CORONAVIRUS. Luigi Salvadori, presidente di Fondazione CR Firenze: “Riportiamo a casa la famiglia fiorentina con due figli adottivi bloccata a Dubai dal 13 marzo a causa del lockdown”

Firenze, Focus

“Riportiamo a casa la famiglia fiorentina bloccata dal 13 marzo 2020 a Dubai a causa del lockdown per il coronavirus’’: lo ha annunciato il presidente diFondazione CR Firenze Luigi Salvadori riferendosi ai coniugi Elisabetta e Alberto Agostini che, assieme ai figli adottivi di 9 e 12 anni, sono fermi da oltre un mese a Dubai dove hanno fatto scalo provenienti dall’India e diretti in Italia. Del loro rientro si sono interessati, in queste settimane, la Commissione Adozioni Internazionali e il Ministero degli Affari esteri, oltre al Comune di Firenze.

‘’Quando abbiamo saputo di questa emergenza – ha aggiunto Salvadori – abbiamo compreso il grave disagio e la profonda prostrazione della famiglia che dopo tutto questo tempo trascorso in albergo, si trova in difficoltà anche economiche. Abbiamo così ritenuto doveroso intervenire sostenendo le spese per il loro rientro a Firenze, nonché mettendo a disposizione la rete di contatti che coltiviamo da anni e che ci ha permesso di agire velocemente. In particolare il nostro Consigliere di amministrazione Marco Carrai, anche in qualità di presidente di Toscana Aeroporti, è riuscito, anche per i suoi rapporti internazionali, ad attivare un canale con le autorità competenti che ci permetterà di poter riabbracciare la famiglia in tempi rapidissimi’’.

La coppia è partita da Firenze a fine febbraio diretta a Mumbai e dall’India, a metà marzo si è imbarcata per tornare in Italia. La sosta a Dubai ha coinciso col lockdown e la famiglia, che è assistita da un’associazione che segue le famiglie adottive, è da allora negli Emirati Arabi. Genitori e figli hanno dovuto cambiare spesso albergo spostandosi con difficoltà per la quarantena che gli è stata imposta dalle autorità.

’’Siamo commossi e grati per questo regalo inaspettato – dichiara la signora Elisabetta – e ringraziamo di cuore per la sua generosità la FondazioneCR Firenze, il suo presidente Luigi Salvadori e i tutto il Consiglio di amministrazione. Ma il nostro ringraziamento va anche a coloro, a cominciare dal sindaco Dario Nardella e tutto il personale del Comune, che ci sono stati costantemente vicini in queste settimane. Non vediamo l’ora di toccare dinuovo il suolo fiorentino’’.

Lascia un commento