Flower_2019_3

Firenze, al Flower di Piazzale Michelangelo una settimana dedicata a reading musicali e al documentario “30 anni del Rock Contest”

Dischi & Live, Firenze

Reading musicali su storie di viaggio tra Santiago e la Via Francigena e incontri sulla poesia: la settimana del Flower, spazio estivo al piazzale Michelangelo, è tutta dedicata alla letteratura e alla musica. Tutti gli eventi sono a ingresso libero.

Due i reading musicali in programma, per il ciclo “Book Flower” a cura dell’associazione La Nottola di Minerva: si comincia domenica 15 settembre 2019 alle ore 19 con l’incontro intitolato “Viandanza”, con Luigi Nacci, autore dell’omonimo libro. Lo scrittore dialogherà con Simona Baldanzi, accompagnati dalla musica balcanica a cura di Modestino Musico (fisarmonica) e Michele Staino (contrabbasso) della Baro Drom Orkestar. “Viandanza” è un libro sul del viaggio e sul cammino come educazione sentimentale. Decine di migliaia di persone ogni anno percorrono a piedi la via per Santiago e la via Francigena. Un viaggio in cui emergono con forza inaudita i sentimenti più profondi: paura, spaesamento, nostalgia, disillusione, stupore e allegria. La viandanza diventa uno straordinario modo per conoscere anche se stessi.

Rock Contest

Lunedì 16 settembre alle ore 19 la settimana si apre con la proiezione del documentario “30 anni del Rock Contest” (foto a lato), il più importante concorso per emergenti indie d’Italia, inserito negli eventi di ControradioTalk (Radio) Show. Il documentario ha la regia di Giangiacomo De Stefano, già autore di numerosi filmati a tema musicale per Sky e Rai 5. Prodotto da Controradio e Controradio Club con Sonne Film, in collaborazione con Regione Toscana – FSE / Giovanisì, Comune di Firenze e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, il film ripercorre, in poco più di quaranta minuti, tre decenni di musica italiana che si intrecciano con la storia di Firenze, attraverso le testimonianze di big come Manuel Agnelli, Dario Brunori, Piero Pelù, Lodo Guenzi e i Subsonica. Dalla nascita della radio nel 1977 “con un budget di centomila lire”, come raccontano gli organizzatori, alla prima edizione del concorso nel 1984, gli anni del Banana Moon, del Tenax, della new wave e di una scena musicale fiorentina che vantava band che sarebbero diventate iconiche, come i Litfiba o i Diaframma.

Il secondo incontro tra musica e libri è mercoledì 18, alle ore 19.00, con letture dal vivo di Flaminia Cruciani, tratte dal suo volume di poesie “Tacevamo nella stessa lingua”, e di Silvia Brec, dalla sua raccolta “La fine di quest’arte”. La lettura sarà accompagnata dalla musica dal vivo di Letizia Fuochi.

Tanti anche gli appuntamenti musicali con il ciclo di concerti Visioni in jazz (ore 19.30): Luciana Capasso Jazz Trio (sabato 14), Francesco Pinzani trio (giovedì 19), la musica cubana del Diego Rojas quartet (venerdì 20), il funky jazz del Nicola Cellai Trio (sabato 21).

ART in progress è un’Associazione senza scopi di lucro che ha tra i suoi obiettivi la creazione di progetti per il tempo libero e per l’intrattenimento, ideati di volta in volta tenendo conto delle realtà sociali e culturali dei territori con i quali intende interagire.

Flower è l’acronimo del motto che abbiamo scelto per il progetto: For living on a wonderful ecological resource. L’idea è di poter vivere un’esperienza in un ambiente che tiene conto delle sue potenzialità naturali nel rispetto dell’ambiente stesso. Ecologia intesa non solo in riferimento alla natura, ma anche al modo di viverla, partecipando insieme delle sue possibilità nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

Lascia un commento