FESTIVAL PUCCINI 2018 / 11. Una sera con Manon Lescaut, l’opera che rivelò al mondo il genio del Maestro. Dirige Martins Ozolins, allestimento Teatro d’Opera di Tbilisi

Concerti e Lirica, Versilia

Sul palcoscenico del Gran Teatro all’aperto di Torre del Lago, nell’ambito del cartellone del 64mo Festival Pucciniano, arriva la sera del 26 luglio 2018 (ore 21.15) Manon Lescaut, l’opera che rivelò al mondo il genio di Giacomo Puccini. Si tratta di un allestimento con solisti, orchestra e coro del Teatro d’Opera di Tbilisi diretti dalla bacchetta del giovane e bravo direttore lettone Martins Ozolins. Quella in scena sarà una rappresentazione in forma di concerto con costumi.

manon

Dopo il successo di critica, ma non finanziario, di Edgar, Giacomo Puccini era ancora tremendamente povero e combatteva per pagare l’affitto e mantenere la sua famiglia. Fontana per primo suggerì al Maestro di dedicarsi a Manon Lescaut. Fu proprio durante la inquieta composizione di Manon che Puccini trovò una casa sulle rive di Massaciuccoli a Torre del Lago. Un periodo difficile per Puccini, per dissidi familiari, problemi di salute e la morte improvvisa del suo giovane fratello. Problemi e angosce che lo portarono a scegliere di trasferirsi sul lago in quella casa che aveva già preso in affitto e che poi divenne la sua casa per sempre. Un periodo di grandi turbolenze che lo portò a cambiare tanti librettisti, ma alla fine Manon Lescaut ebbe la sua prima al Teatro Regio di Torino il 1° febbraio 1893 accolta con straordianrio favore da pubblico e critica.

Manon Lescaut fu è l’opera che rivelò al mondo il genio del compositore lucchese. Tragica e struggente la storia d’amore tra Manon ed il Cavaliere Renato Des Grieux: un’opera in cui lei, attratta dalla ricchezza, sfrutta il vecchio Geronte, si fa corteggiare, ma poi, sorpresa a tradirlo, viene arrestata e accusata di prostituzione e deportata verso l’America dove morirà, stroncata dalla sete e dalla febbre nel deserto di New Orleans. Opera avvincente, moderna, incredibilmente realistica, di taglio cinematografico da grande regista quale fu Giacomo Puccini.

A Torre del Lago per il 64° Festival Puccini l’opera sarà proposta in un’unica serata, mise en espace a cura di Luca Ramacciotti con – come accennato –   interpreti solisti e masse artistiche del Teatro d’opera di Tbilisi e dell’Accademia di Canto di Alto perfezionamento del Festival Puccini.

CAST / Manon Lescaut – Makvala Aspanidze / Lescaut –  Aleksandr Aliev / Il cavaliere Renato Des Grieux – George Ontani / Gerente di Ravoir tesoriere generale – Gocha Datusani / Edmondo – Anzor Pilia / Un Lampionaio – Paata Sukhitashvili / L’Oste – Andrea De Campo / Il Maestro di ballo – Federico Bulletti / Sergente degli arcieri – Alessandro Martinello / Un Comandante di marina – Filippo Lunetta. Orchestra e Coro Teatro di Tbilisi, Maestro del Coro Chkhenkeli Avtandil

 Biglietteria 0584359322 – Biglietti da € 19.50

Lascia un commento