DOPO IL LOCKDOWN. Comune di Rosignano, fino al 5 giorni si possono presentare manifestazioni di interesse per organizzare i Centri estivi per i minori

Livorno

Il Comune di Rosignano, a seguito dell’emergenza sanitaria in corso che ha bloccato l’attività scolastica su tutto il territorio nazionale, ha intenzione di acquisire manifestazioni di interesse per l’affidamento della gestione di centri estivi.
Pur in un contesto di criticità per le misure ancora in vigore per il contenimento del contagio, con questo avviso l’Amministrazione comunale si pone l’obiettivo di recuperare attività e valori fondamentali come il gioco e la socialità, fortemente ridimensionati a causa del recente lockdown.
L’avviso è rivolto alle associazioni di promozione sociale, culturale e sportiva, e alle cooperative sociali che abbiano gestito, per almeno due stagioni negli ultimi cinque anni, servizi per minori, centri estivi o altri servizi educativi similari, rivolti a minori compresi nella fascia 6 -15 anni.
Le attività si svolgeranno nei centri diurni di socializzazione per minori “Lupo Alberto” e “Arcobaleno”, entrambi dotati di spazi esterni, nella struttura di via della Repubblica a Rosignano Solvay. L’edificio è strutturato su due piani e dunque l’attività potrà essere organizzata parallelamente in due gruppi differenti. Tenendo conto delle caratteristiche della struttura, ogni gruppo potrà essere costituito al massimo da 5 bambini. Prevedendo una turnazione su mattina e pomeriggio, nell’arco della giornata potranno dunque essere ospitati un massimo di 20 bambini al giorno, oltre a 2 disabili seguiti ognuno da un educatore.
L’attività dei centri estivi dovrà svolgersi dal 29 giugno al 31 luglio, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 18.00. Nel caso di reperimento di fondi aggiuntivi da parte dello Stato o di altri enti, potrà essere prorogato fino al 30 agosto.
Il servizio è rivolto ai minori nella fascia d’età 6-15 anni, con priorità a ragazzi che hanno già frequentato i centri di socializzazioni e ragazzi segnalati dai servizi sociali.
Il valore del servizio è di circa 20mila euro (Iva compresa), per il periodo 29 giugno – 31 luglio 2020, con ulteriori 20mila euro in caso di proroga fino al 30 agosto, per un valore complessivo del servizio pari a 40mila euro.
Il soggetti interessati all’avviso dovranno presentare il progetto del servizio offerto con una puntuale descrizione di tutti gli aspetti e le attività che consentano al Comune di valutarne la congruità rispetto alle disposizioni anti Covid-19 in vigore e agli obiettivi perseguiti dall’Amministrazione. Il Progetto, inoltre, dovrà essere preventivamente sottoposto all’Asl competente, il cui parere dovrà essere allegato in sede di manifestazione di interesse.
Le manifestazioni d’interesse presentate hanno il solo scopo di acquisire le disponibilità a partecipare ad un’eventuale successivo confronto competitivo tra proposte di gestione del servizio. Non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni in merito e l’avviso è finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la massima partecipazione da parte dei soggetti interessati e non in alcun modo vincolante per l’Amministrazione comunale. Il servizio verrà aggiudicato esclusivamente adottando il criterio economico e cioè al miglior preventivo proposto.
Le manifestazioni d’interesse dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 12.30 del 5 giugno 2020, esclusivamente tramite Pec, posta elettronica certificata, all’indirizzo: comune.rosignanomarittimo@postacert.toscana.it
L’Avviso con i relativi allegati e il modulo per la presentare la manifestazione di interesse sono pubblicati sul sito istituzionale del Comune di Rosignano Marittimo, nella sezione “Bandi e avvisi”, al link http://www.comune.rosignano.livorno.it/site5/pages/home.php?idpadre=44092

__

Lascia un commento