Il debutto di “The Young Pope”

Cinema & TV

“The Young Pope” arriva in televisione, tre giorni dopo l’avvio della saga “I Medici” mandata in onda dalla Rai. La fatica tv del regista Paolo Sorrentino (Oscar per “La grande bellezza”), invece, viene trasmessa da Atlantic (piattaforma satellitare Sky) a partire dalla sera del 21 ottobre 2016 alle ore 21.15 (alle 20.55 va invece in scena un breve “speciale” sull’evento).

Due puntate – preview lo scorso settembre alla 73ma Mostra del cinema di Venezia – con le quali comincia il racconto della storia del giovane cardinale italo-americano Lenny Belardo (foto grande in alto), cresciuto in un orfanotrofio dopo essere stato abbandonato in tenerissima età, che viene eletto Papa prendendo il nome di Pio XIII. Un prelato che ha un rapporto con Dio molto vivace e sui generis, che non si farà manovrare come qualcuno aveva sperato prima dell’elezione al soglio di Pietro.suormary

Il “Papa giovane” di Paolo Sorrentino è interpretato dall’attore inglese Jude Law che avrà accanto a sé suor Mary – ha il volto intenso di Diane Keaton (foto a lato) – la religiosa americana che lo ha cresciuto in orfanotrofio e che gli prepara la strada per arrivare al Pontificato.

Nel cast c’è anche l’attore italiano Silvio Orlando, che veste i panni del Cardinal Voiello (foto a lato in basso), una segretario di Stato vaticano molto tifoso che legge i giornali sportivi mentre il Papa, invece, fuma sigarette (come si è visto anche nei trailer trasmessi nelle prime settimane di ottobre sul piccolo schermo in attesa del grande evento del debutto).silvioorlando

“The Young Pope”, una delle novità televisive più attese della stagione autunnale 2016, è una serie  in dieci puntate ideata da Sorrentino che firma non soltanto la regia ma anche la sceneggiatura insieme a Umberto Cantarello, Tony Grisoni e Stefano Rulli. La fiction è una grossa co-produzione internazionale fra Italia, Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia e Spagna. In tutti i Paesi coinvolti nella produzione, “The Young Pope” debutta nel corso dell’ultima settimana di ottobre 2016.

Lascia un commento