Fondazione AIRC_DNA_005 @Lorenza Daverio-2

Deproducers e lo spettacolo DNA fa tappa (il 5 ottobre) al Teatro dei Rinnovati di Siena. Un’altra serata dove si incontrano musica e scienza

Dischi & Live, Siena

Deproducers e Fondazione AIRC per il tour di DNA. Dopo gli ottimi riscontri di pubblico registrati nei primi appuntamenti dal vivo a Roma, Brescia, Mantova, Firenze, prosegue il viaggio tra musica e scienza nato dall’incontro dei Deproducers con Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, fa tappa a  Siena (5 ottobre 2019 / Ri-Conoscere l’Ambiente, Openday Sienambiente – Teatro dei Rinnovati – Ingresso gratuito su prenotazione), Bergamo (18 ottobre), Genova (2 novembre), Napoli (23 novembre), Milano (29 novembre), Bologna (11 marzo 2020), Fasano (22 aprile) e Torino (24 aprile).

DNA è la nuova opera originale dei Deproducers, progetto nato dall’incontro tra Vittorio Cosma, Gianni Maroccolo, Max Casacci e Riccardo Sinigallia, quattro straordinari produttori discografici capaci di creare un connubio senza precedenti tra musica e scienza. “DNA” dal vivo è un emozionante spettacolo in cui i panni del front-man sono vestiti da un filosofo ed evoluzionista: «partiremo dalle origini della vita per arrivare a spiegare la logica perversa delle mutazioni genetiche come il cancro e capire come sconfiggerlo» – racconta il prof. Telmo Pievani, narratore d’eccezione accanto alla voce di Riccardo Sinigallia nel raccontare i testi scritti insieme a Vittorio Cosma. Grazie a brani musicali inediti, immagini suggestive e una scenografia costruita ad hoc,
una conferenza scientifica diventa uno spettacolo live insolito, coinvolgente ed appassionante
rivolto ad un pubblico eterogeneo amante della Musica e delle origini della vita.
È Musica che si insinua tra i sensi di chi l’ascolta, accompagnando le parole e aiutando a comprenderle meglio, in una complessa – quanto naturale – sinergia che dimostra la capacità dei Deproducers di utilizzare gli strumenti dell’uomo per spiegare i meccanismi delle cellule. Chitarra, basso e tastiere si scambiano continuamente i ruoli per dare voce all’evoluzione della vita.

Lascia un commento