DOPO IL LOCKDOWN. Discussione accesa fra un gestore della Baracchina Rossa di Livorno e tre agenti della Municipale. Incontro chiarificatore con il sindaco con cui si è scusato

Livorno

Il sindaco Luca Salvetti ha incontrato alle 17,00 di giovedì 21 maggio 2020 uno dei due gestori della Baracchina Rossa di Livorno (sopra il titolo, da Twitter) che nella mattinata si era reso protagonista di un episodio di violenza verbale nei confronti di tre agenti della Polizia Municipale. Un cittadino, al momento sconosciuto, ha ripreso la scena con un video che è diventato virale.

“Quando ho visto il video” afferma il sindaco Salvetti “ho cercato di capire cosa fosse successo ed ho immediatamente telefonato ai gestori della Baracchina Rossa. Un fraintendimento ha causato la sproporzionata reazione dell’uomo. Allora l’ho invitato in Comune per parlare e capire meglio e l’incontro è stato chiarificatore. La reazione eccessiva è legata alla situazione di stress e nervosismo causata dall’emergenza di questi mesi. I gestori della Baracchina Rossa” prosegue il Sindaco “hanno presentato lunedì 18 maggio, la richiesta di ampliamento di suolo pubblico, che entrerà in vigore dal primo giugno. E qui è nato l’equivoco. Credendo che fosse sufficiente la presentazione della domanda per ampliare il suolo pubblico, i gestori del locale hanno sistemato i tavoli nell’area richiesta. I tre agenti della Polizia Municipale, allertati da varie segnalazioni, non hanno potuto fare a meno di emettere una sanzione, seppur minima, che i gestori della Baracchina Rossa hanno provveduto a pagare subito. Mi preme soffermarmi sul fatto che dal 2019 gli esercenti hanno in adozione il verde pubblico intorno alla Baracchina. Molti sono stati i lavori di cura del verde effettuati e tra breve saranno piantate anche due palme. Inoltre è sul tavolo dei tecnici del Comune un bel progetto per l’area intorno alla Baracchina che i gestori hanno presentato sei mesi fa. Ci tengo a sottolineare gli sforzi che i Vigili Urbani stanno facendo da 70 giorni per offrire un supporto ai cittadini e per questo ringrazio l’intero Corpo della Polizia Municipale, che merita il massimo rispetto da parte di tutti. L’Amministrazione è dalla parte dei cittadini, degli esercenti e di tutti coloro che in questo periodo di emergenza hanno sofferto soprattutto dal punto di vista lavorativo e il suo obiettivo è di risolvere i problemi.”

Il protagonista della reazione sproporzionata e del video ripreso a sua insaputa, si è scusato con il sindaco ed andrà a scusarsi personalmente anche con gli agenti della Polizia Municipale. Ha espressamente chiesto di non essere strumentalizzato a fini politici, ma il suo gesto è stato uno sfogo dovuto alla tensione accumulata in questi mesi.

La Baracchina Rossa, che ha riaperto i battenti pochi giorni fa, come molti altri esercenti, dà lavoro a 20 persone ed è un punto di riferimento importante per la città di Livorno.

Lascia un commento