Dieci e quattro remi, a Livorno tornano in acqua i gozzi per “Labronica”, la gara remiera che al tempo del Covid-19 rappresenta Palio, Barontini e Risiatori. Il 25 luglio alle 18 alla Terrazza Mascagni

Focus, Livorno

Tornano in acqua i remi e la competizione fra le cantine, oltre al tifo dei livornesi. Sabato 25 luglio 2020 alla Terrazza Mascagni si disputerà la “Labronica”, una nuova gara remiera  che intende rappresentare il tradizionale “trittico”, ovvero il Palio Marinaro, la Coppa Barontini e la Risiatori, purtroppo non disputate a causa del Covid-19. Una formula unica di competizione creata appositamente per quest’anno. La gara sarà disputata nello stesso campo di gara  del Palio Marinaro, proprio davanti alla Terrazza,  ma in forma ridotta lungo un percorso di 1000 mt, con un solo giro di boa, rispetto ai consueti tremila del Palio. Questo per rispettare le esigenze degli atleti che non hanno potuto seguire la preparazione atletica a causa della pandemia e sono tornati ad allenarsi in acqua solo da poche settimane. (Sopra il titolo: dal sito Gare Remiere Città di Livorno, il Palio – ph. Filippelli).

La “Labronica”, definita “ la gara delle gare”,  vuole essere un segnale positivo di rinascita e di passione verso il remo, una gara simbolica quindi che possa richiamare le tradizionali competizioni ed offrire occasione agli appassionati vogatori di tornare a sfidarsi.

 

Potevamo benissimo rimandare l’appuntamento remiero al 2021 ma invece abbiamo voluto proporre qualcosa di diverso per tenere in piedi i nostri sogni e mantenere le nostre tradizioni marinare, naturalmente prendendo tutte le dovute precauzioni anticovid”. Lo ha detto il sindaco Luca Salvetti alla presentazione della “Labronica” che ha visto la presenza dei tre presidenti del trittico: Palio Marinaro (rappresentato da Michele De Martino, vicepresidente) ; Coppa Barontini (Claudio Ritorni) e Coppa Risiatori (Luca Ondini). “Il quadro incoraggiante della situazione a Livorno per quanto riguarda i casi Covid – ha detto il sindaco – ci ha indotto a mettere su questa gara che verrà organizzata, ci tengo a precisare, seguendo le dovute norme anticontagio con distribuzione di mascherine e gel agli spettatori della gara e con il mantenimento del distanziamento sociale”.  “Una gara – ha aggiunto Salvetti – con caratteri nuovi ed anche spunti interessanti che potrebbero valere per il futuro, come un campo di regata più vicino alla terraferma e quindi più visibile a chi segue la gara dalla Terrazza  ed una ampiezza di soli 1000 metri che, se da un lato richiede meno impegno fisico, dall’altro richiede maggior concentrazione”. Il sindaco ha inoltre ricordato che, nonostante il Covid con la chiusura delle cantine e lo stop alla stagione remiera, l’Amministrazione comunale ha mantenuto invariato il proprio sostegno economico alle sezioni nautiche ed ai comitati, segno tangibile di quanto l’Amministrazione tenga al mondo del remo. 

 

La Labronica sarà disputata sabato prossimo alle ore 18 e vedrà scendere in acqua le imbarcazioni a 10 remi delle 8 cantine partecipanti ( divisi in due batterie)  e le imbarcazioni a 4 remi con l’equipaggio femminile di tre cantine.

 

I rioni partecipanti sono:

-Antignano, Ardenza, Montenero, Quercianella
-Benci Centro, Magenta
-Borgo Cappuccini
-Colline, Coteto, Salviano, Stazione
-Corea, Fiorentina, Shangai, Torretta
-Fabbricotti, San Jacopo
-Pontino, San Marco
-Venezia

Il programma in dettaglio prevede:

ORE 18 inizio manifestazione con il riscaldamento degli equipaggi
ORE 18.30 partenza della batteria A (gozzi a dieci remi)
ORE 18.50 partenza batteria B (gozzi a dieci remi)
ORE 19.20 finale femminile sui gozzi  4 remi
ORE 19.45 finale a 10 remi

 

Durante la “Labronica” sarà presente  alla Terrazza Mascagni il Toscana Street Food, che darà la possibilità a tutti gli spettatori di gustare cibo di strada, a marchio regionale. Alle 21.45 è in programma il  concerto Joyful Gospel Ensemble, prima manifestazione pubblica del gruppo canoro dopo il lockdown.

La cerimonia di premiazione sarà domenica 26 luglio (ore 21.30) alla Terrazza Mascagni. Sarà redatta una classifica, ma tutti gli equipaggi, indipendentemente dall’ordine di arrivo, saranno premiati con una medaglia d’oro per l’impegno che hanno saputo dimostrare durante il difficile periodo dell’emergenza sanitaria, continuando ad allenarsi, ognuno nelle proprie case, con i mezzi a disposizione.

Ed a proposito di allenamento domiciliare nella stessa cerimonia è prevista anche la consegna degli attestati ai vogatori che il 25 aprile scorso, non potendo svolgersi il Palio della Liberazione, hanno partecipato allo smart-game rowid  500 “Uniti contro il virus”  di remo ergometro  amatoriale a squadre. Dimostrando tenacia e volontà di ripresa, i vogatori  hanno costruito un evento di resilienza con un importante messaggio di Liberazione e di Solidarietà per tutti attraverso lo Sport . Anpi, Anppia e ISTORECO di Livorno hanno patrocinato l’evento.

 

 

Lascia un commento