cuoio di toscana (4)

Cuoio di Toscana vola a Lineapelle Londra e a Lineapelle New York per presentare la sua eccellenza e il nuovo fashion film “Show your sole” (che ha debuttato durante Pitti Uomo)

Moda e Artigianato, Pisa

“Cuoio di Toscana”, il consorzio di riferimento delle griffe internazionali per il cuoio, con quote di mercato pari al 98% della produzione italiana e l’80% di quella europea, vola a Lineapelle Londra (22 gennaio 2019, Ham Yard Hotel) e Lineapelle New York (30 e 31 gennaio 2019, Metropolitan Pavilion, Chelsea), le due principali fiere di settore, che presentano a designer e stilisti le nuove proposte delle aziende conciarie, ambasciatrici del Made in Italy nel mondo. Il Consorzio si conferma anche questo anno tra i protagonisti della kermesse internazionale che richiama il top dei creativi e designer da tutto il mondo per intercettare le nuove tendenze in ambito pelle. Le due preview di Londra e New York che coinvolgeranno complessivamente 170 espositori, anticipano la 95esima edizione del Salone previsto a Milano dal 20 al 22 febbraio 2019.

In occasione delle manifestazioni, eventi clou per l’industria conciaria italiana, capace di rappresentare un giro d’affari superiore ai 150 miliardi di dollari, il consorzio Cuoio di Toscana proietterà il nuovo fashion film “Show your sole”, per la regia di Marco De Giorgi, su idea e progetto di Fabiana Giacomotti, firma della moda, e direttore scientifico del Master in Teoria e Strategie della Moda presso l’Università di Roma La Sapienza. Il cortometraggio, prodotto da Aria Adv, mostra la moda “capovolta”, vista dalla prospettiva inedita del passo, attraverso il racconto upside down delle sfilate. Il film gode del patrocinio di UNIC, Lineapelle e Micam Milano ed è stato presentato in anteprima lo scorso 9 gennaio, in occasione di Pitti Uomo 95. 

cuoio di toscana (2)

Lo short movie racconta l’ultima settimana della moda di Milano da un punto di vista capovolto, rivelando il potere narrativo e seduttivo delle calzature. Il passo deciso delle modelle, sulle note de “Il volo del calabrone”, terzo episodio dell’opera La favola dello zar Saltan di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov, quello sospeso dell’opening espositivo, quello eccitato della festa esclusiva: nulla più della camminata rivela l’essenza di una persona, il suo carattere, e ancor più le scarpe che calzano questi passi sono rivelatrici di un’epoca e di una società.

Il fashion film è una selezione delle 30 ore di girato, per 6 giorni di riprese, che ha coinvolto 25 brand di riferimento della moda internazionale: Giorgio Armani, Arthur Arbesser, Luisa Beccaria, Byblos, René Caovilla, Brunello Cucinelli, Doucal’s, Fragiacomo, Elisabetta Franchi, Iceberg, Les Copains, Loriblu, Loro Piana, Max Mara, Antonio Marras, Missoni, Philipp Plein, Emilio Pucci, Santoni, Vivetta a Emilio Pucci, da Daizy Shely a Antonio Marras, da Loriblu, Vionnet, Giuseppe Zanotti.

 

“Il progetto – spiega Antonio Quirici, presidente di Cuoio di Toscana – vuole raccontare l’immenso panorama di personaggi, colori e creatività che ruota intorno al mondo delle scarpe. È il primo di una serie di iniziative a supporto della filiera della calzatura di qualità. Ringrazio tutti i brand che ci danno fiducia utilizzando il nostro prodotto, e che hanno partecipato con entusiasmo alla realizzazione del film”.

 Il Consorzio Cuoio di Toscana

Cuoio di Toscana è un cuoio da suola unico ottenuto con concia lenta al vegetale, un processo antico basato sull’utilizzo di tannini naturali ricavati dal legno di castagno, mimosa e quebracho. Il marchio nasce con l’obiettivo di farsi portavoce nel mondo del distretto conciario. 

Le aziende che fanno parte del consorzio Cuoio di Toscana sono di Santa Croce sull’Arno (Bonistalli e Stefanelli Spa) e di San Miniato, località Ponte a Egola (Gruppo Conciario CMC International Spa, Conceria Gi-Elle-Emme Spa, Cuoificio Otello, Lamonti Cuoio Spa, Conceria 3S Srl e Volpi Concerie Srl)

Lascia un commento