CORONAVIRUS. Si ferma anche il Lucca Classica Music Festival che doveva svolgersi dal 29 aprile al 3 maggio. Si lavora per un recupero parziale nel 2020

Focus, Lucca
Avrebbe dovuto svolgersi dal 29 aprile al 3 maggio 2020 e nelle speranze degli organizzatori c’è un recupero almeno parziale entro il 2020, ma per ora anche il Lucca Classica Music Festival ha deciso di fermarsi e la sesta edizione della manifestazione promossa da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del Giglio viene sospesa.

La proroga delle misure di contenimento dei contagi da Coronavirus emanata dal Governo rende definitivamente impossibile pensare di proseguire con l’organizzazione di una manifestazione che richiama a Lucca migliaia di spettatori e centinaia di musicisti provenienti da tutta Italia e da molti paesi europei.

Cento Cellos 2017Nonostante la decisione della sospensione, però, la macchina del Festival non si ferma e lavora per riportare in città la bellezza dell’incontro e la gioia di ritrovarsi.
«Proprio in questi giorni avremmo potuto annunciare il Premio Lucca Classica 2020 assegnato a uno dei più carismatici e acclamati direttori d’orchestra della scena internazionale. Ma in questo tempo sospeso, carico di incertezza, dolore e paura – affermano il presidente dell’AML Marco Cattani e l’amministratore unico del Teatro del Giglio Giovanni Del Carlo – facciamo un inevitabile “passo indietro”, aspettando di riprendere a camminare assieme, ma solo quando sarà possibile farlo in totale sicurezza. Crediamo infatti che questo sia il compito dei festival culturali in questo momento: lavorare per riportare la fiducia nella condivisione oltre a fornire un contributo alla ripresa economica. Lucca Classica Music Festival tornerà, anche se per il momento non è possibile stabilire quando. E sarà una festa di musica, con la gente e per la città. Una festa ancora più bella dopo questo silenzio forzato».

Appena possibile i promotori del Festival comunicheranno tempi e modi per l’eventuale rimborso dei biglietti che rimangono comunque validi per le auspicate date di recupero. Si fa presente, a questo riguardo, che in base all’ art. 88 del D.L. 17.03.2020 n. 18 il rimborso avverrà nella forma di un voucher utilizzabile entro un anno.

Lascia un commento