Donne e potere tra dominio e sovversione: convegno online organizzato dall’Osservatorio per gli studi internazionali sul Mediterraneo. L’iniziativa realizzata con il contributo del Comune di Livorno. Partecipano anche l’assessora Barbara Bonciani e Daniela Cuomo del Centro Mondialità

Il 16 aprile 2021 alle 15.30, in modalità telematica si terrà il convegno online “Donne e potere tra dominio e sovversione” organizzato dall’Osservatorio per gli Studi Internazionali sul Mediterraneo (OSIM).
L’iniziativa realizzata grazie al contributo del Comune di Livorno, con la partecipazione al Bando Associazioni, si realizza in collaborazione con CAFRE (UniPI, Pisa) Time for Africa (Udine) e MUSMED (Livorno).
Il Convegno vedrà la partecipazione di studiosi, di rappresentanti dell’Amministrazione comunale e della società civile che renderanno omaggio a figure o movimenti femminili emblematici nella lotta alla marginalizzazione e all’invisibilità a cui molto donne sono costrette. La condizione femminile rappresenta il metro di valutazione della civiltà raggiunta e per questo l’OSIM ha individuato nel tema il nodo cruciale della crescita democratica di tutti i paesi. (Sopra il titolo: immagine da Comune di Livorno).
Il Convegno costituisce il punto di arrivo di un percorso che ha visto la realizzazione di un ciclo di quattro seminari sul tema, circoscritti geograficamente ai paesi del Maghreb e del vicino Oriente, in cui sono stati affrontati temi molteplici e abbracciato un arco temporale e geografico ampio e irto di complessità. Sono state condivise scelte metodologiche e contenutistiche, mettendo in luce talune autrici ed autori vicini alla questione femminile, evidenziando criticità e passi avanti nel percorso di emancipazione della donna nei Paesi cosiddetti arabo-islamici attraverso i secoli.
Parteciperanno come relatori: Ahmed Habouss Presidente Osim, Rita El Khayat psichiatra, psicoanalista e scrittrice, Barbara Bonciani assessora alla cooperazione e relazioni internazionali del Comune di Livorno, Umberto Marin Time for Africa, Arianna Obinu Osim, Serena Gianfaldoni Cafre e Bridget Fomundam docente, Samia Benbrahim docente, Benedetta Panchetti ricercatrice, Ndack Mbaye Unibo, Daniela Cuomo Centro Mondialità e sviluppo reciproco Livorno.
“Il convegno Donne e Potere chiude un ciclo di seminari di grande interesse sulla relazione tra donna e potere nei Paesi dell’Africa settentrionale e del vicino Oriente” afferma l’Assessora Bonciani. “Come assessora alla cooperazione e relazioni internazionale ritengo l’iniziativa di grande interesse culturale. Far conoscere il ruolo delle donne nei processi di potere democratico dei propri paesi d’origine, oltre che nel raggiungimento degli obiettivi di sviluppo globale costituisce uno sforzo importante per costruire una memoria collettiva sul ruolo attivo, spesso poco conosciuto delle donne in questi processi, con una visione internazionale che valorizzi le esperienze delle donne originarie di questi Paesi”.

La vicesindaca con delega alle Pari Opportunità Libera Camici aggiunge “Nell’immaginario tipicamente occidentale si crede che le donne arabe e musulmane siano da sempre sottomesse, quasi in modo remissivo e che non abbiano mai combattuto per far valere i loro diritti. È innegabile che la disparità di genere sia molto accentuata e che le donne vivano limitazioni alla libertà personale e discriminazioni giuridiche. Parlare di emancipazione femminile con uno sguardo a 360°, mettendo in evidenza le loro esperienze e sfide ci permette di andare oltre il preconcetto della donna oppressa. Se si scava indietro nel tempo, si deve fare i conti con la presenza di molte militanti che hanno lottato per l’emancipazione e per i diritti.”

Il convegno è aperto a tutti gli interessati e potrà essere seguito in streaming sul canale facebook di Time for Africa (https://www.facebook.com/Time4Africa).

Per iscriversi è necessario fare richiesta all’email dell’associazione OSIM: simlivorno@gmail.com

Sarà rilasciato attestato di partecipazione, a chi ne farà richiesta.

Lascia un commento