Enjoy Firenze compie cinque anni: prezzo speciale per il tour notturno fra i nuovi scavi sotto Palazzo Vecchio

Firenze

Sarà il percorso notturno tra i nuovi scavi del teatro romano di Palazzo Vecchio l’evento a prezzo speciale che si terrà venerdì 20 aprile 2018 alle 21.00 per festeggiare i primi 5 anni di Enjoy Firenze, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia (ingresso 5 euro, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it).
La visita riparte da dove, con l’iniziativa “Memorie dal sottosuolo”, è cominciata l’avventura di Enjoy Firenze nel turismo culturale, cinque anni fa. Durante il percorso gli archeologi racconteranno gli scavi in corso, i risultati fin qui raggiunti e i nuovi obiettivi, in un vero e proprio dietro le quinte di un mestiere tanto affascinante quanto sconosciuto. Il secondo appuntamento a prezzo speciale con la Florentia archeologica è previsto per domenica 27 maggio (le immagini sono tutte relativi agli scavi archeologici a Palazzo Vecchio).

“Enjoy Firenze nasce cinque anni fa come una scommessa – dichiara Barbara Setti, responsabile ai Servizi Integrati per la Cultura presso la Cooperativa Archeologia – da una cooperativa fondata nel 1981 che si occupa prevalentemente di scavi archeologici. Al tempo c’erano ancora gli scavi sotto Palazzo Vecchio e il teatro romano era ancora un cantiere. Abbiamo provato a sperimentare per vedere se c’era interesse fuori dalla Firenze orientata più verso una cultura rinascimentale. E i fatti ci dimostrano che avevamo ragione”.

Teatro_Romano

Tra i progetti che negli anni hanno riscosso un particolare interesse, il Cantiere del Museo delle Navi di Pisa, lavoro di altissimo valore scientifico e storico in cui la cooperativa ha lavorato a stretto contatto con la Sovrintendenza; il progetto sull’alluvione di Firenze nel 2016, in collaborazione con la libreria TodoModo con il quale si è cercato di raccontare la tragedia non dal punto di vista drammatico ma come opportunità per il settore del restauro contemporaneo fiorentino, grazie a una serie di itinerari e visite con i restauratori al Museo dell’Opera del Duomo, a Santa Croce e Santa Maria Novella. Tra i progetti da citare anche quelli legati all’Arno, fatti nell’ambito dell’Estate Fiorentina, “perché vedere la città dal fiume è magico.

Enjoy è attiva anche il Liguria con il progetto Enjoy Genova, sorella minore della fiorentina “dove si cerca di portare avanti progetti di archeologia partecipata, non solo per i genovesi. È una realtà consolidata grazie ai cittadini, ma che vorremmo far sviluppare ancora di più” – racconta Barbara Strano, archeologa e responsabile di EnjoyGenova.

Antico_teatro_romano_Firenze_PalazzoVecchio

E riguardo al futuro? “Oltre a un rebranding generale stiamo pensando a itinerari mirati e a coinvolgere categorie di non fiorentini – conclude Marcella Vannozzi, responsabile della progettazione e organizzazione Enjoy e della didattica di Cooperativa Archeologia – Persone che visitano la città per lavoro o perché hanno dei legami affettivi qui, o agli expat che passano parte della loro vita in questa città. Inoltre vorremmo cercare di raccontare zone artisticamente meno importanti ma che culturalmente rappresentano un valore aggiunto per la città. Stiamo pensando a forme di trekking urbano dove ci sia più animazione e narrazione”.

GLI ALTRI APPUNTAMENTI DEL MESE DI APRILE

Tra gli appuntamenti del mese di aprile da segnalare un viaggio alla scoperta di due splendide ville medicee (21/04) ricche di tesori artistici e circondate da meravigliosi giardini all’italiana, riconosciute dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità: La Petraia, residenza del Re Vittorio Emanuele II, che conserva ancora il mobilio dell’epoca e alcune importanti statue di bronzo tra cui la Fontana del Giambologna e l’Ercole e Anteo dell’Ammannati, e Villa Corsini, al cui interno è stato allestito un antiquarium che conserva una raccolta archeologica di marmi, urnette e iscrizioni antiche. E il percorso nel centro storico cittadino dal titolo “Nati all’ombra di’ Cupolone”, un itinerario per fiorentini doc ma non solo, alla scoperta di aneddoti e curiosità della città di un tempo, spesso sconosciuti agli stessi fiorentini (29/04).

Palazzo Vecchio

Ad arricchire il cartellone alcune proposte fuori porta. Un itinerario alla scoperta di “Volterra, città degli etruschi e dei romani” dove, con testimonianze artistiche e monumentali di grandissimo rilievo, che possono essere ammirate semplicemente passeggiando per le vie del centro storico, ma anche visitando i musei cittadini, la storia ha lasciato il suo segno con continuità dal periodo etrusco fino all’ottocento (22/04). Infine, il cantiere di allestimento del Museo delle Antiche Navi di Pisa, che espone le imbarcazioni di epoca romana emerse durante lavori per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore con il loro carico di anfore, ceramiche, vetri, metalli e strumenti di bordo (22, 25, 28 /04).

Lascia un commento