fiaschi

Debutta l’opera pop “Il Gatto con gli Stivali” di Menicagli, Mazzoli e Lacagnina. Un mix di musiche con la partecipazione straordinaria di Leonardo Fiaschi

Concerti e Lirica, Livorno, Lucca, Pisa

di ELISABETTA ARRIGHI –

Un’opera pop, la cui locandina è un concentrato di vivacità e colori. Eccolo “Il Gatto con gli Stivali”, pronto a debuttare sabato 4 e domenica 5 marzo 2017 (rispettivamente alle ore 21 e alle ore 16.30) all’Auditorium Oleandro del TH-Green Park Resort di Calambrone. Dietro quest’opera moderna, che mescola voci liriche e rap, pop e classico (e via dicendo) senza tralasciare lo swing, ci sono la creatività di tre musicisti, ovvero Oliviero Lacagnina (nato a La Spezia, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra), Gian Paolo Mazzoli (direttore d’orchestra, compositore e vicedirettore dell’Istituto superiore di studi musicali Boccherini di Lucca) e Mario Menicagli (livornese, diplomato in violino, protagonista di oltre quaranta concerti da solista con orchestra, autore di musiche e libretti di opere pop, direttore d’orchestra).

E poi c’è lui, uno dei grandi protagonisti televisivi (su Raiuno) dell’ultima edizione di “Tale e quale show” condotto da Carlo Conti. Lui è Leonardo Fiaschi (nella foto sopra il titolo), livornese doc, in questo periodo autore anche di una parodia virale di “Occidentali’s Karma”, dopo aver interpretato alla perfezione proprio su Raiuno il cantante carrarese Francesco Gabbani fresco vincitore di Sanremo 2017. E lui, Leonardo, è un perfetto cantante con… gli stivali. Speciale anche il costume in feltro, colorato e molto pop, che ha indossato per la presentazione ufficiale della data zero dell’opera che è stata fatta presso la sede della Casa editrice Sillabe, nel cuore di Livorno. Sillabe ha pubblicato il libretto dello spettacolo (nella foto in basso a destra) con cd audio, e  ha deciso di produrre l’opera pop insieme a Modigliani Produzioni. Un’opera che nel 2016 è andata in scena in versione ridotta al Boccherini di Lucca.

“Questo è la nuova divisa – ha scherzato Fiaschi “pavoneggiandosi” davanti a fotografi e televisioni – che indosseranno l’anno prossimo i vigili urbani di Livorno… E questa è una passerella di Dolce e Gabbana!”. Un po’ d’ironia prima di entrare nel vivo dell’opera pop che, come accennato, fonde diversi generi musicali e unisce voci impostate con voci pop.

L’idea di sviluppare musicalmente la fiaba di Charles Perrault è stata di Mario Menicagli, che ha poi coinvolto Mazzoli e Lacagnina (che fra l’altro, negli anni Settanta, è stato direttore e leader del gruppo Latte e Miele). “Abbiamo composto le musiche in maniera autonoma – ha spiegato Menicagli – e in questo modo abbiamo dato vita ad un mix di generi musicali che rendono questo “Gatto con gli Stivali” una delle opere pop più originali di tutti i tempi. E il libretto, secondo la tradizione moderna, l’ho scritto seguendo passo passo le noti musicali dello spartito. Il linguaggio è moderno e a volte artico, sicuramente si dà ampio spazio alla rima”.

Il cd musicale che è allegato al libro edito da Sillabe già nel 2015 (la conferenza stampa è stata introdotta proprio dall’editrice, Maddalena Winspeare), è prodotto in collaborazione con l’Orchestra Modigliani e la Creative Academy di Alessandria da cui sono state selezionate gran parte delle voci. L’opera pop vede la regia di Emanuele Gamba, affermato regista lirico ma da tempo impegnato anche nel panorama del musical, mentre i costumi sono di Clara Rota. Le scene, con interazione digitale, rappresentano fedelmente le immagini di Fabio Leonardi realizzate per il libro (a destra in basso un particolare della locandina dello spettacolo).

Le voci soliste, individuate attraverso audizioni nazionali, vedono in scena la presenza del giovanissimo “Gatto” Giorgia Giulio, del soprano Rosa D’Alise nel ruolo della principessa, del baritono Carlo Morini nei panni del re, di Omar Muratore e Gabriele Guglielmi nel ruolo dei fratelli del Marchese di Carabà, di Victor Andrini nel ruolo dell’oro, di Elisa De Bonis in quello dell’Orchessa. Le voci sono curate dalla vocale coach Marta Leung, mezzosoprano dei Alessandria. E poi c’è la partecipazione straordinaria di Leonardo Fiaschi.

“Sono stati tre anni di lavoro intensi – ha concluso Menicagli – e non credevo fosse così complicato, ma finalmente grazie anche all’essenziale collaborazione della signora Winspeare  della sua casa editrice, possiamo veder realizzato il sogno dio mettere in scena quest’opera a cui abbiamo dedicato veramente tanto di noi stessi”. Pensando già ad un altro progetto, sempre legato ad una fiaba, in fase finale di realizzazione. Dopo la doppia data zero del 4 e 5 marzo, “Il Gatto con gli Stivali”, che è dedicato ai ragazzi ma anche agli adulti, sarà in produzione alla Fondazione lirica di Sanremo con la regia di Emiliana Paoli e l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, dove in maggio andrà in scena al teatro del Casinò. La produzione toscana, invece, dovrebbe andare in tournée nel corso della prossima stagione teatrale 2017/2018 senza escludere qualche tappa estiva. 

Biglietti: prevendita sul circuito bookingshow.it oppure acquisto un’ora prima dell’inizio dello spettacolo direttamente alla biglietteria presso l’Auditorio Oleandro. Posto unico 10 euro, 5 euro ridotto. Info e prenotazioni: 0586 961271 oppure 342 5451912.

Lascia un commento