CORONAVIRUS. Donazione della provincia cinese di Henan attraverso Zhong Art International che ha sede a Firenze. Arrivate 30mila mascherine e mille caschi protettivi che la Regione ha indirizzato all’ospedale di Massa, area fra le più colpite della Toscana

In un’emergenza che ci vede come uno dei paesi più duramente colpiti dall’epidemia i rapporti di amicizia e scambio culturale fra l’Italia (nello specifico la Toscana), e la Cina stanno proseguendo nel più autentico senso di solidarietà.

foto 2-2

Un importante gesto di vicinanza tra i popoli si è appena compito con una donazione, da parte del governatore della Provincia di Henan, Yin Hong, di 30.000 mascherine chirurgiche e 1000 caschi protettivi destinati al personale sanitario. Il materiale, donato alla Regione Toscana, ha viaggiato su un Boeing 747-400F partito da Zhengzhou (Cina), che ha fatto scalo a Novosibirsk (Russia), a Milano Malpensa, e a Bari. Il materiale sanitario è stato prelevato e consegnato nella giornata di lunedì 20 aprile all’ospedale di Massa.

foto 3-2

Il governatore Enrico Rossi ha mandato una lettera di ringraziamento al governatore della Provincia Henan, Yin Hong e al presidente della Zhong Art International, Xiuzhong Zhang. Nella lettera Enrico Rossi, oltre ai ringraziamenti, informa che è stato scelto l’ospedale di Massa poiché si trova in  una delle aree della regione più colpite da Covid-19 in proporzione al numero di abitanti e auspica che la crisi mondiale venga presto superata e che le attività culturali possano rappresentare, nuovamente, il segno tangibile delle relazione tra i due paesi. 

L’iniziativa è stata coordinata dalla presidente della Zhong Art International Xiuzhong (Gianni) Zhang (foto in basso a destra), realtà con sede a Firenze che dal 2013, insieme all’assessorato alle Relazioni Internazionali della Provincia di Henan, si occupa di diffondere in Italia il patrimonio culturale cinese e favorire, al contempo, l’affermazione della cultura italiana in Cina, anche attraverso la promozione della cooperazione economica tra i due paesi. 

Foto Xiuzhong Zhang

Zhong Art International | ZAI (chinese:中艺国际) dal 2013 con il duplice obiettivo di diffondere in Italia il patrimonio artistico cinese, sia tradizionale che contemporaneo, e favorire al contempo la diffusione della cultura italiana in Cina, in una logica di scambio e reciprocità tra due paesi geograficamente lontani ma vicini nello spirito. A partire dalle sedi operative di Firenze e Beijing si dedica a tutte quelle attività che possono creare un ponte culturale tra Italia e Cina, attraverso progetti e collaborazioni che uniscono realtà simili.

Segue con professionalità e accuratezza l’intero processo di una mostra d’arte, dall’individuazione del tema all’allestimento finale. Grazie a Zhong Art International, importanti artisti cinesi contemporanei hanno esposto in Italia, e molti artisti italiani ed europei sono stati promossi in Cina, attraverso l’organizzazione di mostre personali o mediante la loro partecipazione a importanti eventi quali biennali o rassegne collettive.

 

Lascia un commento