CORONAVIRUS. Donazione del Propeller Club di Livorno con la sua presidente Maria Gloria Giani a tre istituzioni livornesi in prima linea per l’emergenza sanitaria

Focus, Livorno

Il Propeller Club Port of Leghorn vicino alla città ed al suo territorio in Emergenza Covid-19. Il Club ha deciso di destinare un’importante donazione a tre istituzioni della città che sono a vario titolo in prima linea nella lotta al virus. Usl Toscana Nord Ovest, Caritas e Misericordia Livorno riceveranno un contributo per potenziare i loro servizi a sostegno dei cittadini e delle fasce più delicate della popolazione in questa difficile fase della vita civile.  

Maria Gloria Giani

In questo drammatico periodo in cui l’Italia si è fermata e concentrata su come debellare un nemico invisibile – afferma Maria Gloria Giani, presidente del Propeller Club Porto di Livorno – non potevamo rimanere immobili, pur #restandoacasa. Già a settembre scorso, in occasione dell’apertura dell’anno associativo 2020 avevamo stanziato dal bilancio una cifra importante per organizzare eventi e convegni che valorizzassero la strategia del porto di Livorno nel Mediterraneo. D’intesa con il Direttivo –  ed ovviamente a nome dei soci tutti che con le loro quote sostengono le attività della nostra associazione – abbiamo deciso di mettere a disposizione la somma stanziata, a sostegno di più necessità della nostra città, per un supporto operativo di assistenza sanitaria ma anche con attenzione al sociale. Ho pertanto raccolto l’appello rivoltomi da Monsignor Giusti per la Caritas Diocesana e dell’Arciconfraternita della Misericordia di Livorno, ed abbiamo assegnato loro il nostro contributo.  Infine mi sono attivata con la Dott.ssa Maria Letizia Casani, Direttore Generale della Asl Toscana Nord Ovest mettendo a disposizione una cifra per le necessità primarie dei presidi ospedalieri del nostro territorio”.

La somma devoluta all’Asl sarà destinata all’acquisto di un’attrezzatura a sostegno della ventilazione assistita (C-Pap), mentre la Caritas la utilizzerà per l’acquisto di generi alimentari e prodotti per la prima infanzia. La Misericordia di Livorno utilizzerà la donazione per l’acquisto di uova di Pasqua che verranno consegnate, insieme alla spesa, a chi si trova in una condizione di difficoltà. 

La presidente Maria Gloria Giani ha personalmente preso accordi con il direttore generale dell’Asl Toscana Nord Ovest, Maria Letizia Casani, con Suor Raffella Spiezio della Caritas  e col  comandante Fabio Ceccolini per l’Arciconfraternita della Misericordia di Livorno e in questi giorni sono avvenute le donazioni.

Affettuose le parole di ringraziamento che sono pervenute alla presidente Giani da parte dei destinatari per la generosità e la attenzione verso la città e quel bisogno che, se presente da tempo e tuttavia celato, adesso si è già tramutato in diffusa realtà. 

 

Lascia un commento