trossi2

Estate a Villa Trossi: inaugurazione con una serata musicale dedicata a Bach. Taglio del nastro anche per la mostra di Morena

Livorno

Squadra che non si tocca e Estate a Villa Trossi inaugura la rassegna 2017 con un concerto di EstrOrchestra (foto grande) e della violinista Chiara Morandi, come era avvenuto lo scorso anno. L’appuntamento è in agenda per domenica domenica 25 giugno 2017, ovviamente a Villa Trossi, via Ravizza 76, Livorno.

trossi1
La violinista Chiara Morandi

La serata è interamente dedicata a Johann Sebastian Bach con un programma insolito che prevede anche l’esecuzione del Concerto in Sol minore BWV 1056 per violino, archi e basso continuo, trascritto dall’originale per clavicembalo. Ma non tragga in inganno il preciso riferimento musicologico. Come d’abitudine, a Villa Trossi le cose si fanno con serietà, ma con l’intento del divertimento e dello stare insieme in un giardino raccolto e adagiato a pochi passi dal mare, nella notte livornese. Il brio, la comunicativa, la simpatia di Chiara Morandi faranno il resto, accompagnando gli spettatori nella bellezza e nella serenità della musica di Bach. Il programma comprende inoltre il Concerto in la min BWV 1041, quello in re min BWV 1043 (violini solisti, Chiara Morandi e Sofia Villanueva) e, a chiusura, una vera sorpresa con il Concerto Brandenburghese n. 3 in sol magg. BWV 1048, Chiara Morandi violino solista e concertatrice.

trossi3
Fulvio Venturi, musicologo e autore, direttore artistico di Estate a Villa Trossi

L’EstrOrchestra, che si dichiara orgogliosa d’inaugurare per la seconda volta consecutiva Estate a Villa Trossi, è nata nel 2011 in seno all’Accademia di Musica tenuta da Chiara Morandi. E’ una compagine altamente eclettica che si esibisce come orchestra da camera con la partecipazione degli stessi dell’orchestra in qualità di solisti. E’ l’energia e la passione di questi giovani a distinguere il gruppo e la scelta dei brani dal piacevole e frizzante ascolto rende ogni concerto un’occasione di vero divertimento.
Dunque appuntamento a Villa Trossi, Via Ravizza 76, Livorno, domenica 25 giugno, ore 21. 30. Ingresso 12 euro, prenotazioni 3393422139.

Questo il programma della serata

Prima parte:
J. S. Bach (1685-1750)
Concerto in la min. BWV 1041
per violino, archi e continuo

Concerto in re min. BWV 1043
per due violini, archi e continuo
 – Chiara Morandi e Sofia Villanueva, violini

Seconda parte:
Concerto in sol min. BWV 1056
per violino, archi e continuo

Concerto brandeburghese n. 3 in sol magg. BWV 1048

Chiara Morandi, violino solista e concertatrice
EstrOrchestra, gruppo d’archi

A VILLA TROSSI ANCHE LA MOSTRA DI XILOGRAFIE DI ALBERICO MORENA

È dedicata a uno dei più interessanti incisori italiani del ‘900 la mostra d’arte che quest’estate andrà in scena a Villa Trossi. Saranno infatti le xilografie di Alberico Morena, artista nato a Gubbio nel 1926 e morto a Spoleto nel 2014, ad essere esposte nelle sale della bella villa di fine ‘800. Intitolata «Alberico Morena, Il piccolo mondo di un grande incisore» e promossa dalla Fondazione d’Arte Trossi Uberti, la personale si aprirà domenica 25 giugno alle 21.30, in concomitanza con il concerto serale di musica classica «Nel nome di Johann Sebastian Bach» realizzato nell’ambito di «Estate a Villa Trossi». Attraverso quaranta incisioni datate tra gli anni ’50 e il 2000 la mostra sarà un’occasione interessante per entrare in contatto con l’universo artistico di questo raffinato “narratore per immagini”, maestro della tecnica d’incisione a rilievo su legni duri. Per mezzo di una sorprendente capacità tecnica, di una sensibilità fuori dal comune e di una sottile ironia, Morena ci ha infatti lasciato una serie di piccoli mondi sospesi in grado di raccontare, con fraseggi ritmici delicati e abili dosaggi chiaroscurali, un’umanità silenziosa e laboriosa, letta dal basso, osservata nella sua individualità ma anche nelle sue manifestazioni più collettive.
«Tra realismo magico e metafisica – scrive a tal proposito Nicola Micieli nel testo critico di presentazione – nel teatro di Morena è di scena la commedia della vita: slanci e inghippi, voli e cadute. E che la vita sia rappresentazione, non si dubita, quando lo sguardo perspicace e trasognato, malinconico e ironico dell’artista staziona in disparte sulle gradinate degli stadi, nel tempo della festa; spazia sugli spalti dell’arena, scrutando il “pubblico” che attende il toro, nel tempo della crudeltà, essendo a sua volta atteso dal toro che, solitario, appare smarrito nel teatro vuoto ove si consumerà la mattanza. Tra festa e crudeltà, Morena suggerisce l’equilibrio, la medietas dei valori della vita».

La mostra resterà aperta il sabato e la domenica fino al 3 settembre, in orario 17-20. Sarà inoltre visitabile durante tutti gli eventi di «Estate a Villa Trossi».
Per ulteriori info: Fondazione Trossi Uberti, via Ravizza, 76, Livorno Tel. 0586 492184 / 392 7010553. Il programma «Estate a Villa Trossi» è consultabile sul sito www.fondazionetrossiuberti.org.

 

Lascia un commento