La libertà non deve morire in mare

Festa del cinema di mare: a Castiglione della Pescaia torna dal 12 al 16 settembre l’appuntamento con i film, gli incontri, le letture, i concerti a tema

Da non perdere, Grosseto

Prende il via mercoledì 12 settembre 2018 con la proiezione in prima nazionale de “La libertà non deve morire in mare” docufilm del regista Alfredo Lo Piero, la 3^ edizione della “Festa del Cinema di Mare”, rassegna cinematografica dedicata al rapporto tra l’uomo e il mare che si terrà fino al 16 settembre a Castiglione della Pescaia (Grosseto). Saranno cinque giorni di film, incontri, letture, concerti e iniziative pomeridiane, tra il cinema Castello e vari spazi del Comune, a cura di Quelli dell’Alfieri, con la direzione artistica di Claudio Carabba, promosso dal Comune di Castiglione della Pescaia, con il supporto di RRD – Roberto Ricci Design e la collaborazione di Fondazione Sistema Toscana, Festival dei Popoli, Clorofilla Film Festival di Legambiente e il Club Velico di Castiglione della Pescaia.

Tra gli ospiti del festival, Giacomo Martini, produttore de “La libertà non deve morire in mare”; i registi Alessandro Rak (Gatta cenerentola), il documentarista Brando Quilici per l’omaggio al padre Folco, il regista Raffaele Passerini (Il principe di Ostia Bronx) e il velista Mauro Pelaschier.

A aprire il festival, mercoledì 12 alle ore 19.00 presso il Club Velico, sulla Darsena (via Molo di Levante), il concerto del pianista Giuliano Adorno, vincitore di numerosi concorsi pianistici nazionali e internazionali, direttore artistico dell’Orbetello Piano Festival. La prima giornata di festival proseguirà con “La libertà non deve morire in mare” (foto sopra il titolo) di Alfredo Lo Piero, alle ore 21.45 presso il Cinema di Castello (via Calvino, 1), alla presenza del produttore Giacomo Martini. Nel film, si cerca di fare luce sull’orrore che spinge i migranti a rischiare la loro vita in mare per approdare sulle coste europee.

Al centro del programma, la seconda edizione del premio cinematografico “Mauro Mancini”, intitolato alla memoria del giornalista toscano, storica firma de La Nazione e marinaio appassionato, che sarà consegnato alla miglior opera sul tema del rapporto tra uomo e navigazione sabato 15 settembre alle ore 21 presso il Cinema Castello. In palio per il primo classificato 1000 euro. A consegnare il premio, il noto documentarista Brando Quilici. In occasione dell’evento, l’attore Luca Pierini leggerà brani di Mauro Mancini.

Locandina_Festa del cinema di mare

Tre le opere in concorso: “L’ombra delle Muciare” di Marcello Mazzarella, toccante racconto di un imprenditore che si prende cura del padre affetto dalla malattia dell’Alzheimer, cercando disperatamente di mantenere viva la storia della sua famiglia e la memoria del padre (mercoledì 12/09); “Futuro Prossimo” di Salvatore Mereu, che interroga quelle giovani vite che stagnano nei centri di accoglienza (giovedì 13/09), e “Lu Piscatori” di Simone Marangi, il viaggio di Davide e di Michele, pescatore cantastorie, alla ricerca dell’oro sparso dal sole sulla superficie dell’acqua (venerdì 14/09). Tutti i corti saranno proiettati alle ore 21.15 presso il Cinema Castello.

Le tre pellicole saranno valutate da una giuria di professionisti del settore tra cui il critico cinematografico Claudio Carabba, la direttrice della Biblioteca Italo Calvino di Castiglione della Pescaia Patrizia Guidi, il direttore del Festival dei Popoli Alberto Lastrucci, la direttrice del Clorofilla Film Festival Simonetta Grechi, e Michele Tognozzi, direttore della rivista Fare vela e direttore sportivo del Club velico Castiglione della Pescaia.

Il programma completo del festival

Per le proiezioni serali al Cinema Castello, giovedì 13 settembre alle ore 21.45 in programma “Il mistero di Donald C.” di James Marsh sull’incredibile storia vera di Donald Crowhurst (interpretato da Colin Firth), commerciante e velista dilettante che decide di partecipare alla Golden Globe Race del 1968, regata in solitaria intorno al mondo senza scalo, attirato dall’ammontare del premio in denaro messo in palio dalla rivista Sunday Times. Venerdì 14 settembre omaggio al noto documentarista Folco Quilici, recentemente scomparso, con la proiezione del suo “Oceano”, alla presenza del figlio, il regista Brando Quilici. Il film racconta di una leggenda polinesiana secondo cui il giovane Tanai con la sua fragile imbarcazione vaga alla ricerca dell’isola dei sogni in cui piantare l’albero del pane che reca con sé a bordo. Tanai, dopo varie peripezie, naufraga ma viene salvato da uno scienziato di una base statunitense. Presenta Piero Pruneti, direttore di “Archeologia viva”. Sabato 15 settembre in programma il film d’animazione “Gatta Cenerentola”, diretto da Alessandro Rak (ospite della serata), Ivan Cappiello, Marino Guarnieri e Dario Sansone, ispirato all’omonima fiaba contenute ne “Lo cunto de li cunti” di Giambattista Basile.

“La festa del cinema di mare” si concluderà domenica 16 settembre alle 21.15 con il film “Resta con me” struggente racconto tratto da una storia vera di una giovane una coppia alla deriva nell’Oceano Pacifico, a bordo di una barca gravemente danneggiata da un uragano, del regista Baltasar Kormàkur. Alle 22.30 brindisi di chiusura.

Il festival propone anche alcune proiezioni presso la Biblioteca Italo Calvino, alle ore 18.30: “Trashed” di Candida Brady, narrato da Jeremy Irons, la dura battaglia di politici, scienziati e persone comuni contro il pericolo dei rifiuti tossici (13/09); il documentario “Mare Verticale” dello scrittore Marco Ferrari, presente al festival, che prende lo spunto dall’omonimo libro (14/09); “Il principe di Ostia Bronx” del regista Raffaele Passerini, ospite della serata, su una giovane coppia, Dario e Maury, soprannominati Principe e Contessa, nel microcosmo nudista e omosessuale della spiaggia di Capocotta (16/09).

Tra gli eventi collaterali, sabato 15 alle 18.00 presso il Club Velico, in programma l’incontro-dibattito sui temi del mare e dell’ecologia dal titolo “Un mare di plastica” che vedrà partecipi Giovanni Maffei Cardellini, presidente Parco regionale di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli; Lucia Venturi, presidente Parco regionale della Maremma; Matteo Baini, biologo e Roberto Coretti, direttore di Sirene Magazine. Sempre sabato, a mezzanotte, sul peschereccio Venere I, sul molo di Ponente, la violoncellista e cantate irlandese Naomi Berrill interpreterà “Sea songs”.

Infine, presso il cinema Castello (via Calvino, 1) durante tutta la durata del festival sarà possibile visitare la mostra “Onde” di Ray Collins, fotografo australiano che cattura la magia delle onde, dove l’acqua e la luce si fondono solo per un momento (in collaborazione con RRD – Roberto Ricci Design).

Dicono gli organizzatori: “La Festa del Cinema di Mare è un’iniziativa fortemente legata al territorio, pensata in un’ottica di offerta di turismo di qualità. Con questa rassegna vogliamo approfondire attraverso il cinema il rapporto tra uomo e mare, perché il mare è luogo di incontro di culture e civiltà, elemento naturale il cui l’equilibrio biologico è fondamentale per la vita, risorsa naturale e risorsa economica. Lo facciamo nel nome di Mauro Mancini, che era molto vicino a queste tematiche. Sono felice di comunicare che il prossimo anno aggiungeremo anche un riconoscimento speciale dedicato alla memoria del giornalista Guido Parigi Bini, caro amico che ci ha sempre seguito nelle passate edizioni”.

Ingresso: Per gli incontri, le letture, i concerti e le proiezioni pomeridiane l’ingresso è gratuito; per le proiezioni e gli eventi al Cinema Castello (dalle ore 20,30) l’ingresso è 6 euro, ridotto 5 euro.

Info: http://www.spazioalfieri.it/festa-del-cinema-di-mare-2018/| info@spazioalfieri.it

I luoghi del festival: Cinema Castello, via Calvino 1 (da piazza della Repubblica); Biblioteca Comunale “Italo Calvino”, in piazza Garibaldi; Club velico, Darsena.

Lascia un commento