CORONAVIRUS. Pietrasanta, il sindaco Giovannetti: “Così non va bene. Troppe situazioni a rischio, troppi assembramenti”

Versilia

Troppe situazioni a rischio. Troppi assembramenti. Sono tante le segnalazioni arrivate sulla scrivania del sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti (foto sopra il titolo) nelle ultime ore, confermate dal Comando della Polizia Municipale, che hanno costretto il primo cittadino ad un nuovo appello dopo quello di alcune settimane fa rivolto ai giovani. “Così non va bene. – fa sapere il sindaco – Gli assembramenti sono sempre vietati nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, ma soprattutto all’esterno dei locali dove in queste ore abbiamo rilevato molte situazioni dove non sono rispettate le distanze di sicurezza. Ricordo a tutti che il virus non è stato sconfitto e che dobbiamo continuare a seguire scrupolosamente le raccomandazioni se non vogliamo cadere in un nuovo incubo. Un nuovo lockdown adesso sarebbe disastroso”.

Sono diverse le situazioni dove sono state segnalate presenze di gruppi. “Gli esercenti devono mettere in atto tutte le misure per evitare assembramenti. E’ molto importante la collaborazione di tutti in questa fase delicata in cui dovremo abituarci ad uno stile di vita che è molto diverso da quello a cui eravamo abituati. Serve responsabilità da parte di tutti. La Polizia Municipale – conclude il sindaco – farà rispettare il divieto di assembramento laddove verrà meno”.

Lascia un commento