Festa della Liberazione a Livorno, Rosignano, Cecina e San Vincenzo. Le cerimonie ufficiali e poi tanti appuntamenti (film, teatro, musica, sport). A Guardistallo commemorazione dell’eccidio

Livorno, Pisa

GLI APPUNTAMENTI A LIVORNO

Tre eventi particolari anticiperanno le iniziative per celebrare il 73° Anniversario della Liberazione Nazionale. Alla Goldonetta infatti lunedì 23 aprile 2018 alle ore 21, verrà proiettato il film di Paolo e Vittorio Taviani “Una questione privata” (2017). Interverranno Catia Sonetti (direttrice Istoreco), Enrico Mannari (Luiss School of Government) e lo scrittore Simone Lenzi.
Martedì 24 aprile alle ore 21 al Teatro Goldoni andrà in scena lo spettacolo teatrale “Ceneri” con le scuole di danza e promosso da Aned, Appia  Anei, Anpi e Arci. Alle 22 sarà ricordato Garibaldo Benifei, scomparso tre anni fa proprio alla vigilia del 25 aprile, con una serata a lui dedicata al The Cage (via del Vecchio Lazzeretto 20). L’evento a cura di Anppia, vedrà sul palco i Modena City Ramblers in concerto.

Mercoledì 25 aprile, giorno della Liberazione Nazionale, in piazza della Vittoria, si svolgerà la deposizione delle corone da parte delle autorità cittadine al Monumento ai Caduti in Guerra, con gli Onori Militari e Civili. Alle 10.20, le Autorità si recheranno al Bassorilievo del Partigiano per la deposizione delle corone e per rendere gli Onori Militari e Civili. A seguire ci sarà il trasferimento a Palazzo Comunale con il corteo accompagnato dalla Banda della Città di Livorno. Dopo il ricevimento delle Autorità Civili, Militari, Religiose e delle Associazioni Combattentistiche e della Resistenza, ci sarà il saluto del sindaco Filippo Nogarin e una prolusione a cura di Gianluca Fulvetti dell’Università di Pisa.
Nel pomeriggio, alle ore 15, sugli scali Novi Lena si svolgerà il Trofeo Liberazione, una gara remiera promossa da Cantina Labrone, Anpi, Anppia, Anei e Aned.

Il programma delle celebrazioni dell’anniversario della Liberazione si concluderà Al Cisternino di Città il 4 maggio (ore 15) con un una conferenza dal titolo “Donne ribelli. Dall’antifascismo alla ricostruzione. Primetta Cipolli Marrucci.” Presenta l’incontro Catia Sonetti e interverranno esponenti della CGIL insieme a Renza Bendinelli e Chiara Nespolo.
Le iniziative della giornata del 25 Aprile sono state promosse dal Comune insieme ad Aned, Anppia, Anei, Anpi e Istoreco.

Info: www.comune.livorno.i

GLI APPUNTAMENTI A ROSIGNANO

Il Comune di Rosignano Marittimo celebra la “Festa della liberazione” da lunedì 23 a venerdì 27 aprile 2018. La commemorazione del 73° anniversario dalla fine dell’occupazione nazifascista avviene il 25 aprile, accompagnata da due iniziative culturali per tenere viva la memoria del passato e formare le giovani generazioni alla convivenza pacifica. Il programma è realizzato nell’ambito del “Progetto memoria” dall’amministrazione in collaborazione con la sezione locale di Anpi “Mario Tarchi”.
Lunedì 23 aprile alle ore 21,30 il Teatro Solvay ospita la proiezione del film dei fratelli Taviani “Una questione privata” (ingresso libero), ispirato al romanzo di Beppe Fenoglio (1963). La pellicola focalizza una vicenda personale nel quadro della guerra: il partigiano Milton nell’estate 1943 si innamora perdutamente di Fulvia, trascorrendo con l’amico Giorgio giornate spensierate al ritmo di “Over the rainbow” nella villa della ragazza. Un anno dopo Milton torna davanti alla villa chiusa e il dubbio che l’amico possa aver avuto una storia con la ragazza lo porta alla ricerca di Giorgio, prigioniero dei fascisti, per sapere la verità. Il Comune inoltre rende anche omaggio a Vittorio Taviani, il regista toscano recentemente scomparso, che con il fratello Paolo ha segnato la storia del cinema italiano. Nel 2015 la rassegna promossa dal Comune “Parlare di cinema” a Castiglioncello ha tributato ai Taviani un omaggio con la proiezione di “Meraviglioso Boccaccio”. Mercoledì 25 aprile dalle ore 10 in piazza Carducci a Rosignano Marittimo si svolge la celebrazione della Liberazione. Le autorità ricordano il significato dell’anniversario e depongono una corona di alloro al Monumento ai Caduti. Alle ore 11,30 si tiene una cerimonia in piazza Risorgimento a Rosignano Solvay, con la partecipazione del Gruppo Filarmonico “Solvay” e del coro partigiano dell’Anpi che eseguono i canti della liberazione (in caso di pioggia la celebrazione si sposta all’auditorium in piazza del Mercato).
Venerdì 27 aprile alle ore 16,30 il teatro “L’ordigno” di Vada ospita lo spettacolo “Liberi tutti”, a cura degli studenti dell’Istituto superiore “Mattei” di Rosignano (ingresso libero).

GLI APPUNTAMENTI A CECINA

Il Comune di Cecina, come ogni anno, celebra mercoledì 25 aprile 2018 l’anniversario della Festa di Liberazione nazionale. Il programma della giornata partirà la mattina alle ore 10 nella chiesa del Duomo con una messa in suffragio dei caduti per la Liberazione per proseguire con l’avvio  del corteo che arriverà alle 11 al monumento ai caduti di piazza della Stazione. Il luogo in cui si terrà la commemorazione ufficiale con la deposizione di una corona di alloro, l’esibizione della filarmonica cittadina Mascagni e gli interventi delle Autorità presenti.

Alle ore 11.30 le celebrazioni si sposteranno in via Da Vinci per la deposizione di una corona di alloro alla targa posta a ricordo di Ilio Barontini mentre alle 12 in piazza Martiri di Belfiore a San Pietro in Palazzi con la deposizione di una corona di alloro al cippo dedicato ai caduti di tutte le guerre.

La mattina si chiuderà infine a Guardistallo, in località la Bucaccia, con la deposizione di una corona di alloro al monumento commemorativo dell’eccidio di Guardistallo.

GLI APPUNTAMENTI A SAN VINCENZO

In occasione del 73° anniversario della Liberazione, mercoledì 25 aprile 2018 il Comune di San Vincenzo organizzerà una cerimonia istituzionale. Alle ore 10.00, dopo il ritrovo presso la caserma dei Carabinieri una delegazione raggiungerà l’abitato di San Carlo e poi il cippo marmoreo dedicato al partigiano anarchico in località La Piana dove saranno deposte le corone di alloro ai relativi monumenti. Alle 10.30 dalla caserma dei Carabinieri partirà il corteo che attraverserà le vie cittadine, accompagnato dalla banda cittadina “Filarmonica Verdi”, fino a raggiungere Piazza Salvo D’Acquisto, Piazza della Guardia Costiera e, infine, Piazza della Vittoria per la deposizione delle corone di alloro ai monumenti e alla statua della Resistenza.

Lascia un commento