CORONAVIRUS. Coop porta la spesa a domicilio a chi ha difficoltà ad uscire di casa. Un protocollo siglato da Comune di Livorno e Unicoop Tirreno

Livorno

Unicoop Tirreno, insieme ad alcune associazioni di volontariato (Ordine di Malta, SVS e CRI), dal  3 aprile 2020 a Livorno sta consegnando gratuitamente la spesa a casa a persone  impossibilitate ad uscire di casa o alle quali è fortemente raccomandato di non uscire. Ovvero non solo anziani come quelli ai quali già il Comune di Livorno effettua le consegne di beni di prima necessità, ma anche persone affette da patologie croniche e varie malattie, o immunodepressi.

Lo sancisce un protocollo appena siglato dal Comune di Livorno e Unicoop Tirreno, teso a offire un servizio importante alle categorie maggiormente in difficoltà in questo periodo, che potranno così evitare di uscire dalla propria abitazione di frequentare luoghi affollati e riducendo così rischi di contagio.

Si precisa che la consegna è gratuita, la spesa è a carico invece della persone che la richiede.

“Dall’inizio stiamo lavorando – dichiara l’assessore al Sociale Andrea Raspanti – per evitare che le misure di distanziamento sociale necessarie a contenere l’epidemia si scarichino sulle spalle, già affaticate, delle persone più vulnerabili. Abbiamo attivato grazie a un finanziamento regionale un servizio a domicilio per gli anziani e, grazie alla collaborazione formalizzata da questo protocollo, potremo estendere la platea dei beneficiari. Voglio ringraziare Unicoop Tirreno per la disponibilità e le tante associazioni di volontariato che, coordinate dalla Caritas – sottolinea l’assessore – si sono messe al servizio di questo importante progetto. Il Comune sta ricevendo dal mondo del volontariato e in genere dal terzo settore un contributo essenziale, che deve essere valorizzato. La presenza di tanti volontari accanto alle istituzioni ci permette non solo di offrire un aiuto materiale a tante persone in difficoltà, ma anche di offrire loro concreta testimonianza della vicinanza della città, affinché si sentano meno sole”. 

Le persone potranno fare richiesta di spesa a domicilio contattando: 389 8856700 dal lunedì a venerdì 9.00-12.00 14.17  800318911 dal lunedì a domenica 9.00-18.00 0586 801100 da lunedì a sabato 9.00-13.00′.

Coop si avvarrà delle associazioni, che andranno a fare gli acquisti nei punti vendita più vicina alle abitazioni delle persone interessate dal servizio, e consegneranno la spesa a domicilio, ovviamente usando tutti gli accorgimenti in rispetto della normativa in materia di igiene e sicurezza.

Tramite un codice a barre che i volontari dovranno far passare alla cassa prima di chiudere il conto, sarà erogata alle associazioni la cifra di 5 euro a spesa: in questo modo Unicoop intende dare un supporto concreto anche al volontariato della città.

Dodici associazioni si sono inoltre rese disponibili per svolgere attività di colletta alimentare nei vari supermercati, attraverso un sistema di “spesa sospesa” e successiva distribuzione a soggetti in difficoltà. Fondazione Caritas farà azione di coordinamento tra le associazioni Misericordia di Antignano, SVS, Opera di Santa Caterina, Croce Rossa Italiana, Associazione Il nuovo millennio, Amici della Zizzi, Centro Cristiano fronte di vita APS, Associazione Vivi Centro Livorno, Associazione Atapc Livorno, Misericordia di Montenero, Diecidicembre, Arciragazzi, Livorno Asd-Aps Agedo.

 

I supermercati Coop presso i quali è previsto si svolga la colletta sono i seguenti:

Coop Levante

Coop La Rosa

Coop Via Mastacchi

Coop Via Toscana

Coop Mercato Livorno (Porta a terra ex Iper)

Coop Porta a mare (Cantiere Orlando)

Attivo anche lo storico servizio “Ausilio per la spesa”, a cura dei soci Coop volontari e dell’Auser che al momento consegnano la spesa a casa a 60 persone anziane che vivono sole.

Lascia un commento