CORONAVIRUS. Primo weekend della Fase 2, cosa si può fare. Vademecum per un comportamento virtuoso

Da non perdere, Livorno

Anche in questo fine settimana manteniamo le distanze e indossiamo la mascherina. Seppure con maggiore libertà di movimento, la Polizia Municipale ricorda che siamo ancora in una fase di emergenza da coronavirus (la Fase 2) e non possiamo abbassare la guardia. Sono molte di più rispetto alla Fase 1 le cose che possiamo fare e le ragioni per cui possiamo spostarci. 

E’ importantissimo però ricordare che non sono consentiti assembramenti, e che, anche se l’obiettivo non è quello di fare multe ma di veder rispettate le regole, i controlli da parte della Polizia Municipale saranno serrati, dal centro ai parchi aperti, al lungomare, così come nei negozi, dove le regole sono stringenti (ingressi scaglionati, mascherine,distanziamento). 

Sono iniziato anche i controlli alle fermate dei bus per il rispetto dell’ordinanza n. 47 della Regione (obbligo sui mezzi pubblici di indossare le mascherine e di rispettare la distanza di almeno 1 metro dagli altri passeggeri e dal guidatore), raccomandati i guanti monouso).

Si ricordano quindi le cose che possiamo fare in Toscana (e a Livorno), ma appunto, a distanza di sicurezza e con la mascherina.

COSA SI PUO’ FARE IN TOSCANA FINO AL 17 MAGGIO 2020

SPOSTAMENTI PER INCONTRARE I CONGIUNTI
Gli spostamenti per incontrare i propri congiunti sono consentiti e sono ricompresi tra gli spostamenti giustificati per necessità. Per congiunti si intendono  i coniugi, i partner conviventi, i partner delle unioni civili, le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo, nonché i parenti fino al sesto grado (come, per esempio, i figli dei cugini tra loro) e gli affini fino al quarto grado (come, per esempio, i cugini del coniuge). NON CONSENTITO INCONTRARE GLI AMICI.
È comunque fortemente raccomandato limitare al massimo gli incontri con persone non conviventi, poiché questo aumenta il rischio di contagio. In occasione di questi incontri devono essere rispettati: il divieto di assembramento, il distanziamento interpersonale di almeno un 1,80 mt e l’obbligo di usare le mascherine per la protezione delle vie respiratorie.

SPOSTAMENTI VERSO DOMICILIO O RESIDENZA
Il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza in Toscana è consentito solo per coloro che hanno sul territorio regionale il proprio medico di medicina generale o il pediatra di famiglia. Non è dunque consentito il rientro in Toscana verso le seconde case utilizzate per vacanze

SPOSTAMENTI VERSO ALTRE PROPRIETÀ O MANUFATTI (SECONDE CASE, CAMPER, ROULOTTES, BARCHE, CAPANNI CACCIA o PESCA)
È consentito raggiungerli per le attività di manutenzione e riparazione necessarie per tutelare le condizioni di sicurezza e conservazione del bene. Lo spostamento potrà essere solo INDIVIDUALE e limitato all’ambito del territorio regionale, con obbligo del rientro in giornata presso l’abitazione abituale.

RISTORAZIONE A DOMICILIO E ASPORTO
Consentite da parte delle attività di somministrazione di alimenti E BEVANDE e delle attività artigiane alimentari. Si raccomanda la previa ordinazione on-line o telefonica ed evitando assembramenti all’esterno e con la presenza nel locale di un cliente alla volta con divieto di consumo sul posto.

ACCESSO AI CIMITERI
In base ad un’ordinanza del sindaco di Livorno, è consentito l’accesso ai cimiteri comunali della Cigna e Antignano nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1.80 mt e con il divieto di assembramenti.

ACCESSO AI PARCHI 
Consentito l’accesso a Villa Fabbricotti, Villa Corridi e Parco Baden Powel rispettando la distanza interpersonale di almeno 1,80 metro pur mantenendo chiuse le aree gioco per bambini.

ACQUISTI FUORI DAL COMUNE
È consentito lo spostamento INDIVIDUALE per acquistare i prodotti di cui è ammessa la vendita, nell’ambito dei confini provinciali.

ATTIVITÀ SPORTIVE (ANCHE IN MARE: PESCA DA RIVA, SUP, WINDSURF, CANOA)
Sono consentite in forma STRETTAMENTE INDIVIDUALE sul territorio regionale, utilizzando per lo spostamento mezzi propri di trasporto e con l’OBBLIGO DEL RIENTRO IN GIORNATA presso l’abitazione abituale. È possibile l’accompagnamento da parte di una persona nel caso di minori o di persone non completamente autosufficienti. L’attività va svolta nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri.

ATTIVITÀ MOTORIA (PASSEGGIATE, BICICLETTA)
È consentita individualmente o anche con accompagnatore per minori e persone non autosufficienti, o da parte di residenti nella medesima abitazione, con partenza e rientro alla propria abitazione, senza uso di altri mezzi di trasporto. Nel caso di residenti nella medesima abitazione e diminori o persone non completamente autosufficienti accompagnati non è necessario mantenere le misure di distanziamento sociale.

ORTI E SILVICOLTURA
È consentito lo spostamento INDIVIDUALE all’interno del territorio regionale per attività agricole amatoriali e selvicoltura alle seguenti condizioni: a) che la superficie agricola o forestale sia nel possesso del soggetto interessato; b) che lo,spostamento avvenga non più di una volta al giorno con obbligo di rientro in giornata presso l’abitazione abituale; c) che le attività siano limitate alla tutela delle delle produzioni vegetali e degli animali allevati. Per le attività selvicolturali lo spostamento è consentito per lo svolgimento delle operazioni di taglio ed esbosco.

CAVALLI E CANI (ALLENAMENTO E ADDESTRAMENTO)
È consentito ai proprietari di provvedere INDIVIDUALMENTE al loro allenamento e addestramento esclusivamente in maneggi o aree autorizzate per l’addestramento cani all’interno della regione, con obbligo di rientro in giornata presso la propria abitazione.
Per la parte sportiva a cavallo vale quanto al punto 4.

USCITE IN BARCA
L’uso di imbarcazioni per attività sportiva e per la pesca amatoriale è consentito ad un massimo di 2 persone con rientro all’ormeggio in giornata.

TOELETTATURA ANIMALI DOMESTICI
L’attività degli esercizi è consentita previa prenotazione e garantendo idonee misure di sicurezza anche per quanto attiene la consegna e il ritiro dell’animale.

AZIENDE AGRITURISTICHE
È consentita la somministrazione di alimenti e bevande alle medesime condizioni di cui al punto 10.

CALZATURE PER BAMBINI
È consentita la vendita sia all’interno di negozi specializzati in abbigliamento per bambini che nei negozi specializzati in calzature per bambini

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE
È consentito agli impianti con la presenza del gestore di determinare liberamente l’orario del servizio derogando agli obblighi previsti in materia dipresenza del gestore nelle fasce orarie di garanzia.

MANUTENZIONE E RIMESSAGGIO IMBARCAZIONI
Sono consentite le attività necessarie a garantire la filiera della manutenzione e rimessaggio delle imbarcazioni da diporto come ad esempio l’alaggio e lo spostamento dal cantiere all’ormeggio e viceversa.

Consulta anche le FAQ della Regione Toscana https://www.regione.toscana.it/-/faq-su-coronavirus

Vedi le ordinanze della Regione Toscana: https://www.regione.toscana.it/-/ordinanze-della-regione-toscana

Lascia un commento