CORONAVIRUS. Il Comune di Campiglia Marittima promuove il “Pacchetto scuola” per gli studenti in condizioni economiche più difficili. Due ordinanze: riapertura del cimitero e chiusura di due parchi

Focus, Livorno

Dall’8 maggio 2020 il Comune di Campiglia Marittima ha aperto il bando “Pacchetto scuola” per l’anno scolastico 2020/2021, finalizzato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (libri scolastici, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studenti appartenenti a nuclei familiari in condizioni socio economiche più difficil (con indicatore economico equivalente ISEE non superiore all’importo di euro 15.748,781) in modo da promuoverne l’accesso e il completamento degli studi sino al termine delle scuole secondarie di secondo grado, e dei percorsi Istruzione e Formazione Professionale IeFP, garantendo, nel contempo, quanto più possibile la massima omogeneità ed equità sul territorio regionale. I contributi, assegnati dal comune di residenza del beneficiario, sono erogati grazie al finanziato della Regione Toscana in base alla Legge regionale 32/2002 e ai suoi collegati normativi ed applicativi. Dichiara l’assessore all’istruzione  Iacopo Bernardini: “Un supporto economico importante che va nella direzione di contrastare il fenomeno della dispersione scolastica, permettendo agli studenti e alle studentesse con un background socioeconomico complesso di terminare le scuole secondarie”.

Come fare domanda

La domanda d’ammissione deve essere presentata debitamente compilata in ogni sua parte e firmata, con i relativi allegati, dal 08 maggio 2020 al 19 giugno 2020. Il modulo per la domanda dovrà essere scaricato dal sito istituzionale del comune, www.comune.campigliamarittima.li.it, sezione notizie 2020.

Nei casi in cui non si riesca a scaricarlo dal sito potrà essere ritirato nei box adibiti e collocati fuori dalle sedi degli uffici comunali di Campiglia Marittima  e Venturina Terme, e poi presentato con le seguenti modalità: posta certificata all’indirizzo: comune.campigliamarittima@postacert.toscana.it, oppure e-mail all’indirizzo: istruzione@comune.campigliamarittima.li.it. In via residuale, in forma cartacea,  può essere consegnato nella cassetta postale situata fuori dalle sedi comunali.

L’avvenuto ricevimento della domanda con la comunicazione del numero di protocollo assegnato sarà comunicato per mail, (si prega di indicare nella domanda l’indirizzo mail a cui inviare comunicazioni).

Informazioni

Per informazioni e delucidazioni è possibile chiamare l’ufficio scuola al numero 0565839240 dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00.

**********

DAL 12 MAGGIO RIAPRE IL CIMITERO / Apertura al pubblico tre giorni a settimana

Molti sono stati i cittadini che in questo lungo periodo di chiusura hanno chiesto informazioni per poter far visita ai loro cari che non ci sono più. Il Comune di Campiglia ha deciso di riaprire il cimitero comunale, situato nel capoluogo aperture dalla settimana dell’11 maggio, quindi, in pratica il primo giorno di apertura sarà martedì 12 maggio poiché per il momento starà aperto tre volte a settimana: nei giorni di martedì e giovedì con orario continuato dalle 8:00 alle 18:00 e il sabato mattina con orario 8:00- 12:00.

Si accederà da entrambi gli ingressi e si dovranno indossare guanti e mascherina di cui munirsi personalmente. Tutte le informazioni necessarie saranno scritte in appositi cartelli all’entrata e si troveranno a breve anche sul sito del Comune. Le visite saranno consentite nel rispetto delle regole di sicurezza, dal divieto di assembramenti al rispetto della distanza interpersonale. Si fa presente inoltre che la rivendita di fiori del cimitero sarà aperta solo in orario mattutino dalle 8.00 alle 12.00.

**********

ORDINANZA DI CHIUSURA DEL PARCO DEI LAGHETTI E DEL PARCO CENTRO GIOVANI DI CAFAGGIO

Nuova ordinanza della sindaca di Campiglia Marittima, Alberta Ticciati, per applicare le norme del Governo e della Regione volte a contrastare la trasmissione del Covid-19. Con l’ordinanza n. 20 del 5 maggio 2020 la sindaca Ticciati dispone la temporanea chiusura del parco pubblico del laghetto in località Tufaia, a Venturina Terme, l’area alta dove insistono i laghetti, e del parco giochi del Centro Giovani a Cafaggio. “Questa scelta si è resa necessaria -afferma l’assessora ali lavori pubblici Fossi – perché le aree in questione presentano zone più difficilmente gestibili, come Tufaia, oppure praticamente dedicate ai giochi, come a Cafaggio. Dal prossimo fine settimana stiamo pensando di coinvolgere le associazioni per coadiuvare la supervisione e il monitoraggio delle aree a tutela della salute pubblica”.  L’ordinanza interdice l’utilizzo degli attrezzi ginnici e dei giochi dei bambini mediante la nastratura e l’apposizione di una segnaletica appropriata, ha validità fino al 31 maggio 2020, salvo proroghe per sopraggiunte necessità o diverse disposizioni.

L’accesso del pubblico ai parchi, alle ville e ai giardini pubblici è condizionato al rigoroso rispetto del divieto di assembramento, nonché della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, e l’ordinanza prende avvio dalla facoltà del sindaco che può disporre la temporanea chiusura di specifiche aree in cui non sia possibile assicurare altrimenti il rispetto della distanza di sicurezza tra le persone.

 

Lascia un commento