sotto il vestito

FiPiLi Horror Festival, quarta giornata (26 aprile 2019). Come si scrive la paura, fotografi di scena, libri noir e Carlo Vanzina con il cult anni ’80 “Sotto il vestito niente”

Cinema & TV, Livorno

Venerdì 26 aprile 2019 è il quarto giorno del FIPILI Horror Festival, festival della paura tra cinema e letteratura. Si svolgerà in tre luoghi: nel Nuovo Teatro delle Commedie, nella Sala Asili Notturni, che si trova all’interno del teatro stesso (Via G.M. Terreni 5, Livorno) e infine, con una presentazione letteraria, nella libreria laFeltrinelli (Via di Franco 14, Livorno). 

paolo-di-orazio-debbi la strana vol.2

Sala Asili Notturni – La giornata inizia alle 10:30 all’insegna della scrittura creativa con il workshop “Scrivere la paura” realizzato in collaborazione con Kipple Officina Libraria. Il laboratorio è tenuto dallo scrittore, fumettista e batterista Paolo Di Orazio. Autore di racconti e romanzi horror, Di Orazio dirige numerose riviste ed è anche membro della Horror Writers Association. Con l’occasione, presenterà la trilogia di Debbi (la strana), i cui primi due volumi sono stati pubblicati da Cut Up Publishing, casa editrice che si occupa di letteratura horror e splatterpunk. Il laboratorio durerà fino alle ore 16:00, con una pausa dalle 12:30 alle 14:00 per il pranzo. 

Alle ore 16:30 verrà proiettato in anteprima nazionale il film Me and the Devil (Italia, 2019) del regista italiano Dario Almerighi. Sarà lui stesso a introdurre il film che racconta la vicenda di un ragazzo che ha appena perso la fidanzata, uccisa in un parco. Il protagonista si troverà coinvolto in uno scontro tra personaggi folli e al coinvolgimento di alcune forze superiori. Me and the Devil può essere definita una storia dark di sofferenza, follia e amore. Il regista Dario Almerighi è nato a Roma nel 1988 ed è laureato alla Rome University of Fine Arts in Regia Cinematografica con una tesi sul cinema horror dal titolo “Il cinema horror e la sua psicologia”. Prima di esordire con il lungometraggio 42-66 le origini del male, Almerighi ha girato molti cortometraggi i quali In Umbra Rosae.

paolo-cirielloAlle ore 19:00 si terrà la masterclass Mestieri del cinema – Il fotografo di scena: una conferenza tenuta da Franco Bellomo e Paolo Ciriello, i quali parleranno della loro professione. Franco Bellomo ha avuto una carriera brillante come fotografo di scena e ha avuto la fortuna di collaborare con registi del calibro di Antonioni, Caviani, Fellini, Monicelli, Zurlini. Bellomo sarà presente al festival anche con la mostra fotografica Tagli di luce, con le foto del set dei film di Dario Argento. Paolo Ciriello(foto sopra a sinistra) è fotografo di scena professionista e ha collaborato con grandi nomi del cinema come Paolo Virzì, per il quale ha lavorato sui set di La prima cosa bella, La pazza gioia e Notti Magiche. 

 

Libreria la Feltrinelli – Quest’anno anche la libreria laFeltrinelli, nuovo partner, diventa uno dei luoghi del festival. Venerdì Roberta Bellesini Faletti(in basso a sinistra) sarà nella libreria per presentare il libro La ricetta della mamma(La nave di Teseo, 2018) di Giorgio Faletti, pubblicato postumo. Un libro noir caratterizzato dall’inconfondibile prosa di Faletti: brillante, spietata, ironica. 

roberta-bellesini-faletti

“Uno spietato e imbattibile sicario si introduce nella casa di un uomo – un manager donnaiolo che è spesso fuori per lavoro – per compiere la sua missione. La finestra dell’appartamento si trova esattamente di fronte al tribunale dove il giorno seguente si celebra un importante processo con un testimone chiave, le cui rivelazioni minacciano personaggi molto in alto. Il compito del sicario è semplice: uccidere il testimone e sparire. Un lavoro pulito come sempre. Ma non ha calcolato la ricetta della mamma…”

Nuovo Teatro delle Commedie – Dalle ore 13:30 alle ore 16:30 ci sarà la proiezione dei cortometraggi per la categoria Weird del concorso video del FIPILI Horror Festival 2019. Successivamente, alle ore 17:00, lo scrittore e giornalista Claudio Bartolini presenterà il suo libro Sotto il vestito niente(Gremese Editore, 2019). Il volume indaga l’omonimo film di Vanzina dalla sua genesi all’eredità che ha consegnato al giallo-thriller italiano, in un viaggio attraverso testimonianze, documenti, fotografie e materiali mai visti prima. All’evento sarà presente anche Enrico Vanzina (foto sotto a sinistra).

enrico-vanzina

Alle ore 18:00, per celebrare il fim del compianto Carlo Vanzina, Greta Francolini eseguirà una performance intitolata Sotto il vestito nel Foyer del Teatro. L’evento si ripeterà anche alle ore 20:00. Greta Francolini è una performer e coreografa. Si interessa alla moda come ambito di ricerca e innovazione e come uso del corpo a scopo dimostrativo ed esibizionistico. Nel 2016 è con Annamaria Ajmone alla “Biennale College di Venezia”. Nel 2017 è finalista a DNAppunti coreografici (Romaeuropa Festival) con il suo lavoro Ritornello. Nel 2017 è stata selezionata per “Half a House”, parte del progetto europeo “N.O.W. New Open Working Process for the performing arts” presentato nell’ambito di Fabbrica Europa. Con il suo lavoro Solo Sapore è stata selezionata per l’edizione 2017 di “Nuove Traiettorie XL”.

Alle ore 18:30 verrà proiettato il film L’ultima notte (Italia, 2018) del regista Francesco Barozzi, che presenzierà all’evento per introdurre la sua opera. Il film racconta la storia di Bea dopo anni si vede costretta a tornare nella casa di campagna in cui è nata, e dove i suoi fratelli vivono ancora in condizioni degradate. Insieme alla sorella Emi, si occupa degli animali e delle piante della cascina, mentre Franco, il fratello, lavora in un allevamento della zona. Quando la donna li invita a modificare il loro stile di vita, entra in conflitto con Franco e scopre che fratello e sorella, pur diversi fra loro, condividono le stesse ambigue inclinazioni e più di un segreto. E che quello più pericoloso pulsa ancora. 

sotto il vestito

Alle20:30 sarà proiettato il filmSotto il vestito niente (Italia, 1985) di Carlo Vanzina. A seguire ci sarà un incontro con Enrico Vanzina 26. Il classico del thriller all’italiana degli anni ’80 sbarca al FIPILI Horror Festival 2019: tra italo-disco e Milano da Bere, con un occhio a Brian De Palma e uno a Dario Argento, i Vanzina realizzano un piccolo classico del visual thriller degli anni ’80. Prendendo le redini di un progetto che inizialmente doveva essere realizzato da Michelangelo Antonioni, Sotto il vestito niente è un film scritto dai fratelli Vanzina in collaborazione con Franco Ferrini, già autore per Dario Argento e Lamberto Bava in Phenomena, Opera, Demoni.

La giornata si chiude con un’anteprima nazionale: alle ore 22:30 sarà il momento di F**K YOU IMMORTALITY di Federico Scargiali (Italia-Francia, 2019) in versione originale sottotitolata. Una simpatica coppia di vegani, cultori delle droghe psichedeliche e con le radici saldamente piantate negli ideali anni ’70, è impegnata nella ricerca di Joe, loro compagno nelle comuni. Però lui è immortale e stufo marcio della sua vita eterna e in nome della loro vecchia amicizia Tony e Kacy tenteranno in qualsiasi modo di ucciderlo e liberarlo. Tra ninja assetati di sangue, furiosi metallari, wrestler, sciamani ed antichi rituali, la black comedy in forma di mockumentary (falso documentario) di Scargiali è perfetta per chiudere una giornata ricchissima di appuntamenti, visioni, incontri, happening e performance.

LE MOSTRE D’ARTE

Tagli di luce di Franco Bellomo, una mostra fotografica degli scatti dai set dei film di Dario Argento (nella foto sotto a sinistra: Franco Bellomo con Dario Argento) allestita in due luoghi: Tagli di Luce “Tra rosso e nero” nel Foyer del Nuovo Teatro delle Commedie; Tagli di Luce “Le tre madri” nel Foyer del Cinema la Gran Guardia.

franco-bellomo-argento  Al Nuovo Teatro delle Commedie e al Cinema la Gran Guardia, Sogni d’Argento, da un’idea di Pietro Galluzzi: un’esposizione di 10 opere originali ispirate ai film di Dario Argento. Espongono i seguenti artisti: Alessandro Balluchi, Paolo Di Orazio, Paolo D’Onofrio, Daniela Durisotto, Tommaso Eppesteingher, Paolo Petrangeli, Pietro Rotelli, Nicolò Tofanelli, Tuono Pettinato.  

Al Foyer del Nuovo Teatro delle Commedie, Sotto il vestito Niente, da un’idea del giornalista e scrittore Claudio Bartolini, con le foto originali del set dell’omonimo film di Carlo Vanzina. 

Al Cinema La Gran Guardia, il collettivo artistico Malleus Rock Art Lab esporrà nei giorni 27 e 28 aprile 9 serigrafie originali dedicate alle pellicole di Dario Argento. 

 

Lascia un commento