Trouffot e Antoine Doinel

Corso di storia del cinema: lezione di Michele Cecchini su Truffaut, Léaud e Antoine Doinel. Tutto il programma

Cinema & TV, Livorno

Secondo appuntamento lunedì 19 febbraio 2018, ore 14.45, con il Corso di storia del cinema “Notte americana. Truffaut, l’uomo che amava il cinema”; ciclo d’incontri a cura dell’Istituto Vespucci-Colombo e il Centro Studi Commedia all’italiana, in collaborazione con le Edizioni Erasmo e il Circolo del Cinema Kinoglaz. Il Corso si svolgerà fino al 5 maggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Vespucci-Colombo di via Chiarini, 1, e il Centro Artistico Il Grattacielo a Livorno.
Dopo la proiezione de “I quattrocento colpi”, il corso propone un incontro di approfondimento a cura di Michele Cecchini incentrato sul ‘romanzo’ di Antoine Doinel dal titolo Rapporto confidenziale: Truffaut, Léaud e Antoine Doinel (nella foto sopra il titolo Truffaut e Doinel).

Si tratta di un ciclo composto da cinque film di Truffaut dislocati durante tutta la sua carriera, che parlano dello stesso personaggio in diverse epoche della sua stessa vita. “I 400 colpi”, l’episodio ‘Antoine e Colette ne “L’amore a vent’anni”, “Baci rubati”, “Non drammatizziamo… è solo questione di corna” e “L’amore fugge” parlano dello stesso protagonista, sempre interpretato dallo stesso attore, Jean Pierre Léaud, in un arco temporale di diversi anni. Caso unico nella storia del cinema.  Sarà dunque l’occasione per approfondire le caratteristiche e le peculiarità del cinema di Truffaut, uno dei padri della Nouvelle Vague, partendo proprio dalla genesi e sviluppo di un personaggio impegnato in avventure sentimentali che ne fanno emergere l’entusiasmo, le conquiste ma anche e soprattutto i fallimenti, delineando una sorta di antieroe le cui vicissitudini muovono da una stretta correlazione con la biografia del regista francese.

Il corso offre ai partecipanti la possibilità di accostarsi alla poetica di uno dei più grandi maestri della Storia del cinema, Francois Truffaut, attraverso l’analisi di alcuni suoi capolavori, e di approfondire, attraverso le opere di altri autori, anche gli aspetti più innovativi del suo lavoro critico.
Le lezioni, rivolte ad alunni e docenti si terranno in orario pomeridiano presso l’Aula magna dell’Istituto Vespucci, e vedranno alternarsi un corso di base (curato da Massimo Ghirlanda e Michele Cecchini) con alcuni seminari di grammatica e critica cinematografica (curati da Edoardo Becattini e i Licaoni). Il corso, di trenta ore, rientra nell’ambito del progetto della Fondazione Sistema Toscana Lanterne magiche; al termine verrà rilasciato agli insegnanti un attestato di partecipazione valido come corso di formazione e agli alunni un certificato che può essere presentato come credito formativo ai Consigli di classe. Infine si offrirà, a un gruppo di corsisti, la possibilità di partecipare alla giuria del Montecatini Short Film Festival.

Info: Segreteria didattica Vespucci, via Chiarini, tel.0586 893228, aperta dal lunedì al sabato dalle 11.00 alle 12.00; il martedì dalle 17.00 alle 19.00; il giovedì dalle 15.00 alle 17.00. www.commediaallitaliana.it .

I prossimi incontri

Mercoledì 28 febbraio ore 15.00 – 17.00
SEMINARIO n. 1
Alessandro Izzo e Francesca Detti
Le 400 idee: ideazione e scrittura di un film

Lunedì 5 marzo ore 15.00 – 17.30
LEZIONE n. 4
Massimo Ghirlanda
Introduzione alla politica degli autori
Visione del FILM
“Notorious – L’amante perduta” di Hitchcock

Venerdì 16 marzo ore 15.00 – 17.00
SEMINARIO n.2
Edoardo Becattini
Su una certa tendenza della critica francese: Truffaut e i Giovani Turchi

Lunedì 19 marzo ore 21.00 – Cinema Teatro Il Grattacielo
LEZIONE n. 5
Massimo Ghirlanda
Note di un regista
Visione del FILM
“Effetto notte” di Truffaut

Mercoledì 28 marzo ore 15.00 – 17.00
SEMINARIO n. 3
Alessandro Izzo e Francesca Detti
Tirate sul regista: la regia e la grammatica cinematografica

Lunedì 9 aprile ore 15.00 – 17.30
LEZIONE n. 6
Massimo Ghirlanda
Truffaut critico ovvero quello che resta della cenere
Visione del FILM
“Johnny Guitar” di Ray

Venerdì 20 aprile ore 15.00 – 17.00
SEMINARIO n. 4
Edoardo Becattini
Piaceri degli occhi e giochi d’infanzia: le emozioni come motore del testo critico

Mercoledì 2 maggio ore 15.00 – 17.00
SEMINARIO n. 5
Alessandro Izzo e Francesca Detti
Il montaggio in tasca: l’editing non lineare

Sabato 5 maggio ore 11.00 – 13.00
LEZIONE n. 7
Finale in musica
Kenny Carbonetto (contrabbasso); Marco Barsacchi (chitarra); Laura Lo Conte (violino); Giulia Lo Conte (oboe); Marta Lotti (pianoforte); Arianna Gallo (voce).

Lascia un commento