CORONAVIRUS. Venturina, “Arte per Bene”: 16 artisti per una causa comune. Asta online per una raccolta fondi a favore dell’ospedale di Piombino e per acquistare dispositivi di protezione

Arte, Livorno

Sedici artisti, ognuno con il proprio stile, tra scultori, pittori e tatuatori, uniti per una causa comune: ‘Arte per Bene’. Questo il nome dell’iniziativa nata dall’Associazione Culturale Seiventurinesese che ha come obiettivo quello di raccogliere fondi, attraverso un’asta on-line di opere donate da vari artisti, per far fronte alla raccolta fondi a favore dell’ospedale di Piombino e dell’acquisto di Dpi per il territorio comunale. “Nessuna volontà di sostituirci ai flussi di sostegno regionale e statali, ci mancherebbe – specificano all’associazione – ma di integrarli per far fronte all’emergenza di oggi e di domani”.

art-post

Gli artisti metteranno a disposizione un’opera che verrà presentata e messa all’asta sulla pagina Facebook @seiventurinesese da giovedì 9 aprile. Hanno aderito (rigorosamente in ordine alfabetico): Paola Camerini, Ciulì, Teofilo Colombini, Rene Cuce, Finamore Couture, Simone Cramer (outside tattoo),Gisella Giovannoni, Materia Ceramica, Antonietta Ottanelli, Pesci che Volano, Paolo Pretolani, Rebecca Tattoo, Paola Salvestrini, Fulvio Ticciati, Daniele Toncelli, Paola Zannoni.

La modalità di acquisto si svolgerà in questi termini: ogni opera avrà una base d’asta indicata dall’artista stesso, i rialzi, stabiliti in € 5,00 dovranno pervenire tramite commento, sotto l’opera desiderata. Terminato il tempo d’asta, individuato nel giorno sabato 18 aprile alle ore 18:00, l’aggiudicatario verserà la somma a mezzo bonifico sul conto corrente aperto dall’Amministrazione Comunale di Campiglia Marittima dedicato specificamente alla raccolta fondi a favore dell’ospedale di Piombino e dell’acquisto di Dpi per il territorio comunale. Successivamente dovrà fornire alla nostra Associazione la ricevuta del bonifico effettuato. La consegna dell’opera avverrà alla fine della quarantena per non sovraccaricare i corrieri che continuano comunque a lavorare mentre noi restiamo a casa.

“Ringraziamo gli artisti del nostro Comune – dichiara Gianni Manzini, presidente dell’Associazione Culturale Seiventurinesese – per questo loro contributo, originale e prezioso, cerchiamo di dare un’alternativa, di conoscere e far del bene.” Infine, con soddisfazione, la sindaca Alberta Ticciati che commenta così l’iniziativa: “Grazie a Sei venturinese se e ai tanti artisti che metteranno la loro arte a servizio di una causa importante che è quella della salute di tutta la comunità. In un momento drammatico come questo, l’arte, la passione, la visione che saprete mettere in campo con le vostre opere, capacità e abilità sarà simbolo di speranza e ristoro per lo spirito e per la mente”.

Lascia un commento