Cena in Bianco 2019

Educazione, eleganza, ecologia, etica ed estetica: le cinque “E” della Cena in bianco all’Ippodromo Caprilli di Livorno. Le regole per iscriversi, cosa portare e come lasciare pulito

In cantina e in cucina, Livorno

All’insegna delle cinque E: educazione, eleganza, ecologia, etica ed estetica, è in programma – come già annunciato – per domenica 1 settembre 2019 a Livorno (alle ore 20.30)  l’edizione 2019  della Cena in Bianco, la “cena urbana fai da te”  a cui tutta la cittadinanza può partecipare e contribuire alla sua realizzazione.

Eccezionale anche quest’anno la cornice entro cui si terrà l’iniziativa: l’ippodromo Federico Caprilli chiuso da anni ma che proprio la prima domenica settembrina aprirà i battenti per una apertura simbolica che vuole essere l’avvio di una serie di eventi di rilancio della struttura, e come parco, e come ippodromo.

Al momento sono ben oltre 200 le iscrizioni alla Cena in Bianco, ma il numero è destinato  a salire tramite il “passa-parola” considerato che le prenotazioni possono essere effettuate fino alla mezzanotte di sabato 31 agosto.

Come iscriversi. E’ necessario l’invio di una email all’indirizzo cenainbiancolivorno@gmail.com specificando il numero delle persone per le quali viene richiesto un contributo di 5 euro (a persona)  per coprire le spese del piano di sicurezza (escluso minori fino a 14 anni) e per l’allestimento dell’area riservata a Cena in bianco (illuminazione etc). Il rimanente del contributo sarà destinato al ripristino del  parco.  L’area riservata sarà quella tra l’ingresso di viale Italia e l’entrata di via Randaccio.  Per l’organizzazione dei tavoli si potrà accedere alla struttura già dalle ore 17 di domenica. Per lo scarico e il carico delle merci i partecipanti avranno a disposizione all’interno dell’ippodromo (ingresso da viale Italia)  un’area riservata di sosta interna auto mentre per il parcheggio saranno disponibili tutte le aree intorno all’ippodromo e allo stadio Armando Picchi. Sono tutti parcheggi liberi. Sarà allestita all’interno della struttura anche un’area attrezzata di sosta per biciclette.

L’iniziativa è promossa da Reset, Pro Loco e Comitato Organizzatore Palio Marinaro con il patrocinio del Comune di Livorno  e la collaborazione di vari soggetti. I gruppi elettrogeni saranno  forniti gratuitamente dalla TIEMME  (Cenaia – Pisa) mentre il servizio medico di emergenza  sarà a cura della Croce Rossa Italiana.

Le regole per prendere parte alla cena, aperta a tutti, grandi e piccoli.

  • Codice colore Bianco, sia per la tavola che per l’abbigliamento.
  • Rifiuti ZERO, portiamo tutto da casa e riportiamo tutto via, lasciando il posto pulito .
  • A tutti i fumatori sarà consegnato un portamozzichini tascabile per non lasciare le sigarette a terra.
  • Nell’area non saranno presenti cestini portarifiuti o cassonetti per la raccolta differenziata.
  • Saranno disposte centinaia di candele della cereria Graziani lungo il perimetro di Cena in bianco, mentre per i tavoli le candele devono essere portate autonomamente da casa.
  • Tovaglia e tovaglioli dovranno essere necessariamente di stoffa bianca, i piatti di porcellana, posate di metallo, bicchieri e bottiglie di vetro. Ovviamente niente plastica .
  • E’ ammesso qualunque tipo di cibo. Portare tavoli e sedie di qualunque forma e colore, se possibile bianchi.

Lascia un commento