Estate Fiorentina: 102 progetti e 10 festival. Musica, danza e cinema all’aperto agli Uffizi. E i 30 anni di “Camera con vista” (guarda l’animazione)

Da non perdere

Sono 102 progetti finanziati (su 174 candidati), cinque i progetti speciali e dieci i festival. E un terzo di dove associazioni coinvolte che portano la cultura fuori dal centro, verso la periferia. In tutto saranno sei mesi di attività culturali che avranno il 16% in più di risorse, con il budget del bando dell’Estate che passa dai 470mila euro del 2016 ai 545 mila di quest’anno. Questi alcuni dei numeri dell’Estate fiorentina 2017, presentata oggi dal sindaco e assessore alla cultura Dario Nardella e dal curatore Tommaso Sacchi.

“Sarà un’Estate – ha sottolineato Nardella – all’insegna della qualità alta dei progetti e della periferie: ci saranno infatti tanti eventi in centro, dal piazzale degli Uffizi al piazzale Michelangelo, dalla spiaggia sull’Arno alle Murate, da piazza Tasso al Giardino dell’Orticoltura, ma tantissimi eventi saranno itineranti anche nelle zone più periferiche, per un’estate che sia veramente per tutta la città e un forte antidoto al degrado e all’insicurezza”.

“Firenze e i fiorentini – ha aggiunto – amano la cultura: l’anno scorso ci furono un milione di presenze e vogliamo bissare anche quest’anno l’enorme successo. Ricordo anche che l’11% delle imprese cittadine lavora nel campo della cultura”.

“L’estate Fiorentina di quest’anno – ha affermato Sacchi – è lo specchio della ricchezza culturale di questa città. Oltre cento operatori racconteranno Firenze attraverso i linguaggi e le sensibilità della cultura contemporanea per sei mesi ininterrotti di attività in tutti i quartieri. Ancor più che nelle edizioni passate si vivrà un’alternanza di nuovi talenti e affermati protagonisti della scena artistica nazionale e internazionale. Positivo anche il dato di oltre un terzo di nuove associazioni che si affacciano per il primo anno alla rassegna cittadina: l’Estate rappresenta oggi uno straordinario trampolino per nuovi produttori di cultura”.

Per quanto riguarda il programma, questo è letteralmente a 360 gradi tra musica, teatro, danza, performing arts, cinema, biblioteche, dal festival Musart in piazza Santissima Annunziata alla Visarno Arena, dal Cirk Fantastic al Festival au Désert. C’è poi molta attesa per la prima volta del cinema all’aperto nel piazzale degli Uffizi. Rientrano nei progetti speciali il Firenze jazz Fringe Festival, Secret Florence, enius Loci in Santa Croce, la Maratona dell’architettura radicale e il ricordo dei 30 anni di “Camera con vista” del regista James Ivory. Il film con Helena Bonham-Carter, Julian Sands e Daniel Day-Lewis vinse tre Oscar e fu girato a Firenze per oltre quaranta giorni, in una villa sulla collina di Fiesole. Nell’ambito dell’intera programmazione spiccano, fra teatro e danza, nomi come quelli di Virgilio Sieni, della Compagnia Lombardi-Tiezi, di Fulvio Cauteruccio. Da non perdere, fra le altre cose, Bach in Black a Palazzo Vecchio per il solstizio d’estate. Ma non solo: la musica sarà uno dei cardini dell’estate che sta per arrivare.

L’immagine dell’Estate è dell’illustratore Mattia Botta. La presentazione grafica è de Le Macchine celibi.
Tutte le info dettagliate su www.estatefiorentina.it(edl)

Lascia un commento