Era un’estate molto calda, in cucina c’erano tante zanzare… Dedo vide la luce alle ore 9.30. Era il 12 luglio 1884. E allora buon compleanno Modigliani. Le iniziative nella casa natale con Barresi, Cespuglio, Crestacci, Signorini

Da non perdere, Livorno

Buon compleanno, Dedo! Oppure Bon Anniversaire! Come ogni anno, la casa natale Amedeo Modigliani, si prepara a festeggiare l’anniversario della nascita di Amedeo Modigliani, il 12 luglio, dalle 10.00 alle 22.00 ed oltre. Info e prenotazioni Amaranta servizi 3398560212. Quest’anno saranno 135 anni.

Molti – intanto – si stanno organizzando per commemorare il centenario della morte di Modigliani, che cadrà il 24 gennaio 2020, ma la casa natale non può fare a meno di festeggiare la nascita di Amedeo, o meglio di Dedo, come chiamavano in famiglia. Ormai per molti, non solo livornesi, e non solo italiani, il 12 luglio a casa natale Amedeo Modigliani è diventato un appuntamento da non perdere. Nell’occasione la casa di Via Roma 38 rimarrà aperta dalle 10.00 alle 22.00 ed oltre con visita guidate, omaggi artistici, vino e champagne e l’immancabile torta di compleanno…

Sono graditi omaggi artistici, interventi poetici, dolci, vino, performance, tutto ciò che ci possa aiutare a trascorrere una giornata di festa insieme a chi ama Modigliani e Livorno.

BUON COMPLEANNO DEDO! ok locandina

Alcuni interventi sono già stati organizzati: alle ore 17.00 la visita guidata sarà arricchita da un intervento musicale a cura di Marianna Pace e dall’attrice Alessia Cespuglio, degustazione di vino kasher della Cantina Giuliano con roschette della tradizione sefardita livornese, alle ore 21.00 la visita sarà arricchita da un omaggio a cura di Emanuele Barresi, Michele Crestacci e Massimo Signorini e taglio della torta con tanto di candeline e un brindisi con le bollicine. Per questi interventi, che sono offerti da Amaranta servizi, è necessaria la prenotazione al 3398560212.

Il resto della giornata sarà all’insegna dell’improvvisazione alla maniera delle performance che organizzavano a Parigi gli amici di Modigliani. Il costo di ingresso è sempre lo stesso 10,00 euro.

  • Correva l’anno 1884. In via Roma nasceva sabato 12 luglio alle ore 9,30 e registrato all’anagrafe del Comune di Livorno lunedì 14 luglio. Nasce, sul tavolo della cucina con il ripiano in marmo nero, è un luglio molto caldo, ci sono le zanzare, Flaminio con un ventaglio cerca di dare un po’ di sollievo a Eugenie, ma avviene un fatto molto noto, la famiglia viene avvisata che sta arrivando l’ufficiale giudiziario per procedere al pignoramento degli oggetti di valore, avendo il padre debiti con l’erario, così i governanti, i fratelli di Amedeo, chiunque è in casa si affretta a gettare gli oggetti di valore sul tavolo della partoriente, in modo da escluderli dal pignoramento. Nasce così Amedeo tra gli ori e gli argenti, i gioielli di famiglia, la menorah, la chanukkiyah, le posate d’argento, gli anelli della madre. 

In questa casa Amedeo cresce, quando ha due anni la madre scrive sul suo diario: Dedo è bello come un cuore! Questa casa di Via Roma, che fortunatamente ha preservato intatto il piano nobile era molto amata dalla famiglia Modigliani, legata ad un periodo felice e fortunato, successivamente la malattia di Amedeo, il fascismo e il carcere per Giuseppe Emanuele e le ristrettezze economiche, l’allontanamento di Flaminio, la morte di Amedeo segneranno la vita dei Modigliani. 

…………………………………………………………………………..

MODIGLIANI-LIVORNO: TALK SHOW SULL’ARTE, PROPOSTE PER UNA CITTÀ DELLA CULTURA

Venerdì 12 luglio 2019, in occasione dei 135 anni della nascita di Amedeo Modigliani, in Fortezza Vecchia ai Livorno si terrà l’iniziativa “Modigliani-LIVORNO: Talk Show sull’Arte, proposte per una Città della Cultura”.

L’evento, organizzato dall’associazione Reset Livorno con il patrocinio del Comune e  la collaborazione dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, sarà presentato ufficialmente lunedì 8 luglio 2019, alle ore 12 in Fortezza Vecchia (Quadratura dei Pisani).

Saranno presenti l’assessore comunale alla cultura, Simone Lenzi; il segretario generale dell’Autorità di Sistema Portuale, Gabriele Gargiulo; Alessandro Guarducci, capo cronaca del quotidiano “Il Tirreno”; il presidente di Reset, Pino Pera; alcuni relatori della conferenza-evento, tra cui Umberto Falchini, artista e studioso di storia dell’arte, Corrado La Fauci, architetto e docente di storia dell’arte, Andrea Cecconi ingegnere per “IMMERSIVA – progetto per un centro espositivo multisensoriale”; gli sponsor dell’iniziativa.

Lascia un commento