DandyDays, maestri d’eleganza per le vie del centro. Dal Dandy con la moto a quello con il cagnolino… e ci sono anche le signore. Appuntamento ad Arezzo il 2 e 3 ottobre durante la Fiera Antiquaria. Il programma dell’evento (che ha uno scopo benefico)

“Din, don, dan… dy”: campane a festa per il ritorno “in presenza” dei DandyDays – Maestri d’eleganza per le vie del centro, la manifestazione realizzata in collaborazione col Comune e la Provincia di Arezzo e con il sostegno della Fondazione Arezzo Intour che si svolgerà sabato 2 e domenica 3 ottobre 2021, in concomitanza con la Fiera Antiquaria, portando bellezza e stile fra le vie medievali e gli antichi scorci della città. (Ph. Marianna Molinari. Sopra il titolo: ph. Lorenza Cerbini).

L’evento, giunto alla sua quinta edizione e nato da un’idea dell’esperto barbiere Alessio Ginestrini e della moglie Stefania Severi, ha uno scopo benefico: i fondi raccolti verranno donati all’istituto cittadino “Casa Thevenin” che accoglie bambini con problemi familiari e difficoltà scolastiche e ragazze madri in situazioni di disagio. 

“I DandyDays e la Fiera Antiquaria hanno in comune i valori di bellezza e eleganza – commenta Simone Chierici, presidente della Fondazione Arezzo Intour e assessore al turismo del Comune di Arezzo – ed è pertanto un piacere ospitare il loro evento. Inoltre, come negli anni scorsi, anche in questa occasione i dandy mettono al centro del loro appuntamento la solidarietà con una raccolta fondi per “Casa Thevenin”. Un motivo in più per accoglierli ad Arezzo”.

Attesi gentiluomini e stilose signore da tutto lo Stivale e da oltreconfine. Testimonial della manifestazione – in qualità di gran cerimoniere – Stefano Agnoloni, maestro di stile e buone maniere. E, ancora, Niccolò Cesari brand ambassador e creativo digitale, Mr JP alias Jean Pierre Xausa, ambasciatore dell’artigianato italiano, fashion designer e referente nazionale per la Federazione Unimpresa moda uomo e donna Triveneto e Andrea Raffaelli web influencer e social media manager, autore de “The italian gentleman – Il blog del marchese”.

“Ufficiosamente” l’evento si aprirà sabato 2 ottobre alle 10: per tutta la giornata, nell’Atrio d’Onore della Provincia di Arezzo, artigiani e commercianti si danno appuntamento per un’esposizione di capi di abbigliamento e accessori artigianali unici con ingresso libero. Il mercatino sarà visitabile anche domenica 3 ottobre: durante la due giorni sarà aperta la mostra fotografica che farà da cornice all’evento dedicata a dandismo e dintorni, con scorci sul centro storico della città, ideata dai fotografi Daniele Ciaffi e Guido Faro, in collaborazione con Marianna Molinari. 

Il vero “taglio del nastro” (o della cravatta, o del fazzoletto di seta da tenere attorno al collo) è invece previsto per le 13: il negozio di abbigliamento uomo “Viapiana” (Via Guido Monaco, 4) difatti ospiterà il brunch di benvenuto. 

È invece in scaletta per le 15 la visita guidata “Arezzo, che storia!”, Una passeggiata per le vie del centro storico con Alessandra Bonchi dal “quartiere latino” fino a Piazza Grande, antico centro della vita cittadina. Un percorso a tappe, durante il quale sarà la stessa Arezzo a raccontarsi: nomi delle vie, stemmi “parlanti”, personaggi e palazzi, ma anche leggende e curiosità ci aiuteranno ad orientarci e a scoprire la città. 

Piazza San Francesco, alle 17, si trasformerà in uno “studio televisivo” con tavola rotonda coordinata dal giornalista Francesco Maria Rossi che affronterà come sempre temi importanti e di stretta attualità in piena era interCovid: “Dandy (ever) Green. L’eleganza del buon vivere salverà il mondo?”.

Abbraccia il capolavoro di Lewis Carroll l’appuntamento delle 19, “È sempre l’ora del tè e delle buone maniere”: al Chiostro del Comune di Arezzo si terrà il “Defilé dandy in tea time”, un “momento” a cura di Claudia Maggiurana, in arte Maggy Style in collaborazione con gli studenti del Liceo artistico “Piero della Francesca” di Arezzo. Una sfilata unica nel suo genere all’insegna del colore, dell’unicità e dello stile dandy. L’evento aperto a tutta la cittadinanza con dress code adeguato.

Alle 21 tutti a tavola per la cena di gala a scopo benefico curata dal ristorante “Logge Vasari”, accompagnata dal tappeto sonoro del “Quartetto Euphoria” e impreziosita dalla presenza dell’Associazione italiana sommelier (Ais Toscana), dell’associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti (Anag Toscana) e dalle “Strade del Vino Terre di Arezzo”. La serata sarà presentata dallo show girl Valentina Marconi.

Per tutta la giornata di domenica 3 ottobre, oltre all’esposizione di capi di abbigliamento e accessori artigianali, in Piazza San Domenico, test drive con auto Volkswagen col gruppo Tizzi Automobili di Arezzo. 

Tornando al cartellone dei DandyDays, alle 11,30 troviamo “Alla scoperta dei tesori di Arezzo”, una visita con la guida professionista Alessandra Bonchi. Alle 13 invece ci sarà il brunch toscano nel Chiostro del Comune di Arezzo in collaborazione col “Panificio Pierozzi”. Sempre domenica, ma alle 17, Piazza San Domenico accoglierà per la “Merenda reale” curata da Grazia Frappi, responsabile della comunicazione dell’Unione Regionale Cuochi Toscani, in collaborazione con la Pasticceria “Officina del Gusto”, la “Cioccolateria Vestri” e la “Gelateria Cecconi”.

____________________________________________________________________________________

Profili social

https://www.facebook.com/DANDYdaysArezzo/
https://www.instagram.com/dandydays_arezzo/
https://www.facebook.com/fierantiquariadiarezzo/
https://www.instagram.com/fiera_antiquaria_arezzo/

Arezzo, Piazza San Francesco, Sabato 2 ottobre – ore 17
TAVOLA ROTONDA DANDYDAYS 2021
Dandy (ever) Green – L’eleganza del buon vivere salverà il mondo?

La tavola rotonda dei Dandydays di quest’anno – coordinata dal giornalista Francesco Maria Rossi nella giornata di sabato 2 ottobre 2021, ore 17, in Piazza San Francesco in Arezzo – affronterà come sempre temi importanti e di stretta attualità. In piena era interCovid (siamo dentro/siamo fuori?) è davvero necessario fare una attenta riflessione su tutte quelle scottanti problematiche che la pandemia ci ha gettato in faccia senza tanti complimenti, e che noi da anni facciamo finta di ignorare: sostenibilità ambientale; risorse rinnovabili e inquinamento; povertà e ingiustizie sociali; consumismo e bisogni, mass media e rete web fra virtualità e vita vera; libertà individuale e collettiva.

Gli ideatori dei Dandydays credono che su tutti questi temi fondamentali il dandismo contemporaneo abbia da dire (e da fare) qualcosa di importante, con grande senso di responsabilità e consapevolezza. Se è vero che l’odierna società di massa ha negato la naturalezza e la spontaneità, frammentando la realtà in mille rivoli, molti dei quali privi di ogni senso; se è vero che il consumo ha vinto sulla politica e sulla religione, pervadendo anche le aree più intime del genere umano, allora il dandy, nella sua continua ricerca di unità attraverso mezzi etici ed estetici, nel suo individualismo colmo di senso della responsabilità personale, nella sua ricerca utopistica di eleganza e sincerità stilistica a 360 gradi, può davvero dare un contributo per salvare la bellezza del mondo, ovvero l’essenza stessa della nostra vita.
Una tavola rotonda ricca di ospiti importanti e dalla forte personalità, per un dibattitto caleidoscopico e appassionato. Il futuro appartiene ai dandy: se Oscar Wilde ne era fortemente convinto, noi non possiamo che confermarlo con entusiasmo. E con noi, gli organizzatori dell’evento aretino, Alessio Ginestrini e Stefania Severi. Un appuntamento da non mancare.

Alessio Ginestrini e Stefania Severi patron dell’evento

Arezzo, Piazza San Domenico Domenica 3 ottobre per tutta la giornata
Test drive con auto Volkswagen col gruppo Tizzi Automobili di Arezzo

La Tizzi Automobili rappresenta nel territorio di Arezzo e provincia la casa automobilistica Volkswagen dal 1961. Presente all’interno del bacino aretino ha animato in tutti questi anni il mondo dell’automobile con modelli veramente iconici entrati nella storia e nella quotidianità degli utenti. Ad iniziare dallo storico maggiolino seguito dal rivoluzionario pulmino T1 fino ad arrivare alla Golf nei lontani anni ‘70. Ed ora già in campo da tempo per affrontare le nuove ed ambiziose sfide tecnologiche dettate dall’era delle futuristiche auto totalmente elettriche della famiglia ID.
Quest’anno potrete entrare da protagonisti assoluti nel visionario mondo delle auto a trazione elettrica ed apprezzare tutte le novità del marchio. Vi diamo quindi il benvenuto in una nuova era con la Tizzi Automobili per entrare nella nuova generazione della mobilità.


Arezzo, Piazza San Domenico Domenica 3 ottobre – ore 17
Merenda Reale in favore del’Istituto Thevenin
con la partecipazione dell’Unione Regionale Cuochi Toscani

Quando si legge “Merenda Reale” il pensiero corre, giustamente, alla tradizione torinese che fece di questo delizioso appuntamento “dolce” una vera istituzione. Si tratta difatti di una tradizione nata nel lontano ‘700 alla corte sabauda per calmare l’appetito dei nobili nel tempo che trascorreva tra il pranzo e la cena e nel dopo cena ed era caratterizzata fondamentalmente da una tazza di cioccolata oppure una tazzina di bicerin accompagnata da biscottini, pasticcini, cioccolatini o gianduiotti.
L’idea è quella, ma essendo nel cuore della Toscana si è pensato ad una merenda più vicina alla tradizione locale ed alle tradizioni di Arezzo, città che ospita l’evento.

Nella pittoresca cornice di Piazza San Domenico, incastonata da Palazzi storici e dalla pregevole facciata della chiesa ove è allocato il prezioso crocifisso ligneo di Cimabue, verrà allestita una gustosa merenda caratterizzata da preparazioni dolci e salate che andranno a deliziare i palati dei presenti.
Protagonisti dell’appuntamento pomeridiano che avrà luogo il 3 ottobre, a partire dalle ore 17, la rinomata Cioccolateria Vestri con del corroborante cioccolato caldo, te e infusi, diverse tipologie di piccola pasticceria e dolci proposti dalla pasticceria Ciardi con la presenza della titolare Silvia Ciardi.
Una declinazione di merenda ancora diversa, anche per chi ama il salato, verrà proposta dall’Associazione Cuochi di Arezzo e dal Dse Fic. Gli chef aretini, guidati dal presidente Gianluca Drago, proporranno delle reinterpretazioni della merenda dolce e salata della tradizione aretina di una volta, valorizzando i prodotti locali e le eccellenze del territorio. A chiudere l’offerta di delizie un talento emergente della gelateria che si è distinto ed affermato in numerosi eventi sul territorio regionale e nazionale: Stefano Cecconi della Cremeria Cecconi. In esclusiva per i DandyDays 2021 Cecconi realizzerà un gusto dedicato al mondo dei dandy e alla loro raffinata eleganza. Verrà servito per l’occasione anche un gusto già noto adatto anche ad un pubblico con sensibilità particolari come gli intolleranti al latte e i vegani.
Presente in piazza anche uno stand con liquori e distillati a cura dell’associazione Toscana Anag e Toscana Officinalis (amaro alle cinque erbe).
Trattandosi di una manifestazione legata al mondo dandy, incentrato sul tema della moda, dell’eleganza e del “bello” in genere, l’arredo della piazza sarà originale e a tema: verranno infatti allestiti dei salottini dove le persone che vorranno intervenire potranno accomodarsi e gustare le leccornie proposte dai diversi stand. A curare l’allestimento della piazza, facendo calare i presenti in un’atmosfera dai sapori antichi e fascinosi, sarà Roberta Rapini.
L’accesso a Piazza San Domenico sarà libero e chiunque potrà godere dell’elegante allestimento curato per l’occasione. Gli assaggi proposti agli stand saranno a offerta spontanea e il ricavato sarà devoluto interamente all’Istituto Thevenin, che dal 1849 si occupa della tutela dell’infanzia in difficoltà nonché dell’ospitalità di giovani mamme e di adolescenti.

Lascia un commento