DOPO IL LOCKDOWN. Aamps riapre martedì 26 maggio il Centro di raccolta “Picchianti”

Focus, Livorno

AAMPS riapre martedì 26 maggio 2020 il Centro di Raccolta “Picchianti” in via degli Arrotini 49, dopo la sospensione transitoria del servizio causata dall’emergenza sanitaria “Covid-19”.

Una decisione concordata tra l’Azienda e l’Amministrazione comunale, nel rispetto delle prescrizioni operative e di sicurezza contenute nei DPCM e delle ordinanze regionali, per andare incontro alle necessità rappresentate dai cittadini per disfarsi anche dei rifiuti differenziati di medie-grandi dimensioni.

Per la prima settimana l’accesso, dalle ore 8.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 19.00, sarà organizzato in ordine alfabetico in base al cognome del cittadino:

– martedì 26/05: dalla lettera A alla F 
– mercoledì 27/05: dalla lettera G alla O 
– giovedì 28/05: dalla lettera P alla Z 
– venerdì 29/05: dalla lettera A alla F 
– sabato 30/05: dalla lettera G alla O (mattina) e dalla P alla Z (pomeriggio).

“E’ il momento di tornare gradualmente alla normalità anche per quanto riguarda i centri di raccolta – commenta Giovanna Cepparello, assessora all’Ambiente del Comune di Livorno – nel rispetto massimo delle prescrizioni governative a tutela della salute dei cittadini e degli operatori. Cominciamo aprendo al Picchianti e, a breve, riattiveremo anche La Rosa. Allo stesso tempo vogliamo contrastare su tutto il territorio comunale il deplorevole fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Durante l’emergenza COVID, infatti, abbiamo registrato un peggioramento delle condizioni di igiene e decoro urbano, in primis proprio in prossimità dei Centri di raccolta e le postazioni ad accesso controllato, che ci costringe a realizzare interventi di pulizia straordinari. Attività che costano alla collettività circa 300.000 euro l’anno e che, invece, potrebbero essere usati per migliorare il servizio di raccolta. Per questo potenzieremo i controlli della Polizia Municipale. Ora più che mai – conclude Cepparello – serve la collaborazione di tutti per garantire una città più pulita”.

“Il centro di raccolta ‘Picchianti’ – spiega Raphael Rossi, Amministratore Unico di AAMPS – ha dimensioni tali da garantire l’erogazione del servizio con efficacia, seppur con alcuni accorgimenti dettati dalla straordinarietà della situazione. A ‘La Rosa’ abbiamo invece spazi più ridotti, una viabilità esterna più complessa e l’adiacenza di un cantiere edile in corso. Contiamo però di riuscire ad organizzarci in pochi giorni garantendo il servizio anche a sud della città con la massima tutela della salute di tutti. Mi preme ringraziare i nostri lavoratori – conclude Rossi – che, anche in quest’occasione, si stanno prodigando al massimo delle possibilità per andare incontro alle esigenze della cittadinanza”.

AAMPS informa che per entrare al Centro di Raccolta “Picchianti” i cittadini dovranno attenersi ad alcune regole aggiuntive rispetto a quanto indicato nel disciplinare dedicato:

– indossare sempre la mascherina protettiva.
– attendere pazientemente il proprio turno rimanendo sul mezzo oppure, se a piedi, mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro.
– possono entrare solo 3 cittadini alla volta (max 2 persone all’interno del mezzo).
– si scarica il materiale in modalità self-service (se presente un altro utente aspettare che abbia ultimato l’operazione mantenendo la distanza di sicurezza di almeno 1 metro).
– gli operatori sono disponibili per informazioni sul servizio rimanendo all’interno dell’Info Point.
– i cassoni sono vuotati in orari di chiusura (in via eccezionale non si escludono operazioni durante l’orario di apertura per le quali potrà essere richiesto di attenderne l’ultimazione).
– trattenersi nell’area solo il tempo strettamente necessario allo scarico.
– non si entra con sintomi influenzali (es. febbre, raffreddore, tosse).
– all’interno dell’area non si può fruire dei bagni o entrare all’Info Point.

Lascia un commento