CORONAVIRUS. L’apertura della pagina Fb conquista subito 18mila follower (e centinaia di migliaia di visualizzazioni) mentre decolla alla grande anche “Uffizi Decameron”

Arte, Firenze

Oltre 18.000 follower e centinaia di migliaia di visualizzazioni in poche ore: questi i numeri esplosivi dell’apertura della pagina Facebook delle Gallerie degli Uffizi (www.facebook.com/uffizigalleries/), effettuata martedì con un video saluto del direttore Eike Schmidt (visto più di duecentotrentamila volte).

Insieme agli altri social del museo, Twitter e Instagram, anche la nuova pagina Facebook parteciperà alla campagna culturale ‘Uffizi Decameron’ lanciata martedì 10 marzo 2020: si tratta di foto, brevi video e storie dei capolavori custoditi nelle sale delle Gallerie, ideate per tenere compagnia a tutti gli italiani rimasti a casa per evitare il contagio del coronavirus. E sono già numerosissimi anche i visitatori stranieri che visitano i canali social delle Gallerie, facendo sì che il Decamerone museale oltrepassi i confini e diventi globale. Già tre i video caricati: oltre al messaggio del direttore, anche una clip per scoprire i tesori della sala di Raffaello e Michelangelo agli Uffizi (quasi 48mila visualizzazioni) ed una terza, pubblicata oggi, per spiegare al grande pubblico cosa sia la Galleria delle Statue e delle Pitture (circa 12mila visualizzazioni).

“La cultura e l’arte possono essere un grande sostegno e sollievo in questo momento di difficoltà che richiede a tutti un grande sacrificio. La calorosissima accoglienza che è stata riservata agli Uffizi al momento del loro sbarco su Facebook ne è la prova – commenta il direttore Eike SchmidtCogliamo questo come un invito a diffondere con sempre maggior impegno i nostri capolavori, offrendo tour virtuali tra le sale e tante altre videostorie” .

 

Lascia un commento