “Farinata, la tredicesima notte”, il cortometraggio su Farinata degli Uberti, che “squarcia il velo sulla vicenda della lotta perenne dei Guelfi contro i Ghibellini, e della Chiesa contro i Catari”.
Chiude il saluto di Wilma Labate al Firenze FilmCorti Festival con l’augurio di rivederci l’anno prossimo. Regista e sceneggiatrice, Wilma Labate avrebbe presentato a Firenze Arrivederci Saigon, il documentario su “Le Stars”, le 5 ragazze italiane che nel 1968, nel tentativo di sfondare nel mondo della musica, si ritrovarono in Vietnam per esibirsi di fronte alle truppe americane.
A partire dalle 21, sia sul sito firenzefilmcortifestival.com/festival-online che sul canale facebook del Festival, la proclamazione dei vincitori di questa settima edizione.

Lascia un commento