Ecco l’Estate Cecinese 2020. Si parte con “Raccontandoci” (weekend del 10. 11 e 12 luglio) per passare attraverso i festival e molto altro. Tutti gli appuntamenti

Livorno

“A metà maggio, prima della fine del lockdown, l’assessora Lucia Valori ci convocò in una videoconferenza. ‘Beh, che facciamo quest’estate?’, ci chiese. E noi che pensavamo di dover accantonare tutto il programma abbiamo ripreso in mano l’organizzazione e ritrovato l’entusiasmo”. Pia Pagani De Marchi è la presidente dell’associazioni Pensiamo Insieme che promuove il festival del Pensare. Insieme a lei, alla presentazione del calendario degli eventi estivi, ci sono Marzio Porri dell’associazione Aruspicina, Alessandro Schiavetti di Acs Art Center, Alessandra Nocenti vicepresidente del Centro Commerciale Naturale, Corrado Rossetti dell’associazione Beat e Silvia Guerrini della cooperativa Il Cosmo. 

“Nonostante il periodo difficile – ha premesso l’assessora Valori – che abbiamo affrontato e nonostante siamo ancora in emergenza sanitaria, siamo qui a presentare un calendario di iniziative, ed è stato possibile grazie alla buona volontà di tutti coloro che hanno contribuito ad animare l’estate cecinese, all’associazionismo che ha risposto presente e con grande entusiasmo. E’ un programma di qualità frutto di un concorso di risorse, idee, intelligenza e determinazione e per questo ringrazio a nome di tutta la comunità chi ha partecipato”.

  • I primi eventi sono già in partenza: questo è il weekend di Raccontandoci, un festival cittadino nato dieci anni fa, che negli anni ha cambiato location e nome ma non ha mai smesso di offrire un intrattenimento di livello. “Gli ospiti scelti – sottolinea Schiavetti – sono un richiamo alle tematiche che hanno caratterizzato questi mesi difficili: Sergio Staino, che con l’ironia delle sue vignette ha affrontato questioni forti e drammatiche, Patrizio Roversi con cui parleremo dei viaggi che non possiamo fare, Edoardo Raspelli, critico gastronomico, dopotutto durante il lockdown siamo diventati un po’ tutti chef. Parleremo di sport con le velociste Irene Siragusa e Anna Bongiorni, ripensando a quando siamo stati tutti un po’ aspiranti velocisti, e di amore con Gordon, ricordando quanto YouTube ci ha tenuto compagnia in quei giorni”. Tre serate, sul palco allestito in piazza Guerrazzi, a partire dalle 21, ingresso libero.

Si è già tenuta anche la prima delle Passeggiate Storiche organizzate dalla Cooperativa Il Cosmo: occasioni per scoprire storia, aneddoti, personaggi e curiosità del passato della nostra città. Tutti i giovedì di luglio alle 17.

  • Anche il Centro Commerciale Naturale è riuscito a presentare il proprio calendario di eventi. “Non è stato semplice – conferma Alessandra Nocenti – ma ci abbiamo creduto. Il 17 luglio sarebbe stata la data della Notte Bianca. Non ci sarà, ma avremo un varietà mascherato organizzato dalla Targa Cecina e Radio Stop Festival, il cui tour parte proprio da Cecina. Il 1 agosto saldi in musica con piccoli eventi musicali ma soprattutto negozi aperti fino a tardi. Il 7 e 8 agosto Ballando sotto le Stelle, con le esibizioni delle scuole di danza del territorio; il 14 agosto l’esibizione della scuola di minicross e le esposizioni dedicate al mondo dei motori. Il 21 e 22 agosto siamo felici di poter riuscire a mettere in piedi lo Sbaracco, dalle 9 alle 24. Agosto chiuderà con un grande evento, tra sfilate di moda e show cooking. Il primo weekend di settembre è quello della Targa, mentre il 17 e 18 il centro di Cecina ospiterà la Festa Toscana, dedicata ai prodotti tipici del nostro territorio”.

 

Il 17 luglio vedrà il primo di una serie di appuntamenti dedicati alla musica e ai libri, in spiaggia: è la rassegna Parole, Musica, Emozioni promossa da Spot 1 con il patrocinio del Comune di Cecina. La prima autrice ospite è Linda Polzella; seguono Alessandro Sarra Fiore, Linda Traversi, Francesco Bottai, Fabrizio Bartelloni e Vittorio Cotronei.

Il 18 luglio prende il via il Festival del Pensare che questa stagione si svolgerà interamente a Cecina e avrà come temi principali quelli del clima, dell’ambiente e della green economy.  Sabato alle 21.30 “Saluti dalla Terra”, uno spettacolo teatrale, domenica alle ore 18.30 “Miti tra cielo e terra”, per un pubblico da 10 a 100 anni, e l’intervento dell’oceonografo Sandro Carniel. Lunedì si parla di green economy e martedì di paesaggio e sviluppo.

Fine luglio vedrà un grande ritorno: quello del festival Beat. “E’ una manifestazione che tra il 1999 e il 2011 ha svolto un importante ruolo nella diffusione della musica di qualità, ha portato a Cecina grandi nomi e portato il nome di Cecina oltre confine. Abbiamo spesso pensato di rifarlo – ammette Corrado Rossetti -, è curioso che proprio ora, nel momento più difficile, ci siamo decisi a farlo. Sicuramente è un bel segnale. Sarà un assaggio di quello che auspichiamo essere, nel 2021, un grande ritorno, e avrà due pilastri: da una parte la musica progressive, dall’altra quella jazz”. Dalle 21.30, sempre in piazza Guerrazzi. 

 

 

Lascia un commento